ARTICOLI CORRELATI

Cos’è la gonartrosi?

La gonartrosi (o artrosi del ginocchio) è una malattia cronico-degenerativa caratterizzata dalla distruzione e dalla potenziale perdita della cartilagine articolare del ginocchio. Nel corso del tempo, questo processo causa un danno progressivo a carico

RMA: un diritto per tutti?

Questo articolo è e vuole essere un sasso gettato provocatoriamente nel mare della Riproduzione Medicalmente Assistita per sollevare dubbi ed interrogativi. In questo campo si assiste ad una sovrapposizione tra

DEPRESSIONE: la fine della supremazia dei farmaci

Dal mito delle pillole della felicità alla cura integrata “Come la maggior parte delle persone pensavo che gli antidepressivi funzionassero”- così inizia il libro di Irving Kirsch, professore di psicologia

Emergenza ipertensiva: cosa fare?

L’emergenza ipertensiva è caratterizzata da un incremento acuto della pressione arteriosa a valori pericolosi o in pazienti a rischio. Le situazioni più frequenti di emergenza sono relative a diversi sintomi:

Iperprolattinemia: cosa fare?

La prolattina (PRL) è un ormone, normalmente prodotto dall’ipofisi, che ha la funzione di stimolare la produzione di latte nelle donne gravide e di impedire un’ulteriore gravidanza durante le prime fasi dell’allattamento;

L’ansia

L’ansia ha mille volti e le modalità con cui si manifesta possono mutare nel tempo, con pervasività e gravità diversa.

Gestire l’età menopausale con un adeguato stile di vita

Gestire-l'età-menopausale-con-un-adeguato-stile-di-vita

La menopausa può diventare l’occasione giusta per apportare cambiamenti in meglio per la salute nel proprio stile di vita.

Diverse sono le aree nelle quali impostare un cambiamento, come ad esempio:

  • utilizzare un diario del ciclo mestruale per poter capire se è tutto normale o meno, cosi da annotare fenomeni irregolari nel ciclo come sanguinamenti o altri problemi da dover riferire al medico curante.
  • Cercare di prevenire l’osteoporosi, uno dei maggiori rischi dopo la menopausa, poichè l’impoverimento osseo collegato può progredire fino a conseguenze gravi.
  • Possono essere di aiuto degli esercizi di rafforzamento osseo, in considerazione della possibilità di incorrere in fratture dovute a fragilità ossea per osteoporosi. Un valido strumento di valutazione del rischio è fornito dal Frax, l’algoritmo approvato dall’OMS per il calcolo del rischio di microfratture e fratture a carico delle ossa e della colonna in donne dall’inizio del periodo menopausa agli anni successivi.
  • L’aumento di peso nelle donne in eta menopausa è rappresentato soprattutto dal grasso collocato sull’addome, soprattutto quando non si segue una dieta specifica o non si pratica con regolarità l’esercizio fisico.
  • Il grasso addominale è collegabile al rischio di sviluppo di malattie a carico dell’apparato cardiovascolare.
  • Il sonno, la qualità del riposo, rappresentanoimportanti fattori che concorrono ad un adeguato stile di vita. Eventuali disturbi del sonno vanno trattati al fine di ottenere un sonno regolare e ristoratore.
  • Evitare alcol, caffeina e nicotina (fumo di sigarette), elementi contrari al trattamento.
  • Prevenire le cefalee ormonali, tenendo conto che i sintomi relativi vanno attenuandosi in menopausa con livelli ormonali bassi.
  • L’incontinenza urinaria, uno dei sintomi del periodo menopausale può essere alleviata con esercizi mirati al rafforzamento del pavimento pelvico e della muscolatura che controlla la minzione. Cosi da migliorare lo svuotamento della vescica, ottenendo anche dei miglioramenti nella pratica sessuale.
  • Moderare l’esposizione alla luce solare per proteggere la pelle contro la secchezza

Idratarsi in modo costante bevendo una sufficientà quantità d’acqua seguendo queste modifiche:

  • controllare la pressione sanguigna.
  • Controllare i valori di laboratori (colesterolo, trigliceridi, glicemia).
  • Controllare costantemente il peso.
  • Migliorare la propria alimentazione con una dieta appropriata.
  • Ridurre costantemente i livelli di stress.

In menopausa certamente alcuni fattori di rischio non possono essere modificatii, ma altri possono essere messi sotto controllo o modificati affinché uno stile di vita sano possa contribuire al miglioramento della qualità di vita.

SPECIALISTI CORRELATI

  • Foto del profilo di Dott.ssa Donatella Gniuli
    attivo 2 anni fa

    Endocrinologi,Diabetologo

    Telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Maria Rosaria Lucamante
    attivo 2 anni fa

    Medicina Omeopatica,Pediatri

    Telefono
  • Foto del profilo di Dr. Andrea Falchi
    attivo 2 anni fa

    Oculisti

    • Viale Teracati 51 - Siracusa
    Telefono
  • Foto del profilo di Dr. Marco Trono
    attivo 2 anni fa

    Ortopedici

    • Viale Luigi Settembrini 17H - Rimini
    Telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Sara Panigalli
    attivo 2 anni fa

    Psicologi,Psicoterapeuti,Terapeuta

    • Corso d'Augusto 81 - Rimini
    Telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Prostatite

La prostata è una ghiandola a forma di castagna, del diametro di alcuni centimetri, presente soltanto negli uomini; è posizionata davanti al retto, al di sotto della vescica e circonda

Crisi emotiva

Nell’uso corrente la parola “crisi” ha un significato drammatico, ossia il passaggio da una condizione di stabilità ad una variabilità degli equilibri precedentemente assunti, ritenendo l’omeostasi quale unico referente di

Disturbo da attacco di panico

Il disturbo da attacchi di panico è una malattia psichiatrica caratterizzata da episodi di improvvisa e intensa paura, angoscia e sensazione di morte imminente o forte timore per la propria

Disturbo di personalità borderline

Il disturbo di personalità borderline è un disturbo psichiatrico caratterizzato da una percezione altalenante del proprio valore e della propria identità, con oscillazioni repentine che vanno da una visione molto
Salmonellosi

Salmonellosi

L’infezione da salmonella o salmonellosi è una infezione batterica che colpisce l’intestino. Questo batterio abita nel tratto intestinale degli animali e dell’uomo e fuoriesce all’esterno con l’espulsione delle feci. Può

Gozzo

Il gozzo corrisponde alla tumefazione più o meno voluminosa e sporgente che compare nella parte anteriore centrale del collo principalmente in persone che si trovano per periodi prolungati in condizioni

Artrosi dell’anca

L’artrosi dell’anca è anche detta coxartrosi ed è una patologia cronico-degenerativa dell’articolazione dell’anca dovuta a una progressiva alterazione della cartilagine articolare. L’artrosi dell’anca può essere primaria o secondaria. La coxartrosi

Bulimia nervosa

La bulimia nervosa è un disturbo del comportamento alimentare più diffuso di quanto si creda e ampiamente sottodiagnosticato, soprattutto nelle forme lievi, che possono passare inosservate se non sono i

Artrosi della spalla

Nella spalla, le diverse articolazioni, e in particolare quella scapolo-omerale (o gleno-omerale) che è situata tra i capi articolari della scapola e dell’omero, sono normalmente rivestite di cartilagine, che permette

Irsutismo e virilizzazione

L’irsutismo è una condizione che interessa essenzialmente le donne e che consiste nella crescita di peli scuri in aree cutanee nelle quali, di norma, è presente una peluria significativa soltanto

FORMAZIONE