ARTICOLI CORRELATI

Coltivazione e produzione intensiva del Cranberry

Habitat L’arbusto di cranberry in origine cresceva nei suoli sabbiosi e nelle paludi dell’America settentrionale. Oggi, come ben sappiamo è diffuso e coltivato in molti stati dell’unione per scopi alimentari.

I cibi grassi che fanno bene

Come componenti di una dieta salutare vi sono alcuni cibi grassi che fanno bene. Aiutano a mantenere notevolmente in salute cervello, cuore e pelle.

Cos’è l’Indice di Massa Corporea?

Il peso corporeo è l’espressione di un buon apporto di energie. Un peso elevato o ridotto può indicare squilibri alimentari, ma oltre a misurare il peso è necessario confrontarlo con

A cosa servono le vitamine?

Le vitamine costituiscono un gruppo di sostanze molto eterogeneo, non apportano calorie, ma sono indispensabili per il funzionamento dell’organismo. Nel momento in cui per lunghi periodi non si assumano vitamine

Cosa mangiare durante l’allattamento

Una donna che allatta il proprio bambino necessita di un fabbisogno energetico in corrispondenza al latte prodotto. Per calcolarlo viene tenuto conto di una perdita di peso di 0,5 kg
Infezioni batteriche e viaggi internazionali

Infezioni batteriche e viaggi internazionali

Dovendo intraprendere un viaggio, sia per lavoro che per svago, occorre raccogliere informazioni dettagliate sui luoghi che si intende visitare, considerando che la mappa dei paesi dove più alto è il rischio di esposizione alle “malattie del viaggiatore”.

Sindrome metabolica

Sindrome-Metabolica

La sindrome metabolica è un insieme di anomalie che possono aumentare il rischio di patologie cardiovascolari e non solo. Essa si caratterizza attraverso la presenza di almeno tre di questi fattori: aumento della circonferenza della vita, ipertrigliceridemia, ridotto HDL colesterolo, aumento della pressione arteriosa, iperglicemia. L’ipotesi patogenetica più importante che spiega la sindrome metabolica è l0insorgenza di insulino-resistenza collegata all’aumento degli acidi grassi liberi circolanti. Nei pazienti con sindrome metabolica è stato anche riscontrato un aumento delle citochine pro infiammatorie. L’aumento di sindrome metabolica nella popolazione è sicuramente legato all’obesità, al sedentarismo e all’invecchiamento generale della popolazione stessa.

Consigli dietetici

La terapia dietetica per i pazienti affetti da Sindrome Metabolica ha l’obiettivo di correggere le alterazioni metaboliche presenti, quindi obesità, insulino-resistenza, ridotta tolleranza ai carboidrati, dislipidemia e ipertensione arteriosa. La dieta da seguire deve essere a ridotto contenuto calorico e costituita prevalentemente da carboidrati complessi e povera di zuccheri semplcii. Per quanto riguarda l’apporto di grassi è necessaria la riduzione di acidi grassi saturi, di acidi grassi trans e colesterolo. Tra i grassi da preferire ci sono quelli monoinsaturi quindi l’olio d’oliva. Per migliorare i valori pressori la dieta deve anche prevedere la riduzione dell’apporto di sodio tenendo presente che molti degli alimenti ricchi di grassi sono anche ad alto contenuto di sodio.

Fonte: Manuale di dietetica e nutrizione clinica di Franco Contaldo e collaboratori

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dott. Alfredo Montariello
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    • Via Roma 12 - San Giorgio a Cremano
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Antonio Corsano
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Allergologi, Nutrizionisti, Internista

    • Via Gallipoli 59 - Maglie
    telefono
  • Foto del profilo di Prof. Augusto Lacchè
    attivo 3 anni, 9 mesi fa

    Cardiologi

    • Via Edoardo Jenner 45 - Roma
    telefono
  • Foto del profilo di Dott. Salvatore Scurria
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Urologo, Andrologo

    • Via Alcide De Gasperi 123 - Canicattì
    telefono
  • Foto del profilo di Prof. Antonio Picardi
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Internista, Epatologi

    • Via Álvaro del Portillo 200 - Roma
    telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Ablazione della fibrillazione atriale

L’intervento di ablazione della fibrillazione atriale (FA) è una procedura chirurgica finalizzata a eliminare la fonte dell’aritmia cardiaca, attraverso la distruzione selettiva di piccole porzioni del tessuto cardiaco presenti nelle

Insufficienza venosa

L’insufficienza venosa e i disturbi vascolari associati, come varici e teleangectasie (capillari superficiali), interessano soprattutto i vasi venosi delle gambe e delle braccia e sono legati principalmente alla diminuzione del

Ipertrofia ventricolare

L’ipertrofia ventricolare è una condizione caratterizzata dall’ispessimento e da una perdita di elasticità delle pareti del ventricolo sinistro (ossia della camera inferiore sinistra del cuore), che vede così parzialmente compromessa

Insufficienza cardiaca

L’insufficienza cardiaca corrisponde a una condizione nella quale il cuore non è in grado di ricevere e/o pompare con forza sufficiente il sangue verso i polmoni e il resto dell’organismo,

Stenosi giugulare

La stenosi giugulare corrisponde a un restringimento del lume delle vene giugulari, che sono i principali vasi sanguigni che raccolgono il sangue povero di ossigeno proveniente dal cervello e lo

Ecodoppler cardiaco

L’ecocardiogramma, detto anche ecocardiografia, è una tecnica diagnostica di imaging basata sull’impiego di ultrasuoni, semplice e rapida da eseguire, innocua, indolore e a basso costo che, proprio per queste sue
Ipertensione intracranica

Ipertensione intracranica

L’aumento della pressione all’interno della scatola cranica può essere legata ad un edema cerebrale o alla presenza di una lesione espansiva intracranica, ad un ostacolo alla circolazione liquorale o all’associazione

Fibrillazione atriale

La fibrillazione atriale è il disturbo del ritmo cardiaco più diffuso nel mondo occidentale. Negli Stati Uniti colpisce circa tre milioni di persone; in Italia, secondo le stime, a esserne

Shock, emergenza medica

Può accadere che la circolazione del sangue attraverso il corpo subisca una improvvisa modificazione dando luogo ad una condizione di shock fisiologico, con diminuzione del flusso e di crisi da

Aneurisma aortico

Con aneurisma aortico si intende la dilatazione permanente di un segmento ben delimitato dell’aorta, la più grande arteria del corpo che riceve il sangue direttamente dal ventricolo sinistro e lo
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile