ARTICOLI CORRELATI

Soffocamento

Il soffocamento avviene quando le vie aeree superiori sono bloccate e la vittima non riesce a respirare. Due sono le opzioni: Se l’adulto è cosciente ma non riesce a parlare,

Camminiamo mezz’ora

Il tempo bello favorisce l’attività fisica esterna. Se si vuole praticare un’attività motoria basilare, come ad esempio una semplice camminata, basta dedicare una mezz’ora al giorno, anche se a giorni

Il Nordic Walking

di Roberto Vallabio, istruttore Scuola Italiana Nordic Walking (SINW)   Tradotto in italiano significa Camminata Nordica e consiste nel camminare con l’aiuto di particolari bastoncini. Un aiuto che si tramuta in

Interventi psicologici per i pazienti Covid-19

Ci si sta iniziando ad interrogare sugli Interventi psicologici necessari a seguito dell’epidemia di COVID-19. In uno studio recente cinese, pubblicato su China Lancet February 18, 2020 a partire proprio da

Camminare fa bene: ecco perché

Il corpo umano è nato per muoversi, e mantenersi attivi ogni giorno è un vero e proprio toccasana per corpo e mente. Anche se si ha qualche acciacco minore e

Avvelenamento da derivati del petrolio

I derivati del petrolio sono costituiti da idrocarburi alifatici, che possono contenere una piccola quantità di idrocarburi aromatici. Molti derivati del petrolio possono contenere anche una piccola percentuale di piombo

Immersioni, le regole fondamentali

Immersioni, le regole fondamentali

Il corpo umano si è evoluto nel corso di centinaia di migliaia di anni sviluppando esperienza e capacità sulla terra ferma, dove ha potuto primeggiare rispetto agli altri esseri viventi. Tuttavia esso ha sviluppato una notevole padronanza nell’acqua muovendosi agevolmente su fiumi, laghi, cascate e infine sul mare, conquistando l’acquaticità necessaria per espletare le proprie attività.

Il corpo umano, pur muovendosi in acqua, nuotando o immergendosi, sa bene che essa rappresenta un pericolo costante dato che sotto questo elemento non può sopravvivere se non con riserve d’aria.

Le attività subacquee sia sportive che di esplorazione o diletto sono molte, ma si basano su due tipi di immersione in acqua: quella più naturale e antica dell’immersione in apnea, e quella più tecnica e moderna dell’immersione con riserva di ossigeno (bombole).

Va da se che chi decide di praticare una delle due tecniche di immersione subacquea possa farlo dopo adeguata preparazione e formazione, seguendo i percorsi autorizzati delle Federazioni Nazionali e delle Società Tecniche e Sportive, ma esistono poche regole fondamentali da tener costantemente presenti, non solo per quelli che si immergono, ma anche per i loro familiari, per gli amici e per quanti presenti nei luoghi delle immersioni (laghi, fiumi, mare) come operatori turistici, lavoratori locali, ecc.

• Lo stato di salute di chi si immerge deve essere di forma piena, non successivo a malesseri, indigestioni, notti insonni, o altri disturbi, disturbi respiratori o circolatori.
• L’equilibrio psicofisico e la padronanza di se di chi va sott’acqua non devono apparire alterati o compromessi da esperienze negative , come attacchi di ansia o di panico.
• L’alimentazione prima dell’immersione deve essere molto leggera e basata su alimenti di facile digestione.
• Le condizioni meteorologiche devono essere ottimali come da bollettino.
• Le immersioni vanno organizzate predisponendo e organizzando le attrezzature necessarie in caso di emergenza.
• Le immersioni devono prevedere la presenza di almeno un compagno che controlli e che sia controllato nelle fasi di discesa e nel comportamento in acqua. Incidenti come lo svenimento in acqua possono essere risolti solo da un compagno soccorritore. Mai fare immersioni solitarie.
• Seguire le regole delle due rispettive tipologie di immersione per prevenire incidenti come la sindrome da apnea prolungata (nell’immersione in apnea) o dell’embolia gassosa (nell’immersione con bombole).

Foto di Marcello Rabozzi

SPECIALISTI CORRELATI

  • Foto del profilo di Dr. Tiziana Volpe
    attivo 2 anni, 7 mesi fa

    Ginecologi,Medici di Base,Professional Counselor

    • Piazzale Jonio 50 - Roma
    Telefono
  • Foto del profilo di Dr. Domenico D'Angelo
    attivo 2 anni, 7 mesi fa

    Otorinolaringoiatri,Medici di Base,Medico Competente

    • Via Pola 5 - San Prisco
    Telefono
  • Foto del profilo di Dr. Giovanni Arrichiello
    attivo 2 anni, 7 mesi fa

    Ginecologi,Medici di Base

    • Corso Regina Margherita 260 - Torino
    Telefono
  • Foto del profilo di Dott. Cristiano Crisafulli
    attivo 2 anni, 7 mesi fa

    Diabetologo,Medici di Base,Internista

    • Via Vittorio Emanuele II 181 - Acireale
    Telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Irene Pistis
    attivo 2 anni, 7 mesi fa

    Medici Estetici,Medici di Base,Medico Certificatore

    • Via della Reoubblica 461/3 - Vergato
    Telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Candidosi orale

La candidosi orale, detta anche mughetto, è una condizione caratterizzata dall’accumulo sulle mucose orali del fungo Candida albicans. Si tratta di un agente patogeno infettivo e resistente, che può proliferare

Aneurisma aortico

Con aneurisma aortico si intende la dilatazione permanente di un segmento ben delimitato dell’aorta, la più grande arteria del corpo che riceve il sangue direttamente dal ventricolo sinistro e lo

Sensibilità dentinale

Si parla di sensibilità dentinale quando, in risposta a certi stimoli, il paziente avverte un fastidio o un dolore, acuto e di breve durata, che non è attribuibile a cause

Tracheite

La trachea è un organo dell’apparato respiratorio, fa parte delle vie aeree inferiori ed è situata tra la laringe e i bronchi. È un viscere cavo tubulare la cui funzione

Aterosclerosi

L’aterosclerosi è un processo patologico che porta alla progressiva formazione di depositi localizzati composti principalmente da grassi e colesterolo e piastrine (ateromi o placche aterosclerotiche) all’interno delle pareti delle arterie

Ipertensione

In base a quanto stabilito dalle linee guida ESH-ESC, l’ipertensione arteriosa è definita dal riscontro di valori di pressione sistolica (massima) ≥ 140 mmHg e/o di valori di pressione diastolica

Bronchiectasie

Con il termine “bronchiectasie” si fa riferimento a una condizione respiratoria che interessa i bronchi e che si caratterizza per la presenza di dilatazioni e degenerazioni del tessuto bronchiale, associate

Cellulite

La cellulite è un’alterazione su base infiammatoria del tessuto sottocutaneo ricco di grasso (pannicolo adiposo), innescato dal ristagno di liquidi dovuto alla cattiva circolazione venosa e linfatica (la linfa è

Broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO)

Secondo la definizione ufficiale, la BPCO è «una condizione patologica dell’apparato respiratorio caratterizzata da ostruzione del flusso aereo, cronica e parzialmente reversibile, cui contribuiscono in varia misura alterazioni bronchiali (bronchite

Xerostomia

La xerostomia, nota anche come “bocca secca” o “secchezza delle fauci”, si riferisce a una condizione in cui le ghiandole salivari non producano saliva a sufficienza per mantenere la bocca

FORMAZIONE

PUBBLICA LA TUA ADS

sarai ricontattato da un responsabile dello staff di my special doctor