ARTICOLI CORRELATI

La rinite: cos’è e come curarla

Il termine rinite indica una generica irritazione e infiammazione della mucosa nasale. Esistono tre tipologie principali di rinite: la rinite infettiva, la rinite allergica e la rinite non-allergica (o rinite vasomotoria). La rinite infettiva insorge

La pasta, nutrimento prezioso

Sempre più ricerche avvalorano il ruolo della pasta all’interno di una dieta equilibrata sia per i bambini che per gli adulti.

Cos’è il morbillo?

Il morbillo è una malattia infettiva causata da un virus del genere morbillivirus (famiglia dei Paramixovidae). Molto contagiosa, è una malattia che viene detta “infantile” dal momento che – insieme a varicella, pertosse, rosolia e parotite – colpisce principalmente

Tanti batteri nelle scarpe e sullo smartphone

Vaste popolazioni di batteri abitano nelle nostre scarpe e sui nostri telefonini cellulari. La ricerca I ricercatori hanno raccolto campioni da oggetti di largo impegno che noi tutti manipoliamo quotidianamente:

Le cattive abitudini che fanno ammalare la Tiroide

Tiroide

La tiroide, pur essendo essa una ghiandola di piccole dimensioni ha un compito molto importante: quello di secernere gli ormoni che andranno a regolare la struttura metabolica dell’intero organismo. Questa ghiandola, quando minacciata da fattori disturbanti, reagisce con delle disfunzioni che si estendono poi a tutto il corpo, una serie di funzioni come quella cardiaca con la regolazione del ritmo, la rapidità o meno con cui lavora il metabolismo nel consumare le risorse disponibili, la temperatura costante del corpo e finanche a determinare lo stato generale dell’umore rappresentano l’operato della tiroide nel corpo umano.

Quando qualcuna di queste funzioni viene compromessa da un insulto che arriva alla tiroide la conseguenza può essere quella che stabilisce uno squilibrio nella secrezione ormonale, causa diretta di vari disturbi e malattie. In breve se la tiroide sta male tutto il corpo ne paga le conseguenze.

Ma quali sono, in uno stile di vita medio, le abitudine negative responsabili delle principali alterazioni tiroidee?

Va detto che generalmente le disfunzioni sono innanzitutto provocate da patologie autoimmuni, da fattori genetici o da fattori iatrogeni, ovvero dall’azione di certe categorie di farmaci. Tuttavia molti studi hanno appurato che esiste una relazione diretta tra abitudini di vita sbagliate, alterazioni tiroidee e un metabolismo alterato, pericolo che si estende all’intero organismo.

  • La mancanza di attività fisica.
    L’abitudine a non muoversi , stare seduti per ore, utilizzare l’auto per qualunque spostamento, riducendo sempre i più quei minimi esercizi del corpo costituisce una seria minaccia per la tiroide che riduce progressivamente la propria attività fino all’ipotiroidismo, cioè una condizione di lavoro tiroideo insufficiente. Basta solo una mezz’ora di esercizio giornaliero per mantenere la tiroide attiva e in buona funzione.
  • Un consumo eccessivo di caffeina.
    Bere uno o due caffè nella giornata è un conto , ma berne tanti determina un abuso di caffeina che può influire negativamente sulla funzione tiroidea.
    Basterà ridurre al minimo l’assunzione di caffeina per fermare il danno alla tiroide , utilizzando bevande più salutari come spremute di frutta naturali.
  • Il consumo eccessivo di alcol.
    Al di la del consumo di alcol ai pasti, è molto diffusa l’abitudine ai tanti drink degli incontri sociali e degli eventi , che progressivamente elevano i livelli alcolemici. Questa condizione, che talvolta può arrivare fino all’alcolismo, rappresenta un forte motivo di disturbo alla tiroide, che può reagire rallentando il proprio lavoro fino all’ipotiroidismo.
    Questa abitudine errata va contrastata con l’impegno a non consumare più di un bicchiere di bevanda alcolica al pasto principale e a sostituire gli altri drink con bevande non alcoliche.
  • Il Fumo.
    L’abitudine al fumo è un altro dei grandi rischi di danno tiroideo.Le sostanze prodotte dalla combustione del tabacco sono dannose per la tiroide e tra queste il tiocianato , particolarmente tossico , è in grado di alterare in modo significativo la ghiandola , soprattutto in presenza di altre malattie preesistenti.
    Il fumatore, totalmente preso da questa cattiva abitudine , talvolta non si accorge del peggioramento del proprio stato di salute e , in particolare, che il fumo ha fatto ammalare la sua tiroide.
    Solo un convinto atteggiamento di volersi liberare dell’abitudine al fumo può far regredire i disturbi tiroidei e ritrovare una condizione di buona salute.
  • Carenza di iodio.
    Lo Iodio è un elemento chimico alogeno (generatore di sali) molto importante per la buona funzione della tiroide. E’ presente nell’organismo , ma serve continuamente alla tiroide per la regolazione degli ormoni che presiedono al metabolismo basale e a molte altre funzioni , come ad esempio la regolazione della temperatura. La carenza di iodio può causare un’attività eccessiva della ghiandola che può determinare l’ipertiroidismo.

Come si interviene ? Attraverso l’alimentazione si cerca di apportare iodio utile alla funzione tiroidea , consumando alcuni cibi che lo contengono, come ad esempio:

1) Aglio e cipolla;
2) Il sale marino iodato;
3) Le alghe marine;
4) Il pesce e i frutti di mare;
5) Latte, lo yogurt e i formaggi.

  • Lo Stress.
    E’ ormai appurato che lo stress sia un nemico per vari organi e un elemento che concorre notevolmente all’instaurarsi di una malattia, ma nel caso della tiroide lo stress , sia fisico che psichico , è una minaccia significativa , in grado di danneggiare la tiroide e le sue funzioni.
    Lo stress va ridotto o eliminato attraverso un comportamento più calmo e ragionato che si ottiene con tecniche di rilassamento , esercizio fisico , svago attività distrattive.

Per ognuna delle cattive abitudini che insidiano la tiroide c’è una soluzione per contrastarle, ma va detto che una dieta sana ed un’attività fisica quotidiana possono essere lo scudo di difesa più efficace per prevenire le malattie tiroidee.

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dr. Fabio Fabi
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici dello Sport, Internista, Medici di Base

    • Via Sarsina 147 - Roma
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Roberto Zaffaroni
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici di Base, Terapeuta

    • Via San Francesco D' Assisi 5 - Varese
    telefono
  • Foto del profilo di Dott. Franco Cicerchia
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Oculisti, Agopuntori, Medici di Base

    • Via Alcide de Gasperi 39 - Palestrina
    telefono
  • Foto del profilo di Dott. Giovanni Adamo
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Angiologi, Medici di Base

    • Provincia di Ragusa - Ragusa
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Francesca Marceddu
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Anestesisti, Medici di Base

    • Via del Risorgimento 49 - Pirri
    telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Sindrome metabolica

La sindrome metabolica non è propriamente una malattia, ma una condizione complessa definita dalla simultanea presenza di noti fattori di rischio cardiovascolare quali obesità (soprattutto di tipo “centrale”, ossia a

Ipotiroidismo

L’ipotiroidismo è una condizione determinata dall’insufficiente produzione di ormoni tiroidei, tetraiodotironina o tiroxina (T4) e triodotironina (T3), da parte della tiroide, con conseguente riduzione dell’efficienza metabolica generale e insorgenza di

Tumore dell’ipofisi

I tumori dell’ipofisi (o ghiandola pituitaria) sono un gruppo di neoplasie prevalentemente benigne che interessano una piccola struttura posta al centro del cervello, posteriormente alla radice del naso, che ha

Apnee ostruttive notturne

Durante il sonno possono verificarsi degli episodi ripetitivi di ostruzione delle vie aeree superiori, spesso accompagnati a riduzione della saturazione di ossigeno. Tali episodi si accompagnano nella quasi totalità dei

Glaucoma

Il glaucoma è una grave malattia dell’occhio che può causare cecità, principalmente a causa di un aumento della pressione interna dell’occhio che danneggia il nervo ottico. La malattia può insorgere

Ambliopia

L’ambliopia, più comunemente nota come “occhio pigro”, è una malattia dell’apparato visivo caratterizzata da una visione ridotta in un occhio dovuta a uno sviluppo visivo anormale nei primi anni di

Fibrillazione atriale

La fibrillazione atriale è il disturbo del ritmo cardiaco più diffuso nel mondo occidentale. Negli Stati Uniti colpisce circa tre milioni di persone; in Italia, secondo le stime, a esserne

Astigmatismo

L’astigmatismo è un’imperfezione nella curvatura della cornea – la membrana trasparente convessa che costituisce la porzione anteriore della tonaca fibrosa del bulbo oculare – oppure della forma del cristallino. Normalmente,

Scompenso cardiaco (acuto)

Lo scompenso cardiaco acuto (Acute Heart Failure, AHF) è una condizione clinica potenzialmente pericolosa per la vita che può derivare dal peggioramento di uno scompenso cardiaco cronico già diagnosticato (insufficienza

Morbo di Cushing

Il “morbo” o “sindrome di Cushing”, talvolta indicata come “ipercortisolismo”, è una condizione caratterizzata da un insieme variabile di sintomi caratteristici indotti dall’esposizione dell’organismo a eccessivi livelli di glucocorticoidi e,
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile