ARTICOLI CORRELATI

Epitassi: cosa fare?

L’epitassi è un’emorragia che ha origine all’interno delle fosse nasali. Il sangue può fuoriuscire attraverso le narici o transitare posteriormente nella faringe. Se l’emorragia è posteriore o se la situazione lo richiede si può praticare il tamponamento

Cos’è la Malattia di Crohn?

La malattia di Crohn è un’infiammazione cronica intestinale che può colpire tutto il tratto gastrointestinale. Le cause sono ancora sconosciute. È caratterizzata da ulcere intestinali, spesso alternate a tratti di intestino sano, e, se non curata

Avvelenamento da pentaclorofenolo

Il pentaclorofenolo viene utilizzato come rivestimento protettivo delle travi. L’esposizione occupazionale avviene principalmente per via cutanea. Questa sostanza agisce come disaccoppiante della fosforilazione ossidativa. Esistono diverse controversie per avvelenamento cronico

Gli sport acquatici

Siamo ormai giunti in piena estate. Le temperature cominciano ad innalzarsi senza sosta ed il caldo comincia a farsi sentire, soprattutto per chi pratica sport. Correre, andare in palestra, giocare

Idratarsi con frutta e ortaggi

Frutta e verdura sono i nostri migliori alleati contro la disidratazione. Non contengono solamente acqua ma anche vitamine, sali minerali, antiossidanti e fibre. Una dieta ricca di frutta e verdura
Infezioni batteriche e viaggi internazionali

Infezioni batteriche e viaggi internazionali

Dovendo intraprendere un viaggio, sia per lavoro che per svago, occorre raccogliere informazioni dettagliate sui luoghi che si intende visitare, considerando che la mappa dei paesi dove più alto è il rischio di esposizione alle “malattie del viaggiatore”.

Tanti batteri nelle scarpe e sullo smartphone

Vaste popolazioni di batteri abitano nelle nostre scarpe e sui nostri telefonini cellulari. La ricerca I ricercatori hanno raccolto campioni da oggetti di largo impegno che noi tutti manipoliamo quotidianamente:

Reazione insulinica

Una reazione insulinica avviene quando una persona affetta da diabete si inietta troppa insulina, oppure mangia troppo poco dopo aver preso l’insulina. Una reazione di questo tipo può causare i

Udito ovattato? Controllare il cerume

Udito-ovattato-Controllare-il-cerume

Durante il periodo estivo, soprattutto quando si fanno molte immersioni in mare, in lago, o piscina, nelle orecchie resta dell’acqua che spesso, trovando qualche accumulo di cerume, potrebbe favorire la formazione di qualche ostruzione nel condotto che da quella sensazione di ascolto ovattato di voci e suoni, o anche di apertura e chiusura delle orecchie.

In alcune circostanze diventa una condizione fastidiosa che isola ed irrita la persona interessata dal problema. Il problema è il cerume in eccesso rimasto all’interno. Come rimuoverlo?

Va detto che Il cerume, quella sostanza giallognola ed oleosa, costituita da sebo e cellule morte della pelle, ha una funzione protettiva per il benessere dell’orecchio, dato che funge da barriera per difendere l’orecchio da corpi estranei come insetti, polvere, sporcizia, contribuisce a mantenere sano l’ambiente interno evitando prurito e infezioni.

Occorre prudenza se si intende pulire l’interno dell’orecchio, evitare di introdurre tamponi di cotone o strumenti appuntiti che potrebbero ledere il timpano o le delicate strutture ossee interne, senza poi riuscire a rimuovere il cerume accumulato, rischiando inoltre di compattarlo e spingerlo più dentro.
Il cerume, cosi come viene prodotto dal derma così viene espulso in modo spontaneo, quando a seguito della masticazione va a staccarsi, essiccarsi e fuoriuscire a piccoli pezzi come cera, lasciando pulito il condotto uditivo.

Se si avverte di avere del cerume da rimuovere, si può provare a risolvere con delle gocce di olio minerale reperibili in farmacia, che vanno introdotte all’interno con il compito di disgregare l’accumulo di cerume facendolo sciogliere. Ma se questo intervento non produce effetti, forse il cerume è diventato particolarmente secco e compatto, poco oleoso, forse indurito anche dalla presenza di residui di peli delle orecchie facendo da tappo nel condotto, meglio allora rivolgersi al medico, che sarà in grado di rimuovere l’ostruzione con strumenti adeguati, come siringhe ad acqua in grado di frantumare e rimuovere il cerume con un gettito di acqua tiepida, ripulendo poi eventuali detriti presenti nel condotto.
In alcuni casi, come in presenza di eczema, è particolarmente consigliabile di affidarsi al medico per un’attenta rimozione dei depositi di cerume, al fine di evitare danni provocati da interventi personali imprudenti.

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dr. Antonio Varriale
    attivo 3 anni, 12 mesi fa

    Medici Estetici, Dentisti, Medici di Base

    • Via Grotta dell Olmo 20 - Giugliano in Campania
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Anna Puccio
    attivo 3 anni, 12 mesi fa

    Ginecologi, Medici di Base

    • Via Vincenzo Ponsati 69 - Volvera
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Carmela Tizziani
    attivo 3 anni, 12 mesi fa

    Medico Legale, Medico Certificatore, Medici di Base

    • Via Gaetano Bruno 25 - Napoli
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Roberto Zaffaroni
    attivo 3 anni, 12 mesi fa

    Medici di Base, Terapeuta

    • Via San Francesco D' Assisi 5 - Varese
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Giandomenico Mascheroni
    attivo 3 anni, 12 mesi fa

    Endocrinologi, Medici di Base, Medico Certificatore

    • Via Petrarca 53 - Carnago
    telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Ascesso dentale

Un ascesso dentale è una tasca di pus causata da un’infezione batterica. L’ascesso può verificarsi in diverse regioni del dente e per diversi motivi. Un ascesso periapicale si produce sulla

Xerostomia

La xerostomia, nota anche come “bocca secca” o “secchezza delle fauci”, si riferisce a una condizione in cui le ghiandole salivari non producano saliva a sufficienza per mantenere la bocca

Nevralgia del trigemino

Il nervo trigemino è il quinto delle dodici coppie di nervi cranici presenti nella testa; è il nervo responsabile di fornire sensazioni al viso. Un nervo trigemino corre sul lato

Bruxismo

Il bruxismo è una condizione in cui si digrignano i denti: può accadere, in maniera inconsapevole, in stato di veglia o, più spesso, durante il sonno. Le persone che stringono

Tracheite

La trachea è un organo dell’apparato respiratorio, fa parte delle vie aeree inferiori ed è situata tra la laringe e i bronchi. È un viscere cavo tubulare la cui funzione

Otiti

Le otiti sono processi infiammatori che possono colpire diverse parti dell’orecchio. Le due forme più diffuse sono l’otite esterna, che interessa il padiglione auricolare e la prima porzione del condotto

Faringite

La faringe è il canale muscolo-membranoso del cavo orale che si connette con la cavità nasale, l’esofago, la laringe e l’orecchio medio. La faringite è l’infiammazione della faringe e viene

Malattia parodontale

La parodontite, chiamata anche malattia parodontale, inizia con la crescita batterica in bocca e può terminare – se non adeguatamente trattata – con la perdita dei denti dovuta alla distruzione

Infiammazione del dente del giudizio

“Dente del giudizio” è il nome popolare per il terzo molare, uno dei tre denti molari presenti in ognuno dei quattro quadranti della dentatura umana. Questa denominazione deriva dal fatto

Carie

La carie dentale è una malattia degenerativa dei tessuti duri del dente (smalto e dentina) che produce piccole aperture o buchi. Ha una base batterica ed è provocata da microrganismi
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile