ARTICOLI CORRELATI

Neuroma di Morton

Il Neuroma di Morton è una neuropatia che consiste in un rigonfiamento di un nervo del piede che si trova tra il terzo e il quarto dito. La patologia prende
La crisi emotiva da COVID 19

La crisi emotiva da COVID 19

Un tipo di crisi emotiva di questi ultimi tempi può derivare alle persone come conseguenza di quello che ha comportato la pandemia da Covid 19.
Malattie causate dal consumo eccessivo di alcol

Malattie causate dal consumo eccessivo di alcol

Molti possono essere i disturbi e le malattie che l’abuso di alcol è in grado di causare direttamente o che può contribuire a far comparire. Quando l’alcol in eccesso si accumula, raggiunge il sangue influenzando gli organi e le loro attività vitali.

Ictus: ecco cosa fare

L’ictus è un’emergenza che mette in pericolo la vita. Si verifica quando un vaso sanguigno nel cervello si rompe o si ostruisce, a causa di un coagulo di sangue. In

Disturbi psichici dopo il lockdown

I problemi di salute mentale sono una risposta comune all’esperienza del lockdown a seguito del Civid 19. Sintomi come ansia e depressione sono aumentati cosi anche come condizioni di stress e disagio. Legati allo stress sono anche i disturbi del ritmo sonno-veglia con frequenti risvegli notturni e sonno poco ristoratore. Tra i gruppi più a rischio gli anziani, le donne incinte, le persone con patologie preesistenti incluse anche quelle mentali e quelle socialmente più disagiate.

Il desiderio sessuale nelle varie età della vita

Può sembrare facile definirlo, ma nonostante i tanti studi condotti, non è ancora chiara la composizione della struttura del desiderio sessuale, quali elementi la compongono e in quale misura possono influenzarla.

Adolescenti e fluidità sessuale

Adolescenti e fluidità sessuale

Il termine “Fluidità Sessuale” è stato coniato nel 2008 dalla Psicologa Americana Luisa Diamond per evidenziare come l’orientamento sessuale (eterosessualità, omosessualità, bisessualità, asessualità, pansessualità) possa essere flessibile, sia cioè una variabile che può subire modificazioni. Il concetto si è poi esteso anche alla identità sessuale stessa che è un processo in continuo divenire e che comprende sesso biologico, identità di genere, ruolo di genere, orientamento sessuale ed orientamento affettivo.

Come tutto questo si riverbera in adolescenza?
Partiamo da alcune affermazioni importanti nella loro scontatezza: l’adolescenza è un’età di crisi e crisi, in un abusato riferimento etimologico, rimanda a “rottura” e ad “opportunità”; gli adolescenti sono per assunto di base “in cammino”, “alla ricerca della loro identità” e di questa identità quella sessuale (sia come identità di genere che come orientamento sessuale) è una parte importante, anzi importantissima. Non sorprende quindi che il sesso sia un naturale terreno di prova e di scontro, un terreno cioè dove ricercarsi, affermarsi, differenziarsi.

L’acquisizione dell’identità sessuale è un processo complesso, articolato che passa attraverso un gioco di identificazioni e contro-identificazioni sia a livello familiare che sociale. Partendo dalla percezione di pulsioni e desideri (che non sono lineari) si apre all’altro, ad un universo estraneo e sconosciuto. Tutto questo può essere fortemente ansiogeno e destabilizzante. Se un tempo i turbamenti erano collegati prevalentemente a limiti morali e religiosi, la società attuale sembra accogliere maggiormente e con tolleranza le ansie e le incertezze sessuali degli adolescenti.

Questo però non ha sgombrato il campo da angosce o pericoli.

Anzi sembrerebbe che per gli attuali adolescenti l’acquisizione di una identità sotto alcuni aspetti sia ancora più ardua. Se da una parte a livello collettivo sono stati sdoganati alcuni orientamenti sessuali, è anche vero che molti ragazzi restano come incagliati in una condizione di indeterminatezza ed indifferenziazione. Con la complicità dei media, grazie ad un eccesso di vita virtuale rispetto a quella reale e ad una sessualizzazione sempre più precoce, loro che rifuggono ogni definizione (vissuta come una gabbia categoriale) si definiscono “fluidi”, sbandierando una bisessualità che si esprime in esperienze occasionali e poco stabili. Questa bisessualità nella maggioranza dei casi non rappresenta la tappa di un processo di crescita e di ricerca della propria autenticità e del proprio benessere psicofisico, ma una sorta di scorciatoia che solo apparentemente lascia aperte tutte le strade.

Al tempo stesso nella realtà, di fronte all’ambivalenza delle proprie pulsioni ed attrazioni, alle insicurezze connesse con quello che immaginano il loro ruolo di genere, all’ansia connessa con il contatto con l’altro in quanto altro e altro come genere, ai turbamenti derivanti da un corpo in trasformazione, questi ragazzi sono poi alla ricerca di altre definizioni: sono omosessuale, sono in un corpo che non mi corrisponde, sono asessuato ecc., una sorta di etichetta e di “conferma” sociale.

In adolescenza infatti non si dovrebbe parlare di “omosessualità” ma di esperienze omosessuali, così come un certo disagio nel proprio essere maschio o femmina sarebbe da inserire nella faticosa ricerca della propria individualità piuttosto che collocarla subito sotto un’etichetta (anche se questa è alla moda e fortemente alternativa). Se per le passate generazioni la trasgressione adolescenziale passava attraverso atteggiamenti e scelte politiche o culturali di ribellione e di rottura, oggi sembra essersi trasferita sulla sessualità. Molti ragazzi sperimentano comportamenti senza alcuna consapevolezza profonda, in una sorta di ricerca di attenzione ed esibizionismo. Ad esempio in una delle ultime consultazioni una ragazza di 14 anni, a fronte di una difficile e conflittuale separazione tra i genitori e sentendosi lusingata ed attratta dalle attenzioni di una coetanea, lascia alla madre un messaggio nel quale afferma di “sentirsi un maschio nel corpo di una donna”, richiedendo di parlare con uno psicologo con l’aspettativa di avere una specie di certificazione.

Come ha detto Federico Bianchi di Castelbianco, direttore dell’Istituto di Ortofonologia di Roma, “…., quella dei giovani di oggi è una tendenza, una moda, quasi un obbligo… Si parla di fluidità, i ragazzi molto spesso sperimentano e hanno un’esperienza con una persona dello stesso sesso in età scolastica ma non per questo possono essere definiti omosessuali o bisessuali.”

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dott.ssa Izabella Sylwia Bartosiewicz
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici di Base, Reumatologi

    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Giuseppe Panico
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Dermatologi, Medici di Base

    • Viale Prassilla 41 - Roma
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Domenico D'Angelo
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Otorinolaringoiatri, Medici di Base, Medico Competente

    • Via Pola 5 - San Prisco
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Antonio Varriale
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici Estetici, Dentisti, Medici di Base

    • Via Grotta dell Olmo 20 - Giugliano in Campania
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Federica Filigheddu
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici di Base

    telefono

PATOLOGIE CORRELATE

L'anorgasmia

Anorgasmia

L’anorgasmia è la sindrome con la quale si indica la difficoltà ad avere orgasmi anche dopo una normale stimolazione sessuale. L’intensità e la frequenza di orgasmi nelle donne sono variabili

Procreazione medicalmente assistita (PMA)

La procreazione medicalmente assistita (PMA) comprende una serie di tecniche indirizzate a compensare situazioni di infertilità di coppia, che possono dipendere dall’uomo o dalla donna. L’infertilità di coppia è definita

Tumore del rene

Come per tutti i tumori, le cause dell’adenocarcinoma e dei sarcomi renali risiedono in una serie di mutazioni genetiche che permettono a un gruppo di cellule di acquisire nuove caratteristiche

Cistiti

Con il termine cistite ci si riferisce all’infiammazione della vescica urinaria, nella maggior parte dei casi, conseguente a un’infezione batterica. Il disturbo è molto diffuso soprattutto tra le donne, che
La Malattia di Peyronie o del Pene Curvo

Malattia di Peyronie o del pene curvo

La malattia di Peyronie è una patologia derivante da una anomalia del pene dovuta ad un tessuto cicatriziale fibroso che compare sul pene modificandone la forma in erezione, che diventa

Amenorrea

Con il termine amenorrea si fa riferimento alla mancata comparsa o all’assenza di flusso mestruale per un periodo di tempo di almeno sei mesi consecutivi. In caso di mestruazioni “diradate”,

Incontinenza urinaria

L’incontinenza urinaria è una condizione legata a deficit muscolari o neurologici a livello del pavimento pelvico (costituito dai fasci muscolari che chiudono la base dell’addome), che si caratterizza per l’impossibilità

Insufficienza renale

Con insufficienza renale ci si riferisce a una condizione nella quale i reni perdono la capacità di assolvere alla loro fondamentale funzione di filtrazione del sangue, con riassorbimento delle sostanze

Diverticolite

I diverticoli sono piccole tasche che si possono formare nel rivestimento del sistema digestivo. Di solito si producano più frequentemente nella parte inferiore dell’intestino crasso (colon). I diverticoli sono frequenti,

Varicocele

Il varicocele è una malformazione venosa che deriva dalla perdita di tono ed elasticità delle vene che raccolgono il sangue dal testicolo e lo trasportano verso l’alto, nei grossi vasi
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile