ARTICOLI CORRELATI

Trauma cranico chiuso

Nel caso di trauma cranico chiuso la perdita di coscienza può non essere immediata, infatti tra il momento del trauma e la comparsa dei segni neurologici possono intercorrere diversi minuti.

Laringo-tracheo-bronchite batterica: cosa fare?

Si tratta di un’infezione del tessuto sottoglottico caratterizzata dalla presenza di secrezioni purulente. L’agente patogeno più frequente è lo stafilococco, seguito da streptococco e pneumococco. È una malattia rara che

Avvelenamento da anticoaugulanti

Gli anticoagulanti si basano sul warfarin e sulle sostanze correlate ad essa. Il materiale che si trova in commercio è pronto per essere diluito, in modo che il contenuto delle

L’apparato cardiovascolare durante gli avvelenamenti

L’avvelenamento può causare anche un collasso cardiovascolare, infatti i farmaci antidepressivi possono scatenare aritmie cardiache, alterando di conseguenza la gittata cardiaca. È necessario, quindi, misurare la pressione arteriosa e la

Lesioni toraciche: cosa fare?

Questo tipo di lesioni può essere di 2 tipi: polmonari e della parete toracica. È necessario mantenere i soggetti colpiti da una lesione toracica coscienti, seduti o con la testa

Ricoveri e morti in Inghilterra e Galles

In Gran Bretagna il tipo di avvelenamento più diffuso è quello acuto. Dagli anni ’70 fino ad oggi c’è stato un incremento progressivo di morti per avvelenamento. Nonostante le statistiche

Lavanda gastrica in caso di avvelenamento

Per effettuare una lavanda gastrica è importante tener ben presente alcuni punti: Essere sicuri che si sia ingerita una dose pericolosa di sostanza tossica Che l’ingestione della sostanza sia stata

Coagulopatia intravascolare disseminata

La coagulopatia è legata a diversi quadri clinici, che comportano l’attivazione del processo di coagulazione con conseguente deposito di trombi nel microcirco e consumo di fattori della coagulazione e di

Paracetamolo: cosa fare?

In alcuni paesi il paracetamolo viene venduto in quantità maggiori rispetto all’aspirina. La maggior parte delle persone, non conosce le differenze tra le due sostanze. Per questo motivo è raro

Avvelenamenti: monitoraggio clinico

monitoraggio

Le indagini di laboratorio risalgono a più di 150 anni fa, quando fu utilizzata per la prima volta l’analisi chimica quantitativa. Lo scopo principale era quello di risolvere casi giuridici incerti. La transizione dall’approccio prudente ed esigente non è stata una cosa semplice, in quanto le correlazioni tra i reperti di laboratorio e lo stato clinico non sono molto precise. Proprio per questo motivo non sorprende che ancora oggi il laboratorio tossicologico non occupi un posto di rilievo nell’unita degli avvelenamenti.

Chimica clinica

Nel trattamento di un avvelenamento è necessario valutare anche lo stato biochimico del paziente, che può essere salvaguardato solo se è possibile registrare il pH del sangue e delle urine, gli elettroliti plasmatici ed i gas ematici.

Tossicologia chimica

Quando si tratta di un’emergenza, conoscere il veleno non è una necessità assoluta. Bisognerebbe, invece, raccogliere sempre campioni di feci, di vomito e sangue eparinizzato, che non dovrebbero mai essere distrutti, in quanto forniscono prove di inestimabile valore. Anche in reparto, la maggior parte dei casi di overdose sono di modesta entità, per cui possono essere curati senza bisogno di cognizioni specifiche di tossicologia. Ovviamente ci sono sempre situazioni in cui è necessaria un’analisi tossicologica.

Screening

Attraverso uno screening chimico di tipo qualitativo è possibile avere molti chiarimenti riguardo l’avvelenamento. Il chimico del laboratorio può solo riportare i risultati, mentre al medico spetta l’interpretazione di tali. Un programma di screening non è mai del tutto esauriente ed una risposta negativa non esclude un avvelenamento al di fuori della portata delle capacità dello screening.

Metodi quantitativi

Assicurarsi della presenza di una sostanza ha i suoi limiti, infatti si possono ottenere maggiori informazioni dalla determinazione della concentrazione degli agenti tossici. Spesso le procedure possono richiedere molto tempo. Per molti dei veleni che si vedono nella pratica sono state pubblicate tabelle che riportano i livelli che si dovrebbero aspettare in regime terapeutico e quelli che depongono per un’overdose del farmaco. Ovviamente la risposta può variare da paziente a paziente.

Farmaco-dipendenza

Le persone dipendenti dai farmaci sono poco attendibili nell’anamnesi. Inoltre per ottenere prescrizioni più “generose”, tendono ad esagerare l’entità dell’abuso fatto. Quando temono di incorrere nella giustizia cercano di convincere dell’innocenza di quanto accaduto. È difficile realizzare studi quantitativi su pazienti dipendenti verso un farmaco. Bisogna tener presente che anche i risultati di studi qualitativi effettuati sulle urine non possono essere trasposti a livelli sierici e sono esposti a critiche da un punto di vista medico-legale per la ristretta validità.

Fonte: Vadecum di terapia degli avvelenamenti di Roy Goulding

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dott.ssa Carmela Tizziani
    attivo 3 anni, 12 mesi fa

    Medico Legale, Medico Certificatore, Medici di Base

    • Via Gaetano Bruno 25 - Napoli
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Francesca Marceddu
    attivo 3 anni, 12 mesi fa

    Anestesisti, Medici di Base

    • Via del Risorgimento 49 - Pirri
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Cinzia Maria Zurra
    attivo 3 anni, 12 mesi fa

    Medici di Base, Medici Estetici, Nutrizionisti

    • Viale Rimembranze 5 - Triuggio
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Federica Filigheddu
    attivo 3 anni, 12 mesi fa

    Medici di Base

    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Ilaria Berto
    attivo 3 anni, 12 mesi fa

    Medici di Base, Agopuntori, Medici Estetici

    • Via Antonio Corradini 1 - Este
    telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Spondilite anchilosante

Può essere descritta come una forma di artrite con delle infiammazioni alla colonna vertebrale che causano dolore e che nel tempo, soprattutto se non curata, può provocare una sorta attaccamento-fusione

Colica Renale

Un attacco di colica renale rappresenta una delle più incresciose esperienze cliniche per via del dolore intenso causato dai calcoli renali che possono essere presenti dal rene fino al condotto

Trauma cranico

Un trauma cranico, detto anche “concussione” in termini medici, consiste nello scontro violento della testa contro una superficie dura o, viceversa, di un oggetto contundente contro la teca cranica e/o

Ernia inguinale

L’ernia è la fuoriuscita di un viscere dalla cavità che normalmente lo contiene, attraverso un orifizio o un canale anatomico. Nell’ernia inguinale, il peduncolo esce dall’addome attraverso l’orifizio inguinale esterno

Tumore dell’ipofisi

I tumori dell’ipofisi (o ghiandola pituitaria) sono un gruppo di neoplasie prevalentemente benigne che interessano una piccola struttura posta al centro del cervello, posteriormente alla radice del naso, che ha

Ansia

L’ansia o, più precisamente, il “disturbo d’ansia generalizzata”, come indicato nel “Manuale diagnostico statistico dei disturbi mentali – DSM 5”. È una malattia psichiatrica caratterizzata da: preoccupazione e ansia intense

Tumore del fegato

Nel fegato si possono formare diversi tipi di tumore. Il tipo più comune di cancro al fegato è il carcinoma epatocellulare, che inizia origina negli epatociti, il tipo principale di

Artrite psoriasica

L’artrite psoriasica è una malattia infiammatoria cronica su base autoimmunitaria che insorge in circa il 30% delle persone che soffrono di psoriasi. Come altre forme di artrite, la malattia colpisce

Tendinite

I tendini sono le strutture fibrose che connettono le estremità dei muscoli alle ossa consentendo all’apparato contrattile di svolgere le sue funzioni. Per tendinite si intende l’infiammazione di un tendine.

Allergie e intolleranze alimentari

Le reazioni fisiche a certi alimenti sono comuni, ma per la maggior parte sono causate da un’intolleranza alimentare piuttosto che da un’allergia alimentare. Un’intolleranza alimentare può causare alcuni degli stessi
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile