ARTICOLI CORRELATI

I genitori separati e le festività natalizie

I genitori separati e le festività natalizie

Il periodo delle vacanze di Natale, con il corredo di addobbi ed icone pubblicitarie e tutta la retorica della famiglia e dei buoni sentimenti che le accompagnano, possono rivelarsi a volte e per alcuni una sorta di “trappola” emotiva.

La polmonite nei bambini

La polmonite è una malattia caratterizzata dall’infiammazione degli alveoli polmonari, che si riempiono di liquido che ostacola la funzione respiratoria. I sintomi più comuni sono febbre, vomito e inappetenza, ma

Nuove condizioni collegabili al Coronavirus

I Medici sono in allarme per il fatto che un numero crescente di bambini si stanno ammalando con una condizione clinica denominata  sindrome infiammatoria sistemica pediatrica, riconducibile al coronavirus. Gli

Cos’è l’epiglottite?

L’epiglottite è un’infezione acuta, più frequente dai 3 ai 6 anni. I sintomi mostrati durante l’insorgenza dell’epiglottite sono febbre, stato settico, postura obbligata, disfagia, voce afona, dispnea e scialorrea. È

Anuria – Oliguria

L’anuria è la mancata produzione di urine da parte del rene. L’oliguria, invece, è la produzione di una quantità di urine insufficiente a mantenere l’omeostasi. Le cause possono essere pre-renali

I bambini e la noia

rain-20242_1280

La nostra vita (e quella dei nostri figli) sembra rispondere ad una sorta di imperativo categorico “vietato annoiarsi“. Siamo alla continua ricerca di nuovi stimoli ed il nostro stile di vita ha messo al bando i tempi morti e gli spazi vuoti. Questa dimensione, già problematica per gli adulti, lo è infinitamente di più per i bambini perché corre il rischio di impedire lo sviluppo di una serie di funzioni strutturanti l’organizzazione psichica.

Il lato positivo della noia

Quando un bambino si annoia, quando cioè vive un momento di assenza di stimoli provenienti dall’esterno (che sia qualcuno con cui giocare o un nuovo gioco o il contatto whatsApp) si sente sicuramente perso e senza un ancoraggio (in genere infatti diventa lamentoso e….appunto noioso). Ma è solo da questa condizione di vuoto che può attingere a se stesso, alle proprie risorse ed in particolare alla propria immaginazione. Questo significa non solo attivare la propria creatività, la capacità cioè di creare universi paralleli dentro i quali muoversi e costruirsi percorsi di gioco e di fantasia, ma significa anche acquisire capacità di autoregolazione  (intesa come autoconsolazione, tolleranza e superamento della frustrazione).

Credo che facciano parte del ricordo di tutti gli adulti quei lunghi pomeriggi d’estate nei quali, non sapendo cosa fare, si ciondolava stancamente finchè l’attenzione veniva catturata da un qualche oggetto fino a quel momento insignificante o dalla fila delle formiche che procedeva sul muro o dalle figure di una pubblicazione. Si era accesa una scintilla fatta di fantasia, osservazione, curiosità. Sperimentare di potercela fare, di potersi creare autonomamente un aggancio di interesse e di attenzione, significa affrancarsi da una condizione di dipendenza da una realtà che sembra dover offrire in continuazione stimoli nuovi e maggiori (sempre più giochi, sempre più luci, sempre più suoni ecc…).

Certo è compito dei genitori e degli educatori in genere stimolare i bambini, offrire loro occasioni di esperienze, di apprendimenti e di divertimento, ma questo non solo non può avvenire senza soluzione di continuità ma dovrebbe anche limitarsi a tracciare le linee di confine, lasciando ai bambini la possibilità di definire e di inventarsi i contenuti . Dare un’idea, un imput, una regola ma non organizzare il tempo, il gioco o la relazione. Non c’è bisogno che siano sempre occupati.

Verrebbe da dire “Ode alla Noia”. Lasciamo che si annoino, ciondolino e siano un po’ noiosi, osserviamoli, scopriremo che hanno risorse insperate. Regaleremo loro una capacità che sarà loro per sempre.

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dr. Giovanni Arrichiello
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Ginecologi, Medici di Base

    • Corso Regina Margherita 260 - Torino
    telefono
  • Foto del profilo di Dott. Massimo Carotenuto
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Chirurghi Generali, Medici di Base

    • Via Lepanto 95 - Pompei
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Fabio Fabi
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici dello Sport, Internista, Medici di Base

    • Via Sarsina 147 - Roma
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Francesca Vittorelli
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Terapeuta, Agopuntori, Medici di Base

    • Corso Andrea Palladio 134 - Vicenza
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Maria Grazia Caruana
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici Estetici, Medici di Base

    • Viale Prassilla 41 - Roma
    telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Declino cognitivo lieve

Il declino cognitivo lieve (Mild cognitive imparment, MDI) è una forma di decadimento delle prestazioni intellettive e delle capacità di memorizzazione e organizzazione delle attività intermedia tra il fisiologico calo

Schizofrenia

La schizofrenia è una malattia psichiatrica cronica severa e invalidante, che insorge prevalentemente alla fine dell’adolescenza o all’inizio dell’età adulta, determinando un’alterata percezione della realtà e conseguenti reazioni e comportamenti

Emicrania

L’emicrania è una cefalea primaria che si manifesta con attacchi ricorrenti di mal di testa di intensità moderata o severa, di durata variabile dalle 4 alle 72 ore, intervallati da

Stenosi del canale vertebrale

La stenosi del canale vertebrale consiste nel restringimento di un tratto del canale presente lungo tutta la colonna vertebrale (formato dalla successione allineata dei piccoli fori presenti al centro di

Glaucoma

Il glaucoma è una grave malattia dell’occhio che può causare cecità, principalmente a causa di un aumento della pressione interna dell’occhio che danneggia il nervo ottico. La malattia può insorgere

Nevralgia del trigemino

Il nervo trigemino è il quinto delle dodici coppie di nervi cranici presenti nella testa; è il nervo responsabile di fornire sensazioni al viso. Un nervo trigemino corre sul lato

Meningite

“M” come meningite meningococcica Cosa si intende per meningite? Anche se il termine evoca subito la forma da meningococco, è bene non dimenticare che “meningite” vuol dire infiammazione delle meningi,

Insonnia

L’insonnia è un disturbo del sonno estremamente comune che può interessare persone di tutte le età per ragioni differenti e presentarsi in varie forme e varianti, accomunate dal fatto di

Depressione post-partum

La depressione post partum è un disturbo dell’umore caratterizzato da sintomi sovrapponibili a quelli della depressione maggiore e che si differenzia da quest’ultima essenzialmente per il fatto di insorgere nella

Epilessia

L’epilessia è una patologia neurologica cronica del sistema nervoso centrale, caratterizzata da attacchi acuti (crisi epilettiche) ricorrenti, imprevedibili per frequenza, intensità e durata, intervallati da periodi di benessere nei quali
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile