ARTICOLI CORRELATI

Avvelenamento da derivati del petrolio

I derivati del petrolio sono costituiti da idrocarburi alifatici, che possono contenere una piccola quantità di idrocarburi aromatici. Molti derivati del petrolio possono contenere anche una piccola percentuale di piombo
Gruppo di persone con soggetto malato psichicamente

Si può prevenire il disturbo bipolare?

La prevenzione con questo disturbo non è paragonabile a quella che si richiede per altre patologie cliniche, in quanto si tratta di un disturbo della mente che riguarda la sfera dell’umore, ma intervenire con tempismo ai primi segni della malattia mentale rappresenta un sicuro vantaggio rispetto alla condizione futura dell’ammalato, prevenendo cosi il peggioramento del male.

Tanti batteri nelle scarpe e sullo smartphone

Vaste popolazioni di batteri abitano nelle nostre scarpe e sui nostri telefonini cellulari. La ricerca I ricercatori hanno raccolto campioni da oggetti di largo impegno che noi tutti manipoliamo quotidianamente:

Lombalgia acuta: cause e cura

In caso di lombalgia acuta (abbreviato: LA), si sperimenta un dolore acuto e improvviso nell’area lombare della schiena. Di solito l’elemento scatenante è un movimento innocuo svolto durante l’esercizio fisico

Epitassi: cosa fare?

L’epitassi è un’emorragia che ha origine all’interno delle fosse nasali. Il sangue può fuoriuscire attraverso le narici o transitare posteriormente nella faringe. Se l’emorragia è posteriore o se la situazione lo richiede si può praticare il tamponamento
Reazione cutanea allergica e prurito

Reazione cutanea allergica e prurito

La pelle è come una barriera esterna al corpo, che difende da insidie esterne, e tra queste insidie vi sono alcuni agenti allergizzanti, come ad esempio il nichel, con cui

Quali sono le cause dell’epatite C?

L’epatite C è una malattia del fegato causata dal virus HCV. La via di trasmissione è quella del contatto diretto con il sangue di qualcuno già infettato dal virus. La causa più comune

Lesioni oculari

lesioni-occhi

Le lesioni oculari sono gravi, in quanto possono portare alla perdita della vista o ad un’infezione. È, quindi, importante chiedere la consulenza di un’oculista.

Lesioni penetranti

Molte lesioni penetranti sono evidenti. Bisogna sospettare una lesione penetrante ogni volta che si osserva una lacerazione o un taglio alla palpebra.

Cosa fare?

  1. Non bisogna rimuovere per nessun motivo gli oggetti conficcati nell’occhio.
  2. Proteggere l’occhio con un’imbottitura intorno all’oggetto.
  3. Coprire l’occhio sano con una benda per evitare movimenti dell’occhio danneggiato.

Traumi oculari

Nel caso si tratti di traumi oculari applicare un impacco di ghiaccio per 15 minuti, in modo da ridurre la tumefazione ed il dolore. È necessario che il paziente si rechi dall’oculista in caso di dolore o riduzione della vista.

Tagli dell’occhio e della palpebra

Nel caso di tagli, è necessario bendare entrambi gli occhi e non applicare pressione sull’occhio leso, in quanto ciò potrebbe danneggiare la vista.

Ustioni chimiche

Spesso gli alcali possono causare danni più gravi rispetto agli acidi, in quando penetrano in profondità e agiscono più a lungo. Se si parla di alcali si tratta di detergenti a secco, detersivi, cemento, ammoniaca, gesso e soda caustica. Gli acidi più comuni invece sono: acidi nitrico, acido solforico, acido cloridrico ed acido acetico. Il danno si può verificare nel giro di 5 minuti, per cui è molto importante essere veloci nella rimozione della sostanza chimica.

Avulsione dell’occhio

Un forte colpo sull’occhio può provocare la fuoriuscita dell’occhio stesso dalla cavità. Per prima cosa è importante coprire l’occhio con una medicazione umida e proteggerlo con un bicchiere di carta o un cartone ripiegato. Coprire l’occhio sano con una benda, in modo da bloccare i movimenti dell’occhio leso.

Corpi estranei

I corpi estranei oculari sono la causa più frequente di lesione oculare.

Cosa fare?

  1. Evitare che il paziente si strofini l’occhio ed evitare che rimuova il corpo estraneo.
  2. Sollevare la palpebra superiore sopra quella inferiore e permettere alle lacrime di portare via l’oggetto all’interno dell’occhio. Se l’oggetto rimane all’interno, mantenere l’occhio chiuso.
  3. Cercare di estrarre l’oggetto sciacquando con acqua tiepida. Mantenere aperte le palpebre e muovere l’occhio mentre si risciacqua.
  4. Se l’oggetto è visibile, cercare di eliminarlo con una garza sterile o con un panno umido e pulito.

Ustione da luce

Le ustioni da luce sono causate dalla luce ultravioletta ed il dolore si sviluppa dopo alcune ore dall’esposizione. È necessario coprire gli occhi con un impacco freddo e se il dolore persiste prendere un analgesico.

Lenti a contatto

Se un paziente ha una lesione oculare e porta le lenti a contatto, deve rimuoverle immediatamente.

Fonte: Guida Tascabile di Pronto Soccorso di Mediserve

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dott. Gianlorenzo Casani
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Geriatria, Medico Certificatore, Medici di Base

    • Via Costantino Baroni 71/73 - Milano
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Tiziana Volpe
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Ginecologi, Medici di Base, Professional Counselor

    • Piazzale Jonio 50 - Roma
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Giuseppe Panico
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Dermatologi, Medici di Base

    • Viale Prassilla 41 - Roma
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Giuseppe Lepore
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Dermatologi, Medici di Base, Chirurghi Generali

    • 19 Via Manzoni Alessandro - Garbagnate Milanese
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Emanuela Costantino
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    • Via Gallinara 2/B - Cagliari
    telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Ipermetropia

L’ipermetropia è una patologia oculistica in cui il bulbo oculare è troppo corto e non consente una corretta messa a fuoco. Nell’occhio ipermetrope i raggi luminosi provenienti da lontano vengono

Occhio secco

La sindrome da occhio secco si instaura quando il film lacrimale superficiale che protegge, irrora e nutre gli strati esterni dell’occhio, in particolare cornea e congiuntiva, è troppo scarso o

Glaucoma

Il glaucoma è una grave malattia dell’occhio che può causare cecità, principalmente a causa di un aumento della pressione interna dell’occhio che danneggia il nervo ottico. La malattia può insorgere

Astigmatismo

L’astigmatismo è un’imperfezione nella curvatura della cornea – la membrana trasparente convessa che costituisce la porzione anteriore della tonaca fibrosa del bulbo oculare – oppure della forma del cristallino. Normalmente,

Miopia

La miopia è un difetto di refrazione in cui l’immagine di oggetti lontani si forma davanti della retina, anziché sulla retina stessa, rendendo la visione indistinta, mentre la visione degli
La rinite allergica

Rinite allergica

La rinite allergica è un’infiammazione della mucosa che riveste le cavità interne del naso (mucosa nasale).

Tumori oculari

I tumori oculari sono neoplasie rare che possono interessare sia gli adulti che i bambini e possono compromettere in modo significativo la vista (fino alla cecità) e la qualità di

Cheratite

La cheratite è una condizione oculare determinata dall’infiammazione della cornea, la membrana trasparente che riveste la parte centrale anteriore dell’occhio, in corrispondenza dell’iride e della pupilla, e che viene attraversata

Strabismo

Lo strabismo è una condizione oculare caratterizzata dal disallineamento degli occhi e, quindi, dei campi visivi destro e sinistro, che può insorgere nei primi 6 mesi dopo la nascita (strabismo

Uveite

L’uveite è una condizione oculare determinata dall’infiammazione dell’uvea, il tessuto dell’occhio posto sotto la sclera (parte bianca del globo oculare), comprendente l’iride (parte centrale ad anello che delimita il foro
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile