ARTICOLI CORRELATI

Una pelle secca può dare prurito

Una pelle secca può dare prurito

Una pelle molto secca e rugosa, molto tesa e pertanto meno morbida e meno idratata, può dar luogo alla comparsa del prurito. Il prurito è il segno di uno stato

La nicotina: come reagire?

Oggi la nicotina in agricoltura si utilizza molto meno rispetto al passato, ma viene utilizzato ancora nelle applicazioni in orticoltura. Una dose orale di non più di 40 mg di

Attacco cardiaco (o infarto)

Un attacco cardiaco avviene quando l’apporto ematico si riduce gravemente o si interrompe. I sintomi sono: oppressione e dolore al centro del torace, dolore che si irradia alle spalle, al

Il rigurgito

Il rigurgito è la risalita involontaria di contenuto gastrico in faringe, all’interno o fuori dalla bocca, di solito senza sforzo e non proiettivo.

Arresto cardiorespiratorio

In età pediatrica spesso l’arresto respiratorio precede quello cardiaco. Le cause possono essere di diversa natura: respiratorie, cardiologiche, neurologiche, da shock, da farmaci, da squilibri metabolici o da cause ambientali.

Cos’è la Malattia di Crohn?

La malattia di Crohn è un’infiammazione cronica intestinale che può colpire tutto il tratto gastrointestinale. Le cause sono ancora sconosciute. È caratterizzata da ulcere intestinali, spesso alternate a tratti di intestino sano, e, se non curata

Morbo di Basedow: cos’è?

Il morbo di Basedow-Graves è una malattia autoimmune, in cui il sistema immunitario riconosce come estranea all’organismo la tiroide e la attacca producendo degli anticorpi contro il recettore del TSH (TSH-receptor antibodies, TRAb) situati

Candidosi orale

La candidosi orale è un’infezione della bocca, causata da un tipo di fungo chiamato Candida Albicans. Si tratta, dunque, di una micosi che può presentarsi sia negli uomini che nelle donne di ogni età. In

Melanoma: tutto quello che c’è da sapere su questa patologia

l melanoma è un tumore maligno che origina dai melanociti, cellule che contengono il pigmento, detto melanina, responsabile della colorazione della pelle. Esso si può sviluppare nella cute di tutto il corpo, ma in rari casi può insorgere nelle mucose, come la bocca, i genitali, la congiuntiva oculare. L’incidenza di questo tumore è in continua crescita. È uno dei tumori più frequenti, con un’incidenza variabile tra 55 per 100.000 abitanti in Australia e 0,4 per 100.000 in Giappone. In Italia l’incidenza è di 6-13 casi ogni 100.000 soggetti circa.

Si tratta di uno dei principali tumori che insorge in giovane età e attualmente in Italia costituisce il terzo tumore più frequente in entrambi i sessi al di sotto dei 49 anni in quanto oltre il 50% dei casi di melanoma viene diagnosticato entro i 60 anni, a differenza di altri tumori che colpiscono soprattutto la popolazione anziana. La sede più colpita è il tronco nell’uomo e gli arti inferiori nella donna.

I fattori di rischio

I fattori di rischio del melanoma si dividono in personali ed ambientali. Per quanto riguarda i primi, gioca un ruolo moto importante la storia familiare infatti anche se l’ereditarietà dipende da più geni, pazienti con familiari affetti da melanoma presentano un rischio aumentato di sviluppare melanoma, così come è stato riportato che soggetti affetti da melanoma hanno un rischio nove volte maggiore di sviluppare un secondo melanoma. Un ulteriore fattore di rischio personale è stato descritto in soggetti con fototipi I e II (occhi e capelli chiari, pelle molto chiara), con numerose lentiggini e frequenti scottature.

Per quanto riguarda i rischi ambientali invece, il più importante fattore di rischio è certamente l’esposizione solare cumulativa, nonché l’esposizione a raggi UV artificiali (lampade abbronzanti). Altri fattori sono:

  • Esposizione solare intensa e intermittente
  • Pregresse ustioni solari
  • Esposizione a radiazioni UV artificiali, soprattutto se in età <35 anni

Le strategie terapeutiche

Il melanoma in stadio precoce viene trattato chirurgicamente. Il dermatologo o il chirurgo asporteranno la lesione sospetta e, dopo conferma istologica di melanoma, seguirà un intervento di allargamento dei margini. Lo scopo è di assicurare un margine di pelle sana attorno alla lesione maligna in modo da ridurre il rischio di recidiva locale.

Negli stadi più avanzati, invece, l’oncologo prenderà in carico il paziente e discuterà con lui la strategia terapeutica da adottare, il più delle volte la chemioterapia, spiegandone gli eventuali effetti collaterali. La chemioterapia è un trattamento sistemico, vale a dire che agisce sulle cellule tumorali eventualmente presenti. La terapia prevede la somministrazione di uno o più farmaci antitumorali. L’assunzione avviene sia per via orale che endovenosa che entra nel circolo sanguigno trasportandolo in tutto il corpo. La chemioterapia può essere effettuato in day hospital, presso il proprio medico curante o a casa. Questo naturalmente dipende dalla condizione di salute del paziente e dalla terapia prescritta. La chemioterapia viene scelta solitamente come terapia quando il melanoma si è metastatizzato.

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dott. Giovanni Adamo
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Angiologi, Medici di Base

    • Provincia di Ragusa - Ragusa
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Antonio Varriale
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici Estetici, Dentisti, Medici di Base

    • Via Grotta dell Olmo 20 - Giugliano in Campania
    telefono
  • Foto del profilo di Dott. Sandro Morganti
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Ortopedici, Medici di Base, Osteopati

    • Via Foligno 6 - Roma
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Lorenzo Cerreoni
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici Estetici, Medici di Base

    • Via Macero Sauli 52 - Forlì
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Giuseppe Panico
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Dermatologi, Medici di Base

    • Viale Prassilla 41 - Roma
    telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Idrosadenite suppurativa

L’idrosadenite suppurativa (HS, Hidradenitis Suppurativa), chiamata anche acne inversa o malattia di Verneuil, è una malattia infiammatoria cronica della pelle caratterizzata dalla comparsa di noduli sottocutanei (cisti), ascessi singoli o

Candidiasi

La candida Albicans e le altre specie relative possono determinare diversi tipi di infezioni. Le candidiasi cutanee includono la condizione di pelle erosa tra le dita dei piedi, le balanini

Crosta lattea

La crosta lattea, tecnicamente indicata come “dermatite seborroica neonatale” o pityriasis capitis, è un disturbo dermatologico transitorio e sostanzialmente innocuo che interessa il cuoio capelluto di molti neonati e lattanti.
La Malattia di Peyronie o del Pene Curvo

Malattia di Peyronie o del pene curvo

La malattia di Peyronie è una patologia derivante da una anomalia del pene dovuta ad un tessuto cicatriziale fibroso che compare sul pene modificandone la forma in erezione, che diventa

Verruche

Le verruche sono formazioni benigne che possono comparire sulla cute di qualunque punto del corpo in seguito all’infezione da parte di uno dei virus della famiglia dei papillomi umani o

Foruncolosi

La foruncolosi è una dermatite caratterizzata dalla presenza di agglomerati di foruncoli che tendono a svilupparsi sul collo, sui glutei, sul volto e sulle braccia. Generalmente è dovuta all’infezione cutanea

Sifilide

La sifilide è una malattia a trasmissione sessuale (MTS) causata dal batterio Treponema pallidum e caratterizzata da tre fasi successive di gravità crescente (sifilide primaria, secondaria e avanzata), a evoluzione

Vitiligine

La vitiligine è una malattia della pelle dalle cause non note, caratterizzata dalla presenza di chiazze cutanee più chiare (o del tutto prive di pigmentazione) rispetto alla colorazione tipica della

Emorroidi

Le emorroidi sono strutture vascolari dell’ano e del retto inferiore, che servono per mantenere la continenza fecale. Se si gonfiano o infiammano diventano patologiche e causano una sindrome nota come

Micosi

Le micosi cutanee sono un gruppo abbastanza ampio e diversificato di affezioni dermatologiche determinate dalla colonizzazione dell’epidermide da parte di microrganismi come Malassezia furur (responsabile della pitiriasi versicolor), funghi dermatofiti
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile