ARTICOLI CORRELATI

Il bambino che piange e si lamenta

Il bambino che piange e si lamenta

Il bambino che si lamenta sempre e che piange molto spesso non rientra in una categoria riconducibile ad una eziologia specifica ma rientra piuttosto in una serie di cause diverse che vanno individuate.

La figura del pediatra

Un nuovo video podcast di My Special Doctor a cura della Dott.ssa Maria Chiara Villa e del Dott. Piercarlo Salari

Emiplegie acute nei bambini

I sintomi delle emiplegie acute possono essere emianestesia, emianopsia ed afasia. La comparsa dei sintomi è improvvisa e raggiunge il suo apice nel giro di poche ore. La comparsa di

Convulsioni febbrili nei bambini

Le convulsioni febbrili sono crisi in corso di febbre in un soggetto tra i 6 mesi e i 5 anni, che non presenta nessun segno di affezione cerebrale acuta o

Zika, un test sanguigno prenatale potrà intercettare i difetti del nascituro

zika

Due anni fa, l’epidemia di Zika aveva terrorizzato le donne incinte residenti nelle regioni endemiche del virus, come il Brasile e anche alcune aree degli Stati Uniti. Il loro timore era giustificato dal legame tra l’infezione da virus Zika durante la gravidanza e il rischio di alcuni gravi difetti congeniti nel nascituro, in particolare di quella condizione nota come microcefalia, in cui si ha un incompleto sviluppo del cranio, per lo più accompagnato da insufficienza mentale.

L’assenza di diagnosi precoci prenatali o di trattamenti ha comportato enormi preoccupazioni e numerose interruzioni di gravidanza. La risonanza magnetica fetale cattura istantanee ad alta risoluzione del feto, ma questa tecnica di imaging può essere utilizzata solo nel secondo o terzo trimestre, quando terminare una gravidanza è più complesso.

Alla University of Southern California, un team di ricercatori sta studiando i meccanismi che stanno alla base delle conseguenze devastanti di Zika con l’obiettivo di sviluppare nuovi test diagnostici prenatali in grado di determinare se i bambini nasceranno in buona salute e ora, come si può leggere nel loro studio pubblicato su JCI INsight, hanno compiuto un significativo passo avanti.

«I nostri risultati – scrivono gli autori su The Conversation – hanno rivelato un’elevata produzione di 16 specifici biomarcatori proteici, presenti nel sangue delle donne incinte che hanno dato alla luce bambini con ritardi dello sviluppo e anomalie oculari. Questi biomarcatori sono potenzialmente utili per predire i risultati delle gravidanze di Zika semplicemente utilizzando campioni di sangue dalla futura madre in qualsiasi stadio della gravidanza».

Il numero di casi di Zika è diminuito drasticamente in seguito al declino dei principali focolai del 2016, eppure molti bambini stanno ancora soffrendo delle terribili conseguenze dell’infezione prenatale. E il rischio di nuove epidemie non è affatto scongiurato, dato che il virus Zika non è stato eradicato e le zanzare Aedes – che ne costituiscono il vettore di trasmissione – sono tuttora ampiamente diffuse.

Fonte: Foo SS et al. Biomarkers and immunoprofiles associated with fetal abnormalities of ZIKV-positive pregnancies. JCI Insight. 2018 Nov 2;3(21).

https://www.flickr.com/photos/dcmot/24977548510

 

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dott.ssa Monica Calcagni
    attivo 3 anni, 11 mesi fa

    Ginecologi, Medici Estetici, Medici di Base

    • Via Casilina 32 - Arce
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Ilaria Berto
    attivo 3 anni, 11 mesi fa

    Medici di Base, Agopuntori, Medici Estetici

    • Via Antonio Corradini 1 - Este
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Antonio Varriale
    attivo 3 anni, 11 mesi fa

    Medici Estetici, Dentisti, Medici di Base

    • Via Grotta dell Olmo 20 - Giugliano in Campania
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Sergio Ettore Salteri
    attivo 3 anni, 11 mesi fa

    Medici di Base, Chiropratici, Posturologi

    • Via Vial di Romans 8 - Cordenons
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Fabio Fabi
    attivo 3 anni, 11 mesi fa

    Medici dello Sport, Internista, Medici di Base

    • Via Sarsina 147 - Roma
    telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Candidosi orale

La candidosi orale, detta anche mughetto, è una condizione caratterizzata dall’accumulo sulle mucose orali del fungo Candida albicans. Si tratta di un agente patogeno infettivo e resistente, che può proliferare

Ambliopia

L’ambliopia, più comunemente nota come “occhio pigro”, è una malattia dell’apparato visivo caratterizzata da una visione ridotta in un occhio dovuta a uno sviluppo visivo anormale nei primi anni di

Parotite

La parotite è un’infezione virale acuta generalizzata, che colpisce principalmente bambini in età scolare e adolescenti. A malattia è diffusa in tutto il mondo e l’uomo è il solo ospite

Sonno e disturbi dell’umore

Disturbi del sonno e disturbi dell’umore sono legati a un doppio filo e si influenzano a vicenda in modo articolato. Decenni di studi e di esperienza clinico-pratica, tanto nell’ambito della

Aneurisma cerebrale

Un aneurisma cerebrale è una malformazione vascolare che si presenta come una piccola sporgenza o protuberanza sferica lungo la parete di un’arteria presente nel cervello. La sua presenza è rischiosa

Strabismo

Lo strabismo è una condizione oculare caratterizzata dal disallineamento degli occhi e, quindi, dei campi visivi destro e sinistro, che può insorgere nei primi 6 mesi dopo la nascita (strabismo

Candidiasi

La candida Albicans e le altre specie relative possono determinare diversi tipi di infezioni. Le candidiasi cutanee includono la condizione di pelle erosa tra le dita dei piedi, le balanini

Crisi emotiva

Nell’uso corrente la parola “crisi” ha un significato drammatico, ossia il passaggio da una condizione di stabilità ad una variabilità degli equilibri precedentemente assunti, ritenendo l’omeostasi quale unico referente di
L'anorgasmia

Anorgasmia

L’anorgasmia è la sindrome con la quale si indica la difficoltà ad avere orgasmi anche dopo una normale stimolazione sessuale. L’intensità e la frequenza di orgasmi nelle donne sono variabili

Pirosi gastrica

La pirosi gastrica non è altro che il comune “bruciore di stomaco”, che talvolta può presentarsi in modo occasionale ma in altri casi tende a ripetersi fino a cronicizzarsi, con
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile