ARTICOLI CORRELATI

Le più comuni affezioni del cavo orale

E’ importante fare una distinzione tra quelle stomatomucositi riconducibili a fattori eziologici locali e stomatomucositi che rappresentano la manifestazione locale di malattie sistemiche di ordine generale di tipo infettivo (morbillo,

L’orticaria cronica spontanea

Pomfi, prurito (spesso notturno) e gonfiore di alcune parti del corpo, talvolta deturpanti, senza una causa conosciuta e scompare per poi ripresentarsi all’improvviso e in maniera imprevedibile. Sono i sintomi

L’artrosi dell’anca: sintomi e cura

Per spiegarti meglio che cosa si intende per artrosi dell’anca, passerò velocemente in rassegna le diverse tipologie di questa patologia: La forma idiopatica o primitiva tipica dell’età avanzata è la conseguenza di uno squilibrio

Come curare l’influenza

L’influenza è una malattia infettiva, causata da un virus. Si presenta con febbre, dolori muscolari e articolari, congestione nasale, cefalea. L’influenza ha un’alta contagiosità, unita alla capacità del virus di mutare da

La memoria nell’ambito lavorativo

Il processo di memorizzazione è alla base della funzionalità della mente, infatti raccogliere dati, selezionarli e associarli tra di loro, per poi riprenderli al momento giusto sono azioni fondamentali per

Bruxismo: digrignare i denti

Bruxismo è un comportamento che consiste nello sfregamento associato ad un serramento dei denti delle due arcate superiore sull’inferiore  in maniera involontaria e sopratutto violenta. Questa Attività può talvolta essere rumorosa

Morbo di Kaposi: cos’è?

Il sarcoma di Kaposi è un tipo raro di tumore causato da un virus, chiamato HHV8, appartenente alla famiglia degli herpes virus. Può colpire sia la pelle che gli organi interni. Circa il 30-40% dei malati

Vita, lavoro e abitudini della persona con glaucoma

Ragazza con difficoltà visive

Il glaucoma è una condizione dell’occhio nella quale il nervo ottico può risultare progressivamente danneggiato fino a perder capacità visiva e a comprometterla, in alcuni casi ,fino alla cecità.

In molti casi questa patologia è considerata alla stregua di una disabilità da malattia invalidante, comportando conseguenze in termini di invalidità ad espletare alcune attività personali, a svolgere taluni mestieri o professioni, tanto da cambiare del tutto il proprio stile di vita.

Alcune attività lavorative, come ad esempio quella di conducente di mezzi pubblici, non possono essere svolte da una persona la cui vista risulta compromessa dal glaucoma, per cui una adeguata certificazione sanitaria finalizzata alla previdenza sociale permette di riconoscere al lavoratore i necessari livelli di invalidità.

Chi ha il glaucoma, prima ancora di selezionare le proprie abitudini di vita e le attività svolte, dovrebbe attenersi ad alcune regole, tra cose da fare e cose da non fare.

  • Affidarsi alle cure costanti di uno specialista oculista, attendendosi strettamente alle terapie prescritte.
  • Adottare una dieta senza acidi grassi, per tenere sotto controllo i livelli di colesterolo, che procura danni alla circolazione ed al nervo ottico.
  • Fare uno screening di eventuali allergie alimentari allo scopo di evitare che gli allergeni alimentari possano favorire l’insorgenza del glaucoma.
  • Evitare di fare a piedi percorsi impervi, di camminare su fondi dissestati poco percepibili, o su tratti di stata scivolosi o poco illuminati.
  • Evitare di mettersi alla guida di un’auto, soprattutto di sera con poca luce, o anche di giorno se la propria capacità visiva è insufficiente.

ll glaucoma può avere un impatto anche sulla capacità di guidare. Possono essere non visti ostacoli, automobili o anche persone , soprattutto quando sono in posizioni laterali al campo visivo.
Alcuni studi, infatti, dimostrano che soprattutto in pazienti più anziani, già affetti da glaucoma, può coincidere un disturbo da cataratta, che concorre a peggiorare ulteriormente la qualità della vista.

  • Dotare la propria casa di una illuminazione efficace che renda visibili anche i tratti più in ombra e soprattutto le scale interne tra le stanze, che il ridotto campo visivo , soprattutto nella porzione di campo verso il basso ,potrebbe non percepire un gradino  con il rischio di rovinose cadute.

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dr. Squillante Gianni Erminio
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Agopuntori, Medicina Omeopatica, Medici di Base

    • Via Monterotondo 14 - Roma
    telefono
  • Foto del profilo di Studio Medico San Pellegrino
    attivo 3 anni, 5 mesi fa

    Medici dello Sport, Medici di Base

    Fai passa parola!

    Consiglia questo special

    doctor ad un amico

    messaggio telefono visita a
    domicilio
    video
    consulenza
    WhatsApp conferenze
    e webinar
  • Foto del profilo di Dott.ssa Cinzia Maria Zurra
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici di Base, Medici Estetici, Nutrizionisti

    • Viale Rimembranze 5 - Triuggio
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Ilaria Berto
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici di Base, Agopuntori, Medici Estetici

    • Via Antonio Corradini 1 - Este
    telefono
  • Foto del profilo di Dott. Cristiano Crisafulli
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Diabetologo, Medici di Base, Internista

    • Via Vittorio Emanuele II 181 - Acireale
    telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Apnee ostruttive notturne

Durante il sonno possono verificarsi degli episodi ripetitivi di ostruzione delle vie aeree superiori, spesso accompagnati a riduzione della saturazione di ossigeno. Tali episodi si accompagnano nella quasi totalità dei

Attacco ischemico transitorio

L’attacco ischemico transitorio (TIA) è una forma lieve di ictus cerebrale ischemico o “mini-stroke”, che si verifica quando la circolazione cerebrale è parzialmente compromessa dalla presenza di restringimenti od occlusioni

Ansia

L’ansia o, più precisamente, il “disturbo d’ansia generalizzata”, come indicato nel “Manuale diagnostico statistico dei disturbi mentali – DSM 5”. È una malattia psichiatrica caratterizzata da: preoccupazione e ansia intense

Crisi emotiva

Nell’uso corrente la parola “crisi” ha un significato drammatico, ossia il passaggio da una condizione di stabilità ad una variabilità degli equilibri precedentemente assunti, ritenendo l’omeostasi quale unico referente di
Alcolismo

Alcolismo

L’alcolismo è una vera e propria malattia, per come si presenta, per i disturbi che causa, per i sintomi che procura al paziente. Si usa il termine Alcolismo quando i

Attacco di panico

Cosa si intende per attacco di panico? Si intende come la manifestazione improvvisa di una forte paura accompagnata da un’altrettanto intensa sintomatologia fisica pur in assenza di un reale pericolo

Shock, emergenza medica

Può accadere che la circolazione del sangue attraverso il corpo subisca una improvvisa modificazione dando luogo ad una condizione di shock fisiologico, con diminuzione del flusso e di crisi da

Miopia

La miopia è un difetto di refrazione in cui l’immagine di oggetti lontani si forma davanti della retina, anziché sulla retina stessa, rendendo la visione indistinta, mentre la visione degli

Cataratta

La cataratta è una condizione oculare determinata dall’opacizzazione del cristallino, la lente dell’occhio che viene attraversata dalla luce diretta alla retina e indispensabile per la visione. Quando il cristallino si

Ictus ischemico

Secondo la definizione ufficiale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), l’ictus corrisponde a un’«improvvisa comparsa di segni e/o sintomi riferibili a deficit locale e/o globale delle funzioni cerebrali, di durata superiore
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile