ARTICOLI CORRELATI

Cisti alle ovaie

Le cisti ovariche sono le neoformazioni che si sviluppano a carico delle ovaie, i due organi dove sono contenuti e maturano i gameti femminili (ovociti), posti lateralmente all’utero e in connessione con esso

Abitudini che danneggiano la vita sessuale

Quando si tratta di attività sessuale, l’età indubbiamente conta, perché gli ormoni maschili e femminili giocano un ruolo chiave nell’induzione del desiderio e nell’innesco dei meccanismi che permettono di soddisfarlo.

RMA: un diritto per tutti?

Questo articolo è e vuole essere un sasso gettato provocatoriamente nel mare della Riproduzione Medicalmente Assistita per sollevare dubbi ed interrogativi. In questo campo si assiste ad una sovrapposizione tra

La sterilità nella vita di coppia

Quando parliamo di sterilità è impossibile non parlare anche di coppia. Questo sopratutto perché la sterilità è sia un sintomo sia un problema della coppia stessa. Prima di continuare esaminando

Eiaculazione precoce

L’eiaculazione precoce è la disfunzione sessuale più frequente, che colpisce oltre il 20% della popolazione maschile adulta, senza differenze significative di età, e si manifesta con una persistente o ricorrente

LA DISFUNZIONE ERETTILE, COSA SAPERE E COSA FARE

Il meccanismo che determina l’erezione nel maschio nasce da una eccitazione sessuale che a sua volta è il risultato della partecipazione di emozioni, del cervello, di flussi ormonali, di cuore e vasi, di muscoli e nervi. Talvolta anche uno solo di questi fattori può causare una disfunzione erettile, che può peggiorare quando ad essa si aggiunge uno stato di malessere emotivo e di stress o anche uno stato ansioso persistente.

Salute: onde d’urto contro la disfunzione erettile

Curare l’impotenza anche senza farmaci. Una notizia che farà felici molti uomini: giungono risultati davvero promettenti dal primo studio della Società Italiana di Andrologia (SIA) riguardo la terapia della tanto

Eiaculazione precoce

eiaculazione-precoce_atxOJYq

L’eiaculazione precoce è la disfunzione sessuale più frequente, che colpisce oltre il 20% della popolazione maschile adulta, senza differenze significative di età, e si manifesta con una persistente o ricorrente eccessiva rapidità dell’eiaculazione. Quali sono le cause? Quali le tipologie di questa disfunzione? Quali le terapie per superarla?

L’eiaculazione precoce deriva dall’incapacità di esercitare un controllo volontario sul riflesso eiaculatorio e può verificarsi prima, durante o immediatamente dopo la penetrazione e comunque entro due minuti a differenza della disfunzione erettile l’età non è un fattore significativo in questo disturbo in più della metà dei maschi.

E’ molto frequente la possibilità di avere eiaculazione precoce durante i primi rapporti sessuali, disturbo che scompare con la maggiore esperienza sessuale e un miglior controllo dell’eiaculazione. In caso di eiaculazione precoce primaria o lifelong il disturbo è presente da sempre e le cause precise non sono ancora note anche se si ipotizzano una predisposizione genetica. L’ansia, l’eccessiva sensibilità cutanea del pene e un disordine della trasmissione nervosa centrale dove è coinvolta la serotonina potrebbero essere le principali cause.

In caso di eiaculazione precoce secondaria o acquisita invece il maschio inizia ad accusare il disturbo gradualmente o improvvisamente dopo un periodo di normalità; in generale in questi casi la rapidità delle eiaculazione è leggermente minore che nella eiaculazione lifelong ma è pur sempre patologica. Tra le cause ci sono le infiammazioni genito-urinarie in particolare le prostatiti tra il 42,3% e il 64% dei casi (in pratica un paziente su 2), altre possibili cause sono le uretriti, le infiammazioni del glande del prepuzio e del frenulo o anche disfunzione erettile, ipertiroidismo, diabete mellito, malattie neurologiche effetto di droghe o alcol e cause psicologiche. Anche le cause psicologiche quindi possono scatenare l’eiaculazione precoce, ad esempio l’ansia da prestazione, problemi relazionali di coppia.

Per curare l’eiaculazione precoce primaria si ricorre alla terapia farmacologica e alla psicoterapia con uno psicosessuologo, per quella secondaria invece bisogna curare la causa specifica che la scatenata compresa la causa psicologica che andrà trattata come nel caso dell’eiaculazione primaria psicogena.

Differenza tra andrologo e urologo

Le differenze tra urologi e andrologi scaturiscono dalle scelte individuali del medico, piuttosto che una differenza intrinseca nelle specialità. Ogni andrologo è un urologo, ma è uno che ha ridotto la sua pratica ad un determinato sottoinsieme di pazienti.

Gli urologi trattano pazienti di entrambi i generi, e per problemi urinari e problemi riproduttivi maschili. Gli andrologi sono l’equivalente maschile dei ginecologi, concentrandosi interamente sulle questioni riproduttive maschili. Un andrologo può scegliere di specializzarsi ulteriormente, trattando solo problemi riproduttivi o solo impotenza e disfunzione erettile.

SPECIALISTI IN EVIDENZA

PATOLOGIE CORRELATE

Tumore dell’endometrio

Il tumore dell’endometrio è una neoplasia che si sviluppa a livello del tessuto che riveste le pareti interne dell’utero e, per questa ragione, è chiamato anche semplicemente tumore dell’utero, in

Ipertrofia prostatica benigna

La prostata è una ghiandola a forma di castagna, del diametro di alcuni centimetri, presente soltanto negli uomini; è posizionata davanti al retto, al di sotto della vescica e circonda

Varicocele

Il varicocele è una malformazione venosa che deriva dalla perdita di tono ed elasticità delle vene che raccolgono il sangue dal testicolo e lo trasportano verso l’alto, nei grossi vasi

Tumore della vescica

Il tumore della vescica è una delle neoplasie più diffuse in età adulta nei Paesi occidentali, soprattutto nel sesso maschile. Nella maggior parte dei casi, si sviluppa a partire dalle

Emorroidi

Le emorroidi sono strutture vascolari dell’ano e del retto inferiore, che servono per mantenere la continenza fecale. Se si gonfiano o infiammano diventano patologiche e causano una sindrome nota come

Dispareunia

Si definisce dispareunia un dolore genitale persistente che si verifica nella donna poco tempo prima o durante il rapporto sessuale e talvolta ancora presente a rapporto terminato. Il rapporto doloroso

Sindrome dell’ovaio policistico

La sindrome dell’ovaio policistico o PCOS (Polycystic ovary syndrome) è un disturbo ormonale abbastanza comune tra le donne in età fertile, così definito in quanto legato alla presenza a livello

Endometriosi

L’endometriosi è una condizione caratterizzata da dolore mestruale intenso, che va al di là dei comuni disagi associati al flusso. Si tratta di una patologia molto diffusa tra le donne

Diverticolite

I diverticoli sono piccole tasche che si possono formare nel rivestimento del sistema digestivo. Di solito si producano più frequentemente nella parte inferiore dell’intestino crasso (colon). I diverticoli sono frequenti,

Incontinenza urinaria

L’incontinenza urinaria è una condizione legata a deficit muscolari o neurologici a livello del pavimento pelvico (costituito dai fasci muscolari che chiudono la base dell’addome), che si caratterizza per l’impossibilità
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile