ARTICOLI CORRELATI

La buona notte ed i suoi rituali

Si sa, ai bambini non piace andare a dormire. Sono capaci di crollare improvvisamente semitramortiti ma, se gli si dice che è ora di andare a letto tergiversano, trovano mille

I virus? Non sempre sono nocivi

Virus non è sempre sinonimo di “causa dannosa”, portatrice di effetti negativi. Almeno negli abissi marini, dove le infezioni virali del plancton costituiscono il motore della catena alimentare. La notizia

Maculopatia: cause, diagnosi e terapia

La maculopatia è una malattia che colpisce la retina, per l’esattezza la sua parte più importante per la visione cioè quella centrale, chiamata macula. Questa importante regione dell’occhio può andare

Lo smog incide sulla salute delle ossa: rischio osteoporosi

pulizia-croste-smog-edifici-1600x800-1

Che lo smog sia dannoso per il nostro organismo è risaputo da tempo. Tra i tanti problemi che un’elevata presenza di smog può comportare, ci sono sicuramente quelli legati alle vie respiratorie, che colpiscono in misura maggiore bambini, anziani e chi soffre d’asma. Oltre a danneggiare il nostro apparato respiratorio, lo smog, secondo un recente studio, avrebbe anche una forte influenza negativa sulle ossa, riducendone la densità e aumentando così il rischio di sviluppare patologie come l’osteoporosi. Vediamo nel dettaglio i contenuti di questa ricerca.

Lo studio

A lanciare l’allarme è un gruppo di scienziati e ricercatori della Columbia University’s Mailman School of Public Health, con una ricerca pubblicata sulla rivista The Lancet Planetary Health. Secondo gli studiosi infatti, un elevato livello di smog presente nell’atmosfera avrebbe un’influenza negativa anche sulle nostre ossa. Lo smog infatti causerebbe una riduzione della densità del tessuto osseo, provocando quindi l’indebolimento delle ossa ed aumentando il rischio di osteoporosi. Secondo la ricerca, inoltre, allo smog si associa anche ridotta concentrazione di ormone paratiroideo nel sangue (l’ormone che presiede all’assorbimento del calcio e ha un ruolo nella mineralizzazione delle ossa).

Le fasi della ricerca

Attraverso questo studio si è notato come all’aumentare dei livelli di smog e inquinamento nell’atmosfera, si registri un numero più elevato di pazienti che riportano delle fratture, in diverse parti del corpo. Nello specifico la ricerca si è svolta in due fasi:

  • nella prima fase gli studiosi hanno analizzato circa 9,2 milioni di casi di ricoveri per fratture legate ad osteoporosi, e hanno notato che anche un piccolo aumento dei livelli di smog ha provocato un aumento delle fratture tra gli anziani
  • nella seconda fase invece sono stati presi in esame 692 individui di mezza età, provenienti da diverse località. Si è notato, a tal proposito, che i soggetti che vivono in aree più inquinate presentano una minore densità ossea ed una ridotta quantità di ormone paratiroideo nel sangue.

Dai risultati di questa interessantissima ricerca, si evince ancora di più l’importanza di adottare politiche ambientali che possano diminuire i livelli di smog e di inquinamento nell’atmosfera, in primis per la salute dell’ambiente, ma anche e soprattutto per quella del nostro corpo. Lo smog infatti, come si è visto, oltre a danneggiare il nostro apparato respiratorio, provocare malattie cardiovascolari, tumori e disturbi cognitivi, è un pericolo concreto anche per la salute delle nostre ossa, sempre più soggette all’osteoporosi.

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dott.ssa Maria Grazia Caruana
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici Estetici, Medici di Base

    • Viale Prassilla 41 - Roma
    telefono
  • Foto del profilo di Dott. Giovanni Adamo
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Angiologi, Medici di Base

    • Provincia di Ragusa - Ragusa
    telefono
  • Foto del profilo di Dott. Domenico Napolitano
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Ginecologi, Medici di Base, Medici Estetici

    • Viale Orazio Flacco 5 - Bari
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Francesca Marceddu
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Anestesisti, Medici di Base

    • Via del Risorgimento 49 - Pirri
    telefono
  • Foto del profilo di Dott. Sandro Morganti
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Ortopedici, Medici di Base, Osteopati

    • Via Foligno 6 - Roma
    telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Sperone calcaneare

Con sperone calcaneare si fa riferimento a una protuberanza ossea a forma di spina o uncino (osteofita) che deriva da un processo di calcificazione anomala che può verificarsi a livello

Lussazione alla spalla

La spalla è l’articolazione del corpo più incline ad una possibile lussazione, cioè di una lesione in cui l’osso del braccio, trattenuto in una struttura detta “cuffia” facente parte della

Artrosi della spalla

Nella spalla, le diverse articolazioni, e in particolare quella scapolo-omerale (o gleno-omerale) che è situata tra i capi articolari della scapola e dell’omero, sono normalmente rivestite di cartilagine, che permette

Rachitismo

Il rachitismo è una condizione caratterizzata da una severa compromissione della mineralizzazione ossea, con conseguente fragilità e insorgenza di deformazioni scheletriche a più livelli, che interessa principalmente neonati e bambini

Shock, emergenza medica

Può accadere che la circolazione del sangue attraverso il corpo subisca una improvvisa modificazione dando luogo ad una condizione di shock fisiologico, con diminuzione del flusso e di crisi da

Lombalgia

La lombalgia, o più semplicemente mal di schiena, è un disturbo che coinvolge i muscoli e le ossa della schiena. È estremamente diffuso e colpisce, a un certo punto della

Sindrome di De Quervain

La sindrome di De Quervain è una condizione dolorosa della mano, legata all’infiammazione delle guaine che rivestono due tendini presenti sul lato mediale (interno) del polso e che controllano i

Lupus eritematoso sistemico

Il lupus eritematoso sistemico (LES) è una malattia autoimmune che determina uno stato di infiammazione sistemica cronica, che può interessare e danneggiare diversi organi e apparati, tra cui la cute.

Sindrome di Menière

La sindrome di Menière è un disturbo dell’equilibrio caratterizzato da “attacchi” ricorrenti e imprevedibili, che comportano la comparsa di intense vertigini, associate a riduzione dell’udito, fischi e brusii. Ogni attacco

Spondilite anchilosante

Può essere descritta come una forma di artrite con delle infiammazioni alla colonna vertebrale che causano dolore e che nel tempo, soprattutto se non curata, può provocare una sorta attaccamento-fusione
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile