ARTICOLI CORRELATI

Il varicocele: sintomi, cause e cura

Il varicocele è una dilatazione patologica delle vene testicolari (o spermatiche), che decorrono lungo il funicolo spermatico e che hanno il compito di drenare il sangue dai testicoli. Tale alterazione provoca un gonfiore
Il prurito causato dagli insetti

Il prurito causato dagli insetti

Spesso a causare un improvviso prurito, talvolta crescente sono gli insetti, primo fra tutti la zanzara, il cui morso genera un prurito intenso, ma comunque di breve durata. Se però
Memoria a rischio con il diabete

Memoria a rischio con il diabete

Conoscendo l’estrema dannosità di una malattia come il diabete si sa pure che esso comporta spesso una perdita di memoria ed anche una condizione di demenza, per via degli elevati

I sintomi di una malattia autoimmune

Questi disturbi possono apparire quando il sistema immunitario attacca alcune zone sane del corpo come se ci fosse una minaccia in atto. Vediamo cosa dicono i ricercatori sulle cause che
Forse un pò disidratato?

Forse un po’ disidratato

Quando si ha sete e si sente il bisogno di bere è già segno di disidratazione. La stanchezza può anche dipendere da una condizione di disidratazione. L’organismo ha un costante

Di che colore sono le vostre unghie?

Rosa chiaro o più intenso, biancastre, giallognole, giallo-verdastre, blu-viola, marroni oppure nere. Stiamo parlando del colore delle unghie, ma non pensate agli smalti. Le tonalità che un’unghia “al naturale” può

Memoria e invecchiamento: quando preoccuparsi

Già a partire dai 55-60 anni, si può iniziare a sperimentare qualche inconveniente di memoria. Concentrarsi, trattenere informazioni e ricordare nomi, orari e appuntamenti può richiedere un piccolo sforzo in

Occhi: ecco perché lacrimano

Quando si piange, si sa quasi sempre perché, ma quando gli occhi iniziano a lacrimare da soli comprenderne la ragione può non essere così semplice. Può essere colpa dell’eccesso di

Reni: come mantenerli sani

Sono tra gli organi più importanti e delicati del corpo, ma finché funzionano ce ne preoccupiamo davvero poco, per non dire per nulla. Al più, ci interessiamo alla diuresi per

Ma perché cadono i capelli?

Eccoli lì, aggrovigliati tra i residui di schiuma, a ostruire lo scarico della doccia. Oppure inesorabilmente attorcigliati e indistricabili dalle setole della spazzola. È colpa dell’autunno oppure della primavera, dello

Gli esercizi per migliorare le prestazioni sessuali

prestazioni_sessuali

In genere l’attività fisica aiuta a ravvivare la nostra vita sessuale. Alcuni esercizi in particolare migliorano la circolazione sanguigna nel corpo, aumentano la resistenza e assicurando maggiore elasticità.

Non parliamo di una comunicazione più efficace in camera da letto. Questi movimenti aumentano forza e flessibilità per ottenere il miglior sesso di sempre.

AFFONDI
Su cosa agiscono: flessibilità dei fianchi, glutei.
Migliorano il sesso perché: più sarà ampio il raggio di mobilità delle anche, più facilmente riuscirai ad assumere e mantenere qualsiasi posizione avrai in mente con il partner, specialmente quelle dove le gambe sono poste in alto o, al contrario, tendono verso il basso, spiega la dottoressa Sari Locker, educatrice sessuale presso la Columbia University. Glutei più forti ti aiuteranno a generare maggiore potenza se, di solito, sei il partner più attivo in ogni posizione.
Come svolgere l’esercizio: Immaginati al centro di un orologio, con le 12 puntate sul pavimento di fronte a te e le sei immediatamente dietro, spiega Susan Stanley, trainer di Equinox. Fai un passo avanti col piede destro in posizione di affondo, col piede puntato alle 12. Mantieni il peso sul tallone destro e spingi su di esso per ritornare alla posizione di partenza. Ripeti lo stesso movimento con il piede destro verso l’una, le due, le tre, le quattro, le cinque e le sei del tuo orologio immaginario, poi passa al piede sinistro e procedi con gli affondi dalle sei alle 12. Quando ti senti a tuo agio con l’equilibrio, puoi aggiungere dei manubri per aumentare la resistenza e sviluppare una forza maggiore. Per una maggiore difficoltà puoi aumentare la velocità (mantenendo la posizione corretta) per aggiungere anche l’attività cardio e migliorare la tua energia nelle sessioni più lunghe.

HALO E PLANK CIRCOLARI
Su cosa agiscono: spalle, braccia e tronco.
Migliorano il sesso perché: le posizioni in cui devi sostenerti a qualcosa (testiera, muro, piano della cucina) o sostenere il tuo stesso peso richiedono tronco e parte superiore molto forti, spiega Locker.
Come eseguire gli Halo: Afferra un manubrio di peso medio, con i piedi divaricati alla larghezza delle spalle e il busto eretto. Solleva il peso sopra la tua testa e, lentamente, fallo roteare intorno al capo come se stessi tracciando un’ampia aureola. Mantieni la schiena dritta quando alzi il peso, non lasciare che si inarchi. Se ti senti instabile, puoi dividere l’esercizio per una maggiore stabilità, spiega Stanley: i piedi divaricati alla larghezza delle spalle, ma con il piede destro davanti a quello sinistro di circa trenta centimetri (o viceversa). Questo esercizio è perfetto anche per gli uomini, soprattutto per coloro che di solito stanno sopra. Qualcuno vuole fare allenamento di coppia?
Come eseguire i plank “full-circle”: iniziate dalla posizione plank sulle mani o sugli avambracci. Mantenetela per trenta secondi, poi passate al plank sul lato destro dove il corpo è girato verso sinistra e vi sostenete con la mano o l’avambraccio destro. Restate così per trenta secondi. Controllando il movimento, giratevi in posizione plank inverso, sostenendovi con le mani e guardando verso il soffitto anziché verso il pavimento. Le spalle dovrebbero trovarsi in corrispondenza dei polsi, mentre le gambe sono allineate. (Se girarvi vi risulta troppo difficile, va bene anche tornare in posizione plank e riposizionarvi in posizione plank inverso). Tenete la posizione per altri 30 secondi, poi passate al plank sul lato sinistro per altri 30. Una volta acquisita maggiore sicurezza, provate ad aggiungere dei movimenti con i fianchi. Potete muoverli da un lato all’altro in ognuna delle posizioni eseguite oppure muoverli in cerchio se ve la sentite, afferma Stanley. Il segreto è muovere solo i fianchi, cercando di tenere immobile il resto del corpo.

OROLOGIO PELVICO
Su cosa agisce: muscoli del pavimento pelvico, tronco.
Migliora il sesso perché: rinforzare i muscoli del pavimento pelvico può aiutarti a sentire maggiore piacere e ridurre il dolore durante il sesso. Con i classici esercizi di Kegel si isolano questi muscoli, mentre qui si lavora col busto contemporaneamente.
Come svolgere l’esercizio: siediti su una fitball con le mani sui fianchi, addominali e muscoli pelvici contratti e la pianta del piede appoggiata al pavimento. Mantenendo la parte superiore e le gambe immobili, usa gli addominali per muovere i fianchi avanti e dietro, tra le 12 e le 6 dell’orologio, e poi ancora tra le 3 e le 9. Non otterrai alcun beneficio sui muscoli pelvici se non fai uno sforzo cosciente per rinforzarli: dovresti sentirti come se stessi stringendo un assorbente interno, per tutta la durata dell’esercizio. Poi, muovi i fianchi in cerchio, completa il giro e poi procedi nella direzione inversa. Se non hai una fitball, alzati in piedi e mima il movimento dell’hula-hoop, che lavora sugli stessi muscoli. (Se hai in casa un hula-hoop vero e proprio, ancora meglio!)

PONTE GLUTEI
Su cosa agisce: glutei e muscoli del pavimento pelvico.
Migliora il sesso perché: i glutei forniscono la forza per ogni movimento che prevede una spinta, spiega Locker, e inoltre anche qui rinforzerai i muscoli del pavimento pelvico.
Come svolgere l’esercizio: Stenditi sul pavimento con le braccia lungo i fianchi, la pianta del piede sul pavimento e le ginocchia piegate a 45 gradi. Contrai i glutei mentre alzi il sedere e la zona lombare e, contemporaneamente, contrai anche i muscoli del pavimento pelvico. Solleva finché addome e ginocchia non sono su un’unica linea retta, trattieni per un secondo poi ritorna in posizione iniziale. Puoi aggiungere difficoltà mantenendo dei manubri all’altezza delle anche, oppure puoi provare il ponte con una gamba sola, spiega Stanley, con una gamba puntata verso il soffitto, il piede flesso e il tallone spinto verso l’altro mentre sollevi sedere e zona lombare.

AFFONDI CONTRO IL MURO
Su cosa agisce: quadricipiti e glutei.
Migliora il sesso perché: avrai più forza nelle posizioni in piedi e un maggiore controllo sui fianchi, in tutte le posizioni.
Come svolgere l’esercizio: in piedi con la schiena contro il muro, piedi alla larghezza delle spalle a qualche centrimentro da te. Scivola con la schiena lungo il muro, allontanando ulteriormente i piedi se necessario. L’obiettivo è portare le ginocchia a novanta gradi, mantenendole sempre in corrispondenza delle caviglie. Mantieni la posizione fino sentire bruciore nelle cosce, poi porta i piedi ancora un po’ più lontano. Mantieni ancora la posizione, poi porta i piedi sempre un po’ più distanti e mantieni la posizione. Per una difficoltà maggiore, Stanley raccomanda i piegamenti con una sola gamba: si solleva un piede mentre si mantiene la posizione e poi si cambia gamba.

Approfondimento: https://www.huffingtonpost.it/2016/07/09/esercizi-vita-sessuale_n_10903024.html

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dott. Gianlorenzo Casani
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Geriatria, Medico Certificatore, Medici di Base

    • Via Costantino Baroni 71/73 - Milano
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Francesca Vittorelli
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Terapeuta, Agopuntori, Medici di Base

    • Corso Andrea Palladio 134 - Vicenza
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Antonio Varriale
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici Estetici, Dentisti, Medici di Base

    • Via Grotta dell Olmo 20 - Giugliano in Campania
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Squillante Gianni Erminio
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Agopuntori, Medicina Omeopatica, Medici di Base

    • Via Monterotondo 14 - Roma
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Monica Gamba
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici Estetici, Chirurghi Plastici, Medici di Base

    • Viale Radich 21/N - Grugliasco
    telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Salmonellosi

Salmonellosi

L’infezione da salmonella o salmonellosi è una infezione batterica che colpisce l’intestino. Questo batterio abita nel tratto intestinale degli animali e dell’uomo e fuoriesce all’esterno con l’espulsione delle feci. Può

Candidosi vaginale

La candidosi vaginale è una delle più comuni cause di fastidio genitale e vulvare tra le donne in età fertile, soprattutto tra i 20 e i 40 anni. All’origine delle

Endometriosi

L’endometriosi è una condizione caratterizzata da dolore mestruale intenso, che va al di là dei comuni disagi associati al flusso. Si tratta di una patologia molto diffusa tra le donne

Ipertrofia prostatica benigna

La prostata è una ghiandola a forma di castagna, del diametro di alcuni centimetri, presente soltanto negli uomini; è posizionata davanti al retto, al di sotto della vescica e circonda
La Malattia di Peyronie o del Pene Curvo

Malattia di Peyronie o del pene curvo

La malattia di Peyronie è una patologia derivante da una anomalia del pene dovuta ad un tessuto cicatriziale fibroso che compare sul pene modificandone la forma in erezione, che diventa

Cisti ovariche

Le cisti ovariche sono formazioni cave ripiene di fluido o altri materiali che possono occasionalmente formarsi all’interno o sulla superficie delle ovaie in diversi momenti della vita della donna, con

Tumore alla prostata

La prostata è una ghiandola a forma di castagna, del diametro di alcuni centimetri, presente soltanto negli uomini; è posizionata davanti al retto, al di sotto della vescica e circonda

Amenorrea

Con il termine amenorrea si fa riferimento alla mancata comparsa o all’assenza di flusso mestruale per un periodo di tempo di almeno sei mesi consecutivi. In caso di mestruazioni “diradate”,

Incontinenza urinaria

L’incontinenza urinaria è una condizione legata a deficit muscolari o neurologici a livello del pavimento pelvico (costituito dai fasci muscolari che chiudono la base dell’addome), che si caratterizza per l’impossibilità

Tumore del seno

Il tumore del seno è la neoplasia più diffusa nella popolazione femminile di ogni parte del mondo, seppur con prevalenza differente in funzione dell’area geografica, dell’etnia e delle abitudini di
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile