ARTICOLI CORRELATI

Christmas Blues

Festività e Malinconia

Si chiama Christmas Blues quello stato di disagio, caratterizzato da depressione, ansia, insofferenza, stress, insonnia, stanchezza fisica e mentale che accompagna il periodo delle festività natalizie.

Uomo seduto in posizione scorretta

Cattive abitudini che causano mal di schiena

Quando il mal di schiena è presente troppe volte nel nostro quotidiano, dopo aver fatto tutte le indagini cliniche per escludere delle specifiche patologie, bisogna interrogarsi sulle proprie abitudini, cancellando o modificando quelle che potrebbero esserne la causa.

Vaccini, è allarme in tutta Italia

È preoccupante la situazione in Italia per quanto riguarda i vaccini: quasi in tutte le regioni c’è una copertura inferiore al 95%, soglia che non garantisce l’immunità di gregge. Negli

Un nuovo test permette di leggere l’orologio interno di ogni persona

clock-3036245_960_720

Si chiama TestSignature ed è un nuovo metodo brevettato che consente di leggere l’ora segnata dall’orologio interno dell’organismo umano.

È noto che un orologio interno, il ritmo circadiano, regola un’enorme varietà di processi: quando si dorme e ci si sveglia, quando si ha fame, quando si è più o meno produttivi. Dato il suo effetto palpabile su gran parte delle nostre vite, non sorprende che abbia un impatto enorme anche sulla nostra salute. I ricercatori hanno collegato la salute circadiana al maggiore o minor rischio di diabete, malattie cardiovascolari e neurodegenerative. È anche noto che i tempi in cui vengono consumati i pasti e assunte le medicine possono influenzare il modo in cui vengono metabolizzati.

La possibilità di misurare l’orologio interno di ogni persona potrebbe dunque rivelarsi preziosa per fondamentale per migliorare la salute e personalizzare la medicina; potrebbe essere utilizzata per prevedere chi è a rischio di malattia, monitorare il recupero dagli infortuni e molto altro.

Per queste ragioni, lo sviluppo di una metodica per leggere l’orologio interno è una sfida che ha impegnato molti scienziati negli ultimi anni e finora l’approccio migliore richiedeva un prelievo di sangue ogni ora, per un giorno e una notte interi, e la misura dei livelli di melatonina, l’ormone che controlla il sonno, il che era ovviamente costoso e molto scomodo per il paziente, tanto da renderne impossibile un utilizzo di routine.

Ma ora siamo sul punto di una svolta, grazie a un test messo a punto da un team della Northwestern University Feinberg School of Medicine di Chicago, coordinato dalla biologa Rosemary I. Braun, che promette di essere efficace con due soli esame del sangue, eseguibili in qualsiasi momento della giornata.

La semplicità per il paziente è il frutto di un approccio estremamente sofisticato. Il test comporta infatti la valutazione di 40 marcatori, che sono stati identificati attraverso un algoritmo ad apprendimento automatico: il programma ha imparato a leggere l’ora dell’orologio interno sulla base dell’espressione di ben 20mila geni e ha così aperto la strada a tutta una nuova serie di ricerche per capirne le reali potenzialità cliniche.

Braun R, Kath WL, Iwanaszko M, Kula-Eversole E, Abbott SM, Reid KJ, Zee PC, Allada R. Universal method for robust detection of circadian state from gene expression. Proc Natl Acad Sci U S A. 2018 Sep 25;115(39):E9247-E9256.

 

SPECIALISTI CORRELATI

  • Foto del profilo di Dr. Emanuele Ferrante
    attivo 2 anni fa

    Gastroenterologi

    • Via F. Palasciano - Caserta
    Telefono
  • Foto del profilo di Dott. Francesco De Martino
    attivo 2 anni fa

    Psicologi,Psicoterapeuti,Psicologo Clinico

    • Via Plava 66 - Battipaglia
    Telefono
  • Foto del profilo di Dr. Antonio Martinelli
    attivo 2 anni fa

    Urologo

    • Via Palagi 9 - Bologna
    Telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Sabrina D'Attilia
    attivo 2 anni fa

    Nutrizionisti

    • Via Arezzo 54 - Roma
    Telefono
  • Foto del profilo di Dott. Carlo Maria Iacolucci
    attivo 2 anni fa

    Otorinolaringoiatri

    • Via Properzio 6 - Roma
    Telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Ansia

L’ansia o, più precisamente, il “disturbo d’ansia generalizzata”, come indicato nel “Manuale diagnostico statistico dei disturbi mentali – DSM 5”. È una malattia psichiatrica caratterizzata da: preoccupazione e ansia intense

Idrosadenite suppurativa

L’idrosadenite suppurativa (HS, Hidradenitis Suppurativa), chiamata anche acne inversa o malattia di Verneuil, è una malattia infiammatoria cronica della pelle caratterizzata dalla comparsa di noduli sottocutanei (cisti), ascessi singoli o

Sensibilità dentinale

Si parla di sensibilità dentinale quando, in risposta a certi stimoli, il paziente avverte un fastidio o un dolore, acuto e di breve durata, che non è attribuibile a cause
Dermatite atopica

Dermatite atopica

La dermatite atopica o “eczema atopico” è una malattia cutanea infiammatoria cronica, associata a prurito, che tipicamente esordisce nei primi anni di vita, persistendo poi per tutta l’età pediatrica e

Depressione maggiore

La depressione maggiore (o “disturbo depressivo maggiore”, come indicato nel “Manuale diagnostico statistico dei disturbi mentali – DSM 5”), è un disturbo dell’umore che si contraddistingue per la presenza di
Dsturbo bipolare

Disturbo bipolare

Il disturbo bipolare è un disturbo dell’umore complesso e delicato da gestire che porta chi ne soffre a sperimentare periodi di umore depresso, caratterizzati da sintomi analoghi a quelli della

Insufficienza renale

Con insufficienza renale ci si riferisce a una condizione nella quale i reni perdono la capacità di assolvere alla loro fondamentale funzione di filtrazione del sangue, con riassorbimento delle sostanze

Nevralgia del trigemino

Il nervo trigemino è il quinto delle dodici coppie di nervi cranici presenti nella testa; è il nervo responsabile di fornire sensazioni al viso. Un nervo trigemino corre sul lato

Stiramenti e strappi muscolari

In ordine crescente di gravità, un muscolo può essere colpito da una contrattura, uno stiramento o uno strappo. Nel primo caso il tessuto muscolare si contrae, nel secondo si allunga

Sperone calcaneare

Con sperone calcaneare si fa riferimento a una protuberanza ossea a forma di spina o uncino (osteofita) che deriva da un processo di calcificazione anomala che può verificarsi a livello

FORMAZIONE