ARTICOLI CORRELATI

I virus? Non sempre sono nocivi

Virus non è sempre sinonimo di “causa dannosa”, portatrice di effetti negativi. Almeno negli abissi marini, dove le infezioni virali del plancton costituiscono il motore della catena alimentare. La notizia

Fuoco di Sant’Antonio: scopriamone di più

Il Fuoco di Sant’Antonio, chiamato anche sfogo di Sant’Antonio o Herpes zoster secondo la nomenclatura scientifica, è una malattia virale che colpisce individui che in passato hanno contratto la varicella,

Raffreddore: cause, sintomi e cure

Il raffreddore è un’infezione respiratoria acuta di origine virale che interessa principalmente il naso e la gola e che può essere accompagnata da tosse. Una volta colpite dai virus, le

Come proteggersi dal sole in estate

Con l’arrivo dell’estate e con le belle giornate ci si espone sempre di più al sole. Relax, vacanze e abbronzatura, ma anche eritemi, scottature e invecchiamento della pelle. A questo

Insonnia, ipertensione e diabete: un legame subdolo e sottovalutato

fonte-Blasting-News-e1521572796381

Insonnia, ipertensione e diabete: attenti a quei tre!

Studi recenti hanno dimostrato che esiste una stretta correlazione tra disturbi del sonno e malattie del sistema cardio-metabolico, come ipertensione e diabete. Stando ai numeri, 4 pazienti diabetici su 5 e 2 pazienti ipertesi su 5 presentano spesso sintomi di insonnia. La domanda di chi ha questo disturbo è la seguente: non riesco a dormire.

Si conferma quindi la teoria secondo cui le alterazioni dell’orologio biologico interno possono ripercuotersi negativamente su alcune funzioni fisiologiche fondamentali del nostro organismo, interessando non solo la performance e l’umore, ma anche i livelli ormonali, la temperatura corporea, la pressione arteriosa e il metabolismo energetico.

Secondo la ricerca, gli individui insonni hanno un rischio di ipertensione arteriosa più alto del 300-500% rispetto ai soggetti non insonni, indipendentemente da età, indice di massa corporea, diabete, consumo di alcool e fumo. Probabile causa del legame tra disturbi del sonno, ipertensione e diabete potrebbe essere un basso livello di melatonina, un ormone naturale prodotto nella ghiandola pineale che regola i ritmi circadiani e il funzionamento corretto del nostro orologio biologico interno nell’arco delle 24 ore. Oltre a intervenire sul ritmo sonno-veglia, infatti, la melatonina ha un’azione diretta nella regolazione del metabolismo energetico e del glucosio. Inoltre, agendo sui ritmi circadiani e di conseguenza sulla pressione arteriosa, può influenzare anche il sistema cardiovascolare.

diabete di tipo1

Intervenire sui disturbi del sonno può essere determinante per migliorare il proprio stato di salute complessivo. Ed è in questo contesto che, grazie al contributo di Fidia Farmaceutici, prosegue il Progetto Sonno & Salute, alla sua seconda edizione, il cui obiettivo, sotto l’egida della World Sleep Society e con il supporto di associazioni e società scientifiche italiane, è una precoce identificazione dei pazienti con insonnia o altri disturbi del sonno, per poterli avviare verso un idoneo percorso di cura.

Il primo passo per il trattamento dell’insonnia è sicuramente di tipo comportamentale e mira a correggere abitudini, aspettative e condotte che possono innescare o mantenere il disturbo. Quanto ai farmaci, si utilizzano frequentemente i sedativo-ipnotici a emivita breve e 2 mg di melatonina a rilascio prolungato. È preferibile usare i sedativo-ipnotici per brevi periodi, non oltre le quattro settimane, perché tendono a perdere la loro efficacia se presi sistematicamente ogni notte per lungo tempo; inoltre l’assunzione cronica può avere effetti negativi sulla struttura del sonno stesso nonché sui livelli di vigilanza diurna e su alcune funzioni cognitive come memoria e attenzione.

La somministrazione di melatonina a rilascio prolungato 2mg è invece consigliata soprattutto ai soggetti insonni che hanno superato i 55 anni. Il trattamento non dà assuefazione ed è approvato per una somministrazione di 13 settimane continuative, anche in presenza di altre terapie per la cura dell’ipertensione e del diabete.

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dott.ssa Francesca Vittorelli
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Terapeuta, Agopuntori, Medici di Base

    • Corso Andrea Palladio 134 - Vicenza
    telefono
  • Foto del profilo di Dott. Domenico Napolitano
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Ginecologi, Medici di Base, Medici Estetici

    • Viale Orazio Flacco 5 - Bari
    telefono
  • Foto del profilo di Dott. Franco Cicerchia
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Oculisti, Agopuntori, Medici di Base

    • Via Alcide de Gasperi 39 - Palestrina
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Federica Filigheddu
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici di Base

    telefono
  • Foto del profilo di Dott. Giovanni Adamo
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Angiologi, Medici di Base

    • Provincia di Ragusa - Ragusa
    telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Bulimia nervosa

La bulimia nervosa è un disturbo del comportamento alimentare più diffuso di quanto si creda e ampiamente sottodiagnosticato, soprattutto nelle forme lievi, che possono passare inosservate se non sono i
Alcolismo

Alcolismo

L’alcolismo è una vera e propria malattia, per come si presenta, per i disturbi che causa, per i sintomi che procura al paziente. Si usa il termine Alcolismo quando i

Cefalea a grappolo

La cefalea a grappolo è una forma primaria di mal di testa che si caratterizza per la modalità con la quale si manifestano gli attacchi, che si concentrano appunto “a

Jet lag

Il jet-lag è un disturbo del sonno che interessa chi viaggia attraversando almeno 3-4 fusi orari, verso ovest o verso est, dovuto principalmente al temporaneo venir meno della sincronizzazione tra

Depressione post-partum

La depressione post partum è un disturbo dell’umore caratterizzato da sintomi sovrapponibili a quelli della depressione maggiore e che si differenzia da quest’ultima essenzialmente per il fatto di insorgere nella

Crisi emotiva

Nell’uso corrente la parola “crisi” ha un significato drammatico, ossia il passaggio da una condizione di stabilità ad una variabilità degli equilibri precedentemente assunti, ritenendo l’omeostasi quale unico referente di

Ictus ischemico

Secondo la definizione ufficiale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), l’ictus corrisponde a un’«improvvisa comparsa di segni e/o sintomi riferibili a deficit locale e/o globale delle funzioni cerebrali, di durata superiore

Stimolazione cerebrale profonda

La stimolazione cerebrale profonda (Deep brain Stimulation, DBS) è una metodica neurochirurgica che prevede l’impianto nel cervello di elettrodi che, opportunamente posizionati e attivati da un generatore di impulsi inserito

Mal di testa

Il mal di testa o cefalea, occasionale o ricorrente, è uno dei disturbi più diffusi tra persone di ogni età e di ogni parte del mondo, che, a seconda della
La Malattia di Peyronie o del Pene Curvo

Malattia di Peyronie o del pene curvo

La malattia di Peyronie è una patologia derivante da una anomalia del pene dovuta ad un tessuto cicatriziale fibroso che compare sul pene modificandone la forma in erezione, che diventa
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile