ARTICOLI CORRELATI

Corpo estraneo (nelle vie digestive)

È molto facile per un bambino ingerire un corpo estraneo. I sintomi a volte sono asintomatici e il corpo viene espulso con facilità. Altre volte può causare disfagia, anoressia, stato

Metodi di avvelenamento: glucosidi cardioattivi

L’overdose di questi farmaci è di tipo cronico ed è dovuta quasi sempre ad un’incauta terapia. Le reazioni possono essere viste come un’esagerata espressione delle loro proprietà farmacologiche. Una volta

Metalli pesanti e metalloidi: il rame

Il rame è molto diffuso in natura ed è un elemento essenziale per molte forme di vita. Nel disordine metabolico conosciuto come Morbo di Wilson, il rame si accumula nell’organismo

Sindrome e malattia di Kawasaki

La sindrome di Kawasaki è una malattia nota anche come sindrome mucocutanea linfonodale. Si tratta di una vasculite, che a volte interessa le arterie coronariche, che tende a presentarsi in

Iperventilazione: cosa fare?

Si tratta di iperventilazione quando la respirazione è più veloce e profonda del solito, in seguito ad uno stress emotivo o ansia. I sintomi dell’iperventilazione sono: il respiro veloce e

Shock anafilattico

Lo shock anafilattico è la reazione allergica acuta per esposizione ad allergeni cui il paziente si era sensibilizzato, che determinano la liberazione rapida di mediatori dai mastociti e dai basofili.

Tireotossicosi

Si tratta di uno scompenso acuto metabolico, causato da iperincreazione di ormoni tiroidei in circolo. Tra i sintomi ci sono: ipertermia, fibrillazione atriale, nausea, vomito, diarrea, agitazione psicomotoria, delirio, coma.

Arsina: cosa fare?

L’arsina è un gas che viene maneggiato allo stato puro nell’industria o che viene liberato inaspettatamente da altri metalli, quando entrano in contatto con l’idrogeno nascente. L’arsina ha la proprietà

Coma: cosa fare?

Il coma è la condizione morbosa caratterizzata da perdita di coscienza con ridotta o assente reattività agli stimoli sensoriali e conservazione delle funzioni vegetative. Si distinguono 4 livelli di coma:

Principali tipi di avvelenamento: salicilati

aspirina

Il tipo di avvelenamento più comune è dovuto all’aspirina, farmaco che contiene l’acido acetilsalicilico. Le compresse di aspirina sono molto popolari tra gli adulti intenzionati all’avvelenamento. Nell’organismo i salicilati esercitano azioni complesse sui centri del respiro, sul bilancio elettrolitico, sul metabolismo e sulla stimolazione di alcuni strutture cerebrali.

Segni e sintomi

Con un sovradosaggio in corso di terapia gli effetti tossici tendono a presentarsi lentamente. Anche se il paziente rimane vigile lamenta sordità, offuscamento della vista, atassia e spesso mostra anche tremore ed irritabilità. Successivamente il paziente entra in iperventilazione e la disidratazione può essere una sequela.

Diagnosi e trattamento

La presenza di una sintomatologia molto sfumata non deve tranquillizzare, in quanto in breve tempo è possibile che si manifesti un grave deterioramento delle condizioni, specialmente nei bambino. Una volta che la diagnosi è chiara è importante che ogni tipo di squilibrio venga corretto. Si può, quindi, fare un tentativo per svuotare lo stomaco: con i bambini si può ricorrere all’induzione del vomito, mentre negli adulti è meglio ricorrere alla lavanda gastrica. Inoltre è necessario sorvegliare i polmoni per prevenire l’insorgenza di un edema polmonare. Nel caso in cui si presentasse un’insufficienza renale è obbligatoria l’emodialisi.  

Fonte: Vadecum di terapia degli avvelenamenti di Roy Goulding

SPECIALISTI CORRELATI

  • Foto del profilo di Dr. Gennaro Iapicca
    attivo 2 anni fa

    Urologo,Andrologo

    • Via Due Principati 169 - Avellino
    Telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Ella Kinzikeeva
    attivo 2 anni fa

    Urologo,Andrologo

    • Residenza Portici 4 - Segrate
    Telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Stefania Alvisi
    attivo 2 anni fa

    Ginecologi

    • Via Galliera 63 - Bologna
    Telefono
  • Foto del profilo di Dr. Modestino Giovanni Tronino
    attivo 2 anni fa

    Andrologo,Urologo

    • Via Papa Pio XII 8 Casoria Na - Casoria
    Telefono
  • Foto del profilo di Dott. Francesco Anaclerico
    attivo 2 anni fa

    Dentisti

    • Viale Europa 12 - Poggio Moiano
    Telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Tumore della vescica

Il tumore della vescica è una delle neoplasie più diffuse in età adulta nei Paesi occidentali, soprattutto nel sesso maschile. Nella maggior parte dei casi, si sviluppa a partire dalle

Labirintite

Per labirintite si intende un’infiammazione della struttura dell’orecchio interno chiamata labirinto. A volte il termine labirintite si riferisce ad altri problemi all’orecchio interno che non sono riferibili a un’infiammazione ma

Reumatismi

Il termine “reumatismi” fa riferimento a un gruppo estremamente ampio e variegato di disturbi comprendente oltre cento malattie reumatiche molto diverse per cause, sintomi e complicanze, che riguardano soprattutto l’apparato
Capsulite adesiva della spalla

Capsulite adesiva della spalla

La capsulite adesiva è una condizione medica di sofferenza della spalla sia per la rigidità che per il dolore. Viene anche denominata “sindrome della spalla congelata” proprio per via della

Neuroma di Morton

Il neuroma di Morton consiste nella formazione di un ispessimento del tessuto che circonda un tratto di nervo presente nella pianta del piede, in corrispondenza della zona d’appoggio anteriore (avampiede),

Epitelioma

L’epitelioma è un tumore dovuto a una crescita anomala dell’epitelio, che corrisponde al tessuto che riveste la superficie di tutte le strutture e gli organi cavi del corpo umano (dall’epitelio

Artrosi

L’artrosi, detta anche osteoartrosi, è una condizione cronica degenerativa associata all’invecchiamento, che coinvolge primariamente le cartilagini e le superfici ossee articolari. La malattia può interessare tutte le articolazioni del corpo,

Candidosi vaginale

La candidosi vaginale è una delle più comuni cause di fastidio genitale e vulvare tra le donne in età fertile, soprattutto tra i 20 e i 40 anni. All’origine delle
Dermatiti

Dermatiti

Il termine dermatite fa riferimento a un gruppo abbastanza eterogeneo di malattie della pelle, in gran parte caratterizzate da infiammazione più o meno accentuata e indotte dalle cause più disparate

Trombosi venosa profonda (TEP)

La trombosi venosa profonda (TEP) si instaura quando, all’interno di una vena, si forma un coagulo (trombo) che la occlude completamente o parzialmente, bloccando o limitando il flusso del sangue

FORMAZIONE