ARTICOLI CORRELATI

Sviluppo emotivo e apprendimento

La nostra società e la nostra scuola investono molto sullo sviluppo dell’intelletto e sullo sviluppo di funzioni neuropsicologiche complesse come quella del linguaggio, della cognizione spaziale, temporale, o grafica, nonché della lettura, della scrittura, dell’aritmetica e della capacità di eseguire ragionamenti logici e di memorizzare.

Corpo estraneo (nelle vie digestive)

È molto facile per un bambino ingerire un corpo estraneo. I sintomi a volte sono asintomatici e il corpo viene espulso con facilità. Altre volte può causare disfagia, anoressia, stato

Shock anafilattico

Lo shock anafilattico è la reazione allergica acuta per esposizione ad allergeni cui il paziente si era sensibilizzato, che determinano la liberazione rapida di mediatori dai mastociti e dai basofili.

Coma: cosa fare?

Il coma è la condizione morbosa caratterizzata da perdita di coscienza con ridotta o assente reattività agli stimoli sensoriali e conservazione delle funzioni vegetative. Si distinguono 4 livelli di coma:

L’alimentazione durante la gravidanza

Durante la gravidanza la donna deve soddisfare le proprie necessità e quelle del nascituro, seguendo un’alimentazione corretta. La dieta bilanciata potrà garantire al bambino i principi nutritivi utili per uno

Irritanti, corrosivi e caustici

In commercio esistono tantissimi prodotti chimici con caratteristiche irritanti, corrosive e caustiche per i tessuti viventi. Gli incidenti possono esserci sia negli adulti che nei bambini, che non conoscono la

Ipoglicemia essenziale nei bambini

L’ipoglicemia è la più comune complicanza acuta associata al diabete. Nei bambini i sintomi possono essere irritabilità, astenia, ansia, fame, cefalea, sudorazione, pallore, tachicardia, atassia e coma. È necessario mantenere

Asma bronchiale nei bambini

bambini-aerosol

L’asma bronchiale è dovuta ad edema della mucosa e ristagno di escreato. Per valutare la gravità dell’asma è necessario ricostruire la vita del paziente attraverso precedenti ricoveri, alimentazione ed introduzione dei liquidi, terapia eseguita ed intolleranza a farmaci specifici. È necessario nelle asme più gravi sottoporre il bambino ad aerosol alimentato da ossigeno e sottoporre il bambino ad una serie di esami di laboratorio come radiografia al torace, saturazione di ossigeno con pulso ossimetro in presenza di asma grave, emogasanalisi in presenza di una gravissima broncoostruzione.

Per quanto riguarda il monitoraggio clinico è necessario il controllo della frequenza respiratoria e frequenza cardiaca ogni 4-6 ore e nei casi più gravi ricontrollare il punteggio.

Fonte: Emergenze mediche in Pediatria di Mediserve

SPECIALISTI CORRELATI

  • Foto del profilo di Dr. Giovanni Forgiarini
    attivo 2 anni fa

    Pneumologi

    • Via Gorizia - Novara
    Telefono
  • Foto del profilo di Dr. Riccardo Massà
    attivo 2 anni, 1 mese fa

    Dentisti,Stomatologi

    • Via Leonardo Greppi 44 - Roma
    Telefono
  • Foto del profilo di Dr. Salvatore Bucchieri
    attivo 2 anni fa

    Pneumologi,Allergologi

    • Via Nazionale 28 - Isola delle Femmine
    Telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Alice Vignoli
    attivo 2 anni fa

    Allergologi

    • Via Adelaide Bono 4 - Mirandola
    Telefono
  • Foto del profilo di Dott. Marcello Avallone
    attivo 2 anni fa

    Chirurghi Generali

    • Viale Prassilla 41 - Roma
    Telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Infezione da Coronavirus

In realtà il Coronavirus appartiene ad una tipologia di virus in grado di causare malattie varie dal semplice raffreddore alla sindrome respiratoria acuta grave (SARS) e la sindrome respiratoria mediorientale

Pleurite

La pleurite è una malattia respiratoria caratterizzata dall’irritazione e dall’infiammazione acuta della pleura, la membrana composta da due strati che avvolge i polmoni e li separa dagli altri organi e

Influenza

L’influenza stagionale è una malattia infettiva di origine virale che si trasmette per via respiratoria attraverso le particelle di vapore cariche di virus diffusi nell’aria da individui infetti, attraverso la

Raffreddore

Il raffreddore è un’infezione respiratoria acuta di origine virale che interessa principalmente il naso e la gola e che può essere accompagnata da tosse. Una volta colpite dai virus, le

Fibrosi polmonare

La fibrosi polmonare è una malattia respiratoria cronica, debilitante e severa, caratterizzata da progressivo deterioramento e “cicatrizzazione” del tessuto polmonare, che riducono la capacità respiratoria e rendoni via via più

Asma allergico

L’asma allergica è una malattia cronica che colpisce le vie aeree e, in particolare, i bronchi, ossia i canali che permettono il passaggio di aria da e verso i polmoni.

Allergie e intolleranze alimentari

Le reazioni fisiche a certi alimenti sono comuni, ma per la maggior parte sono causate da un’intolleranza alimentare piuttosto che da un’allergia alimentare. Un’intolleranza alimentare può causare alcuni degli stessi

Broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO)

Secondo la definizione ufficiale, la BPCO è «una condizione patologica dell’apparato respiratorio caratterizzata da ostruzione del flusso aereo, cronica e parzialmente reversibile, cui contribuiscono in varia misura alterazioni bronchiali (bronchite

Asma bronchiale

L’asma bronchiale è una malattia respiratoria cronica determinata da un’infiammazione persistente delle vie aeree, in particolare dei bronchi, che genera un’ipersensibilità a una serie di stimoli che, quando presenti, determinano

Bronchiectasie

Con il termine “bronchiectasie” si fa riferimento a una condizione respiratoria che interessa i bronchi e che si caratterizza per la presenza di dilatazioni e degenerazioni del tessuto bronchiale, associate

FORMAZIONE