ARTICOLI CORRELATI

Angina pectoris: diagnosi e trattamenti

L’angina pectoris esprime un’ischemia miocardica e la sua diagnosi si basa principalmente sulla valutazione dei disturbi riferiti dal paziente. L’angina può essere legata ad un esercizio fisico. Le cause possono

Ipertensione arteriosa

L’aumento della pressione arteriosa rappresenta una patologia molto diffusa nei paesi industrializzati e la sua prevalenza nella popolazione di ogni fascia d’età e sesso dipende anche dallo stile di vita

Malattie infettive: il tetano

Il tetano è una malattia infettiva acuta non contagiosa causata dal batterio Clostridium tetani. Si tratta di un bacillo Gram-positivo che cresce solo in assenza di ossigeno (cioè è anaerobio), ed
Disturbo bipolare

Le complicazioni nel disturbo bipolare

Dal punto di vista clinico va detto che talvolta il disturbo bipolare può accompagnarsi ad alcune patologie preesistenti che possono aggravare una condizione già di per se abbastanza seria, con sintomi più intensi, per i quali la terapia applicata può dare risultati di minore efficacia. Ma quali sono le più presenti?
Lavori-e-professioni-a-rischio-oncologico

Lavori e professioni a rischio oncologico

Tra le patologie della cute più insidiose e diffuse c’è sicuramente il Melanoma, un tumore della pelle che negli ultimi decenni è cresciuto in modo significativo, ma la cui eziologia rimane a tutt’oggi ancora poco conosciuta.

Colica renale: come si manifesta?

La colica renale è un sintomo legato alla migrazione di un calcolo attraverso l’uretere. È possibile che in questo modo la parete uroteliale si irriti o vengano scatenate violente contrazioni

Cibo, sport, sesso: facili gli eccessi estivi

In estate tante esperienze piacevoli e soddisfacenti, nelle quali umore ed emozioni sono al top, condizioni che talvolta potrebbero anche causare errori di valutazione di alcuni pericoli nascosti in un crescendo di esperienze positive ed esaltanti. E allora ? Rovinarsi la festa con pensieri negativi e paure ?

Angioma cutaneo

Gli angiomi della pelle sono neoformazioni per lo più benigne, dovute all’anormale sviluppo cellulare dei vasi sangunei o linfatici. La forma più comune di angioma cutaneo è l’emangioma, che consiste in una proliferazione dei

Procedura mininvasiva migliora la sindrome metabolica

diabete
Uno studio randomizzato, che ha preso in esame 75 pazienti con diabete di tipo 2, ha mostrato l’efficacia e la sicurezza di una innovativa procedura ablativa minimamente invasiva, intesa a promuovere la ricrescita della mucosa duodenale.
Il coordinatore del lavoro è stato Arun Sanyal, professore di Gastroenterologia presso la scuola di medicina della Virginia Commonwealth University, negli Stati Uniti, che ha presentato i risultati all’incontro annuale della American Association for the Study of Liver Diseases (AASLD), che si è tenuto a Boston dal 13 al 17 novembre.
Sanal ha riportato il miglioramento dei valori glicemici e di quelli connessi alla funzionalità epatica e una riduzione del peso corporeo, rilevati sei mesi dopo l’esecuzione di questa tecnica endoscopica.
Lo studio, di tipo prospettico e condotto con la tecnica del doppio cieco, si è svolto in nove strutture ospedaliere nell’Unione europea e due in Brasile: 39 dei partecipanti sono stati sottoposti a questa procedura, chiamata tecnica endoscopica di “resurfacing” della mucosa duodenale (DMR), mentre gli altri 36 hanno ricevuto una procedura fittizia, analogamente al placebo che viene somministrato in questo tipo di studi quando si valutano i farmaci.
Prima dell’intervento, i pazienti avevano un valore medio di emoglobina glicata (HbA1c) di 8,3 e l’indice di massa corporea era mediamente di 31,1 kg / m2: si trattava insomma di soggetti diabetici e obesi. Dopo 24 settimane si è registrato un generale miglioramento, ma nettamente superiore nei soggetti effettivamente trattati con ablazione della mucosa duodenale, in cui si osservato anche un andamento positivo nei valori correlati alla steatosi epatica non alcolica, condizione che favorisce la cirrosi e l’insufficienza epatica.
Oltre all’efficacia, la procedura è stata caratterizzata da una generale sicurezza: non ci sono stati eventi avversi gravi. «L’iperplasia della mucosa duodenale – ha dichiarato Sanyal – è un potenziale bersaglio terapeutico per le malattie metaboliche correlate all’insulino-resistenza».
Fonte: presentazione LO2 al Liver Meeting 2019 di Boston.

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dr. Antonio Varriale
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici Estetici, Dentisti, Medici di Base

    • Via Grotta dell Olmo 20 - Giugliano in Campania
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Sergio Ettore Salteri
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici di Base, Chiropratici, Posturologi

    • Via Vial di Romans 8 - Cordenons
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Giuseppe Lepore
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Dermatologi, Medici di Base, Chirurghi Generali

    • 19 Via Manzoni Alessandro - Garbagnate Milanese
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa OLGA PETROVSKAIA
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Terapisti del Dolore, Medici di Base, Terapeuta

    • Via Giulio Romano 3 - Valle Martella
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Lucia Catalano
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Ginecologi, Senologi, Medici di Base

    • Via Belluno 1 - Roma
    telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Diverticolite

I diverticoli sono piccole tasche che si possono formare nel rivestimento del sistema digestivo. Di solito si producano più frequentemente nella parte inferiore dell’intestino crasso (colon). I diverticoli sono frequenti,

Esofago di Barrett

L’esofago di Barrett è una complicanza grave della malattia da reflusso gastroesofageo. Nell’esofago di Barrett, il tessuto normale che riveste l’esofago – il tubo che trasporta il cibo dalla bocca

Ernia addominale

Un’ernia addominale si verifica quando un viscere o una sua parte fuoriesce dalla cavità addominale dov’è contenuto, per l’indebolimento di una delle pareti muscolari che lo richiudono. La sacca che

Sindrome dell’intestino irritabile

La sindrome dell’intestino irritabile è un disturbo comune che colpisce l’intestino crasso. Si tratta di una condizione cronica che deve essere gestita a lungo termine. Solo un piccolo numero di

Gastrite

Gastrite è un termine generale e si riferisce a condizioni diverse che hanno però un elemento comune: l’infiammazione della mucosa gastrica. Spesso, questa infiammazione è il risultato di un’infezione da

Ernia inguinale

L’ernia è la fuoriuscita di un viscere dalla cavità che normalmente lo contiene, attraverso un orifizio o un canale anatomico. Nell’ernia inguinale, il peduncolo esce dall’addome attraverso l’orifizio inguinale esterno

Poliposi intestinale

I polipi sono crescite anomale di tessuto che sporgono verso una tonaca mucosa; sono escrescenze patologiche che, nell’intestino, si formano specialmente nel colon e nel retto. Per la maggior parte,
Dispepsia

Dispepsia

Dispepsia significa “digestione difficile” ed è il termine medico con cui spesso si indica l’indigestione, che invece ha un’accezione più generica e comprende una moltitudine di disturbi diversi della parte

Esofagite

L’esofagite è un’infiammazione acuta o cronica che può danneggiare i tessuti dell’esofago, il tratto del canale alimentare che collega la faringe allo stomaco. Nell’esofagite lieve le alterazioni della mucosa sono

Calcolosi della colecisti

La colecisti (o cistifellea) è un organo cavo verde a forma di pera situato sotto il fegato; fa parte del sistema digerente e la sua funzione è di immagazzinare la
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile