ARTICOLI CORRELATI

Sindrome dell’ovaio policistico

La sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) causa importanti effetti sulla salute della donna di tipo estetico, metabolico e riproduttivo. È caratterizzata dall’ingrossamento delle ovaie, dalla presenza di cisti ovariche multiple e

Malattia di Alzheimer: attenzione a quei farmaci

Nonostante intense ricerche, le cause della malattia di Alzheimer continuano a essere sostanzialmente sconosciute. Da tempo, si ritiene che soprattutto due fattori proteici, le placche di ß-amiloide e la proteina
Uomini e animali, vicini ma con prudenza

Le complicanze nella malattia di Lyme

Essendo la borrelliosi di lyme una malattia multisistemica, che quindi può interessare sistemi, apparati e organi (cute, sistema nervoso, occhi, apparato cardiovascolare, articolazioni) i sintomi possono essere vari e riferiti ai diversi danni causati dal propagarsi dell’infezione da parte del batterio.

Angina pectoris: diagnosi e trattamenti

L’angina pectoris esprime un’ischemia miocardica e la sua diagnosi si basa principalmente sulla valutazione dei disturbi riferiti dal paziente. L’angina può essere legata ad un esercizio fisico. Le cause possono
Probiotici-e-rinite-allergica

Probiotici e rinite allergica

La rinite allergica è una patologia molto comune e diffusa nella popolazione con percentuali abbastanza alte e con sintomi come starnuti, prurito e congestione nasale.

Stipsi cronica legata a deficit di vitamina D

Difficoltà ad andare in bagno, sensazione di pienezza e malessere addominale, gonfiore e flatulenza; a volte, crampi. Tutti sintomi tipici di una condizione, la stitichezza, che chiunque ha indubbiamente sperimentato

Virilizzazione: cos’è?

Il termine virilizzazione si riferisce ad un insieme di segni e sintomi riconducibili alla presenza di un importante iperandrogenismo nella donna. In altre parole, con il termine virilizzazione si vuole indicare un

L’Influenza di moralità e religione sulla sessualità femminile

L'Influenza di moralità e religione sulla sessualità femminile

Nella gran parte dei paesi del mondo, salvo poche eccezioni, le credenze popolari prima e le religioni dopo, nel corso dei secoli hanno posto la sessualità femminile in una bolla fatta di mistero, mito, desiderio e pericolo, secondo uno schema che vedeva la femmina come donatrice di vita ma anche come fonte di  peccato e di perdizione.
Probabilmente, a partire dagli albori, le lotte di sopraffazione tra i maschi per la conquista della femmina, il mistero della nascita, i riti propiziatori della fertilità hanno finito per isolare e mitizzare la femmina collocandola in un mondo a parte, e rendendo la sua sessualità sacra in quanto foriera di vita ma anche oscura e pericolosa in quanto origine di piacere incontrollato e di smarrimento dello spirito, qualcosa da tenere a bada e soprattutto da sottomettere.

Nel cammino delle civiltà i riti si sono trasformati in religioni organizzate, fatte di caste sacerdotali e di organizzazioni piramidali di potere sui popoli.
Anche le religioni, sulla scia delle antiche credenze tribali, hanno posto un velo sulla sessualità femminile, esercitando un serrato controllo all’interno delle comunità.
Le grandi religioni monoteistiche hanno poi legiferato elaborando regole comportamentali, divieti, prescrizioni, e perfino teorie dottrinali, ponendo una netta separazione tra i sessi e di fatto sottomettendo la sessualità femminile.

Non sono stati prodotti molti studi sul rapporto tra sessualità e religione, ma nel tempo alcuni principi appaiono come accertati.
Si sa che le persone religiose vengono scoraggiate rispetto ad un approccio precoce rispetto all’inizio di una vita sessuale.
Va considerato il modo in cui ciascun individuo assimila la dottrina religiosa nella propria vita e quanto quest’ultima possa influenzare il comportamento sessuale in base a quanto prescritto dal credo.
Alcune pratiche sessuali, come ad esempio la masturbazione o anche il sesso non finalizzato alla riproduzione, sono condannate da molte religioni. In tutto questo scenario sia l’eterosessualità che l’omosessualità appaiono come notevolmente condizionate.
Purtroppo il forte condizionamento religioso, laddove uomini e donne reprimono o modificano i propri impulsi sessuali in forza della propria educazione  religiosa, può causare conflitti psicologici e comportamenti sessuali inadatti ad un giusto equilibrio psicofisico.
Ne derivano esperienze negative, sensi di colpa, disturbi della sfera emozionale, problemi psichici, e vere e proprie condizioni patologiche, che spesso portano le coppie a far naufragare  le proprie relazioni e, paradossalmente, aumentando divorzi e condizioni di vite sessuali promiscue.

Le donne, non liberando il proprio desiderio per i continui pensieri di colpa o di vergogna, non danno seguito ai propri stimoli, ma anzi li frenano fino a non avvertire più alcun eccitazion, e restando insensibili nel rapporto sessuale fino alla completa anorgasmia.
L’anorgasmia può poi diventare una strada aperta per diverse disfunzioni della sfera ginecologica, come la dispareunia, disturbi della sfera emotiva come ansia, depressione, e infine nella sfera delle relazioni di coppia essere causa di conflitti e problematiche familiari.

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dr. Francesco Coco
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    • Via dello Stadio 26 - Lentini
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Dante Maria Caliento
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Otorinolaringoiatri, Chirurghi Generali, Oncologi

    • Consulenza online - nan
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Antonio Ponzo
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    • Via Trionfale 8323 - Roma
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Filippo Montalto
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Andrologo, Endocrinologi, Sessuologi

    • Via Alessi 30 - Agrigento
    telefono
  • Foto del profilo di Dott. Salvatore Vienna
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Chirurghi Plastici, Dermatologi

    • Via Antonio Pranzelores 57 - Trento
    telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Sonno e menopausa

I disturbi del sonno sono uno dei problemi di salute segnalati più spesso dalle donne che si avvicinano alla menopausa e nel periodo successivo (climaterio). Il bisogno di dormire tende

Disturbo da alimentazione incontrollata

Il disturbo da alimentazione incontrollata è un disturbo del comportamento alimentare che si caratterizza per l’incapacità nel controllare l’assunzione di cibo, che si traduce nel ripetersi più o meno frequente

Cistiti

Con il termine cistite ci si riferisce all’infiammazione della vescica urinaria, nella maggior parte dei casi, conseguente a un’infezione batterica. Il disturbo è molto diffuso soprattutto tra le donne, che

Malattia di Parkinson

La malattia di Parkinson è una patologia neurodegenerativa del sistema nervoso centrale legata all’invecchiamento, che colpisce circa il 2,5% delle persone con più di 70 anni e che si caratterizza

Cefalea

La cefalea, il cosiddetto “mal di testa”, è probabilmente la forma più comune di dolore. Si tratta di un dolore cronico o ricorrente che interessa varie strutture del capo, come

Malattia di Alzheimer

La malattia di Alzheimer è la più comune e severa patologia degenerativa del cervello, caratterizzata da un progressivo decadimento delle funzioni cognitive (in particolare, della memoria e del linguaggio), associato

Sindrome dell’ovaio policistico

La sindrome dell’ovaio policistico o PCOS (Polycystic ovary syndrome) è un disturbo ormonale abbastanza comune tra le donne in età fertile, così definito in quanto legato alla presenza a livello

Tumori cerebrali

I tumori cerebrali sono tumori rari che possono essere di tipo primitivo, ossia originare nel cervello, oppure formarsi come metastasi secondarie di neoplasie a carico di altri organi, come il

Epilessia

L’epilessia è una patologia neurologica cronica del sistema nervoso centrale, caratterizzata da attacchi acuti (crisi epilettiche) ricorrenti, imprevedibili per frequenza, intensità e durata, intervallati da periodi di benessere nei quali
La Malattia di Peyronie o del Pene Curvo

Malattia di Peyronie o del pene curvo

La malattia di Peyronie è una patologia derivante da una anomalia del pene dovuta ad un tessuto cicatriziale fibroso che compare sul pene modificandone la forma in erezione, che diventa
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile