ARTICOLI CORRELATI

La sindrome da shock tossico

La sindrome da shock tossico è un tipo di shock particolarmente rischioso causato dalle tossine prodotte da batteri (stafilococco o streptococco).
Ragazza con il mal di schiena

La Lombalgia: un sintomo psicosomatico?

Parlare di fattori psicologici che sono all’origine del mal di schiena o che contribuiscono al suo mantenimento non significa che i sintomi siano immaginari: sono problemi fisici molto reali causati da disagi psichici.
Uomini e animali, vicini ma con prudenza

Uomini e animali, vicini ma con prudenza

Per quanto sia ormai accertato che gli animali domestici, soprattutto cani e gatti non rappresentino in generale un rischio concreto di infezioni, conviene essere comunque vigli che non vengano essi stessi attaccati da parassiti o da zecche.

Fattori di rischio, complicazioni e prevenzione della salmonellosi

Normalmente l’infezione da salmonella non rappresenta un rischio di vita per adulti in buona salute, ma può rappresentarlo per quelle categorie di pazienti come neonati o bambini piccoli, anziani o pazienti trapiantati, donne gravide, o in pazienti sottoposti a interventi chirurgici.

Ernia della parete addominale

L’ernia della parete addominale include tutti i casi in cui un viscere intestinale, o una sua parte, fuoriesce dalla sua sede naturale approfittando della debolezza dei muscoli e delle fasce dell’addome o di una “porta”
La pornografia negli utlimi sessant'anni

La pornografia negli ultimi sessanta anni

La letteratura odierna si dimostra unanime nello scegliere la definizione di pornografia proposta da Peter e Valkenburg, come quei contenuti che mostrano attività sessuali in modo diretto e non equivoco,

Rapporti sessuali dolorosi (Dispareunia): cosa sapere e cosa fare

Rapporti Sessuali Dolorosi (dispareunia), cosa sapere e cosa fare

Capita a molte donne di avere dei rapporti sessuali dolorosi in una certa fase della propria vita, soffrire quindi di Dispareunia, descrivibile come dolore genitale persistente o ricorrente che si verifica a volte prima, a volte durante o anche dopo il rapporto sessuale, una condizione talvolta dovuta a vari problemi vaginali, talvolta a problemi di ordine psicologico.

Ma quali sono i sintomi che si possono accusare quando si verifica questo problema ?

Quando si soffre di Dispareunia si possono avere alcuni disturbi come:

  • un dolore solo a inizio penetrazione;
  • un dolore continuativo dopo la penetrazione e durante il coito;
  • un dolore persistente anche dopo il rapporto sessuale;
  • senso di bruciore e fastidio anche per la semplice introduzione di un tampone assorbente.

Quali sono le cause che possono provocare dolore durante un rapporto sessuale ?

Molte e diverse possono essere le cause responsabile di un rapporto doloroso, che variano in dipendenza del tipo di dolore e del movimento sessuale che lo causa (spinte), se solo a inizio del rapporto o se durante l’atto.

Le cause fisiche possono essere :

  • una struttura morfologica vaginale non idonea;
  • alcune patologie specifiche dell’apparato genitale femminile (endometriosi);
  • irritazioni, traumi, lesioni preesistenti o post chirurgici (isterectomia, oncologia);
  • un calo ormonale dopo un parto, in fase di allattamento, o post menopausa;
  • una insufficiente lubrificazione;
  • l’azione di alcuni farmaci che riducono sensibilità e lubrificazione vaginale;
  • infezioni vaginali e infiammazioni;
  • un atto sessuale non sufficientemente preceduto da preliminari;
  • ansia, depressione, paura di non piacere al partner;
  • paura dell’intimità;
  • preoccupazioni per il proprio aspetto;
  • problemi di relazione.

Tali fattori possono contribuire a un basso livello di eccitazione e un conseguente disagio o dolore.

Perché rivolgersi innanzitutto al proprio medico di famiglia ?

Sicuramente per superare ogni imbarazzo e condividere con un esperto il problema per una valutazione medica mirata del tipo di dolore, delle circostanze in cui si verifica, se solo con lo stesso partner o meno, se in determinate posizioni o altre.
Il medico dovrà escludere, attraverso indagini specifiche come l’esame pelvico, l’ecografia ed un esame visivo vaginale, escludendo man mano possibili fattori, per inquadrare le cause reali del dolore durante i rapporti sessuali.

Allora come risolvere la Dispareunia ?

  • Rivolgendosi in ogni caso al proprio medico curante ed eventualmente al proprio Ginecologo;
  • escludere possibili cause organiche (es.Diabete, Cardiopatie,ecc), ricorrendo a indagini ed accertamenti clinici;
  • esaminare la propria sfera personale ed emozionale del rapporto di coppia per individuare eventualmente i fattori alla base del disturbo;
  • intraprendere, se il medico lo ritiene, una terapia risolutiva del disturbo allorché causato da una causa ben determinata utilizzando farmaci specificamente indicati, o in casi più facilmente risolvibili utilizzando prodotti intravaginali per migliorare la lubrificazione;
  • se viene accertato che il disturbo provenga da un disagio psicologico o psichico, il medico saprà indirizzare la paziente verso un percorso di psicoterapia risolutiva del problema.

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dr. Roberto Zaffaroni
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici di Base, Terapeuta

    • Via San Francesco D' Assisi 5 - Varese
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Carmela Tizziani
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medico Legale, Medico Certificatore, Medici di Base

    • Via Gaetano Bruno 25 - Napoli
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Domenico D'Angelo
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Otorinolaringoiatri, Medici di Base, Medico Competente

    • Via Pola 5 - San Prisco
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Giuseppe Panico
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Dermatologi, Medici di Base

    • Viale Prassilla 41 - Roma
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Giandomenico Mascheroni
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Endocrinologi, Medici di Base, Medico Certificatore

    • Via Petrarca 53 - Carnago
    telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Cisti ovariche

Le cisti ovariche sono formazioni cave ripiene di fluido o altri materiali che possono occasionalmente formarsi all’interno o sulla superficie delle ovaie in diversi momenti della vita della donna, con

Incontinenza urinaria

L’incontinenza urinaria è una condizione legata a deficit muscolari o neurologici a livello del pavimento pelvico (costituito dai fasci muscolari che chiudono la base dell’addome), che si caratterizza per l’impossibilità
La Malattia di Peyronie o del Pene Curvo

Malattia di Peyronie o del pene curvo

La malattia di Peyronie è una patologia derivante da una anomalia del pene dovuta ad un tessuto cicatriziale fibroso che compare sul pene modificandone la forma in erezione, che diventa

Irsutismo e virilizzazione

L’irsutismo è una condizione che interessa essenzialmente le donne e che consiste nella crescita di peli scuri in aree cutanee nelle quali, di norma, è presente una peluria significativa soltanto

Emorroidi

Le emorroidi sono strutture vascolari dell’ano e del retto inferiore, che servono per mantenere la continenza fecale. Se si gonfiano o infiammano diventano patologiche e causano una sindrome nota come

Sindrome dell’ovaio policistico

La sindrome dell’ovaio policistico o PCOS (Polycystic ovary syndrome) è un disturbo ormonale abbastanza comune tra le donne in età fertile, così definito in quanto legato alla presenza a livello

Iperprolattinemia

L’iperprolattinemia corrisponde a una condizione determinata dalla produzione eccessiva dell’ormone prolattina da parte dell’ipofisi (piccola ghiandola neuroendocrina presente al centro del cervello che media la comunicazione tra l’ipotalamo e il

Cistiti

Con il termine cistite ci si riferisce all’infiammazione della vescica urinaria, nella maggior parte dei casi, conseguente a un’infezione batterica. Il disturbo è molto diffuso soprattutto tra le donne, che

Tumore del rene

Come per tutti i tumori, le cause dell’adenocarcinoma e dei sarcomi renali risiedono in una serie di mutazioni genetiche che permettono a un gruppo di cellule di acquisire nuove caratteristiche

Sovrappeso e obesità

Lungi dall’essere un mero problema estetico, sovrappeso e obesità rappresentano un fattore di rischio accertato per lo sviluppo di numero patologie metaboliche (prima tra tutte il diabete), cardiovascolari acute (come
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile