ARTICOLI CORRELATI

L’intesa di coppia e le festività natalizie

L’intesa di coppia e le festività natalizie

Nell’immaginario collettivo le feste Natalizie sono cariche di una forte retorica: tutti dovrebbero essere buoni e felici, le famiglie riunirsi in maniera armonica e gioiosa, l’anno nuovo rappresentare una svolta decisiva di cambiamento…

Una nutrizione inadeguata?

Un’alimentazione corretta completa dal punto di vista dei componenti nutrizionali degli alimenti, con livelli giusti di zuccheri, e basata su prodotti non nocivi assicurerà la giusta energia quotidiana.

Affaticati? E se fosse il sovrappeso?

Troppi chili affaticano la persona durante il giorno e in più non consentono una buona qualità del sonno notturno, soprattutto se poi c’è’ l’abitudine del fumo.

La medicina narrativa (anticipazione)

Oggi molto spesso i medici identificano i pazienti non più con il loro effettivo nome, ma con il numero della stanza nella quale risiedono e magari con la patologia di

Funzione adulta e adolescenza

Genitori, insegnanti, bidelli, medici, allenatori sportivi, ma anche passeggeri della metro o spettatori in un cinema, siamo tutti adulti in ruoli differenti. Ma proprio tutti, in quanto adulti, siamo differenti

Effetto Placebo e Nocebo, il potere della mente

Effetto placebo e del suo contrario nocebo Il più vecchio e spettacolare episodio di alternanza, nella stessa persona, di un effetto placebo e del suo contrario nocebo, pubblicato nella letteratura

Troppa Caffeina?

Presa in in piccole dosi migliora la concentrazione, mentre se presa in dosi eccessive causa la frequenza cardiaca, innalza i livelli pressori e induce uno stato di nervosismo.

Leggiamo insieme ad alta voce

apprendimento

Leggere ad alta voce ad un bambino, anche molto piccolo, accompagnarlo a scoprire la magia del libro, delle immagini, dei suoni è un regalo, un dono che gli facciamo oltre che un’attività complessa e fondamentale per il suo futuro.

Lo sviluppo di basilari competenze, quali linguaggio, motricità, capacità di relazione, sono il risultato dell’interazione dinamica tra patrimonio genetico, biologico ed ambiente fisico e psico-sociale, già nella vita intrauterina.

Questo processo non è automatico ma avviene in risposta a stimoli sociali ed interpersonali, sulla base delle relazioni e delle opportunità che i genitori e gli adulti di riferimento possono offrire in età molto precoce. Gli effetti di tali esperienze sono duraturi ed influenzano tutto l’itinerario di vita dei bambini. Gli stimoli positivi infatti sono neuro-costruttivi e costituiscono anche una valida difesa all’eventuale esposizione a fattori stressanti o di impedimento per il neuro sviluppo. Gli studi di epigenetica stanno dimostrando come condizioni favorevoli (o non) concorrono ad apportare infinitesimi cambiamenti nel DNA capaci di attivare o disattivare l’interruttore di una certa funzione.

Ad esempio, l’esposizione a costanti ed elevati livelli di cortisolo (l’ormone dello stress) già durante la gravidanza e nel primo periodo di vita ha delle conseguenze sullo sviluppo ponderale e senso-motorio del bambino, con conseguenti possibilità di difficoltà di attenzione, iperattività ecc

L’apprendimento inizia già nell’utero e, per quanto riguarda il linguaggio, sappiamo che i neonati a termine hanno già memorizzato la voce materna e sono sensibili alle proprietà della lingua madre. Così come sappiamo che lo sviluppo del linguaggio di un bambino dipende da quanto e come la madre abbia parlato, cantato, giocato con la voce per lui e con lui.

Si può iniziare, sin dalla nascita, da ninnenanne, tiritere, poesie e filastrocche per passare poi a libri multisensoriali realizzati con materiali o con inserti diversi da poter leggere con il corpo, a libri cartonati che raffigurano (un’immagine netta per foglio) persone, animali, oggetti familiari che l’adulto nomina e ripete più volte, a brevi e semplici storie legate a routines che scandiscono la giornata, a vere e proprie storie in versi o in prosa ecc. ecc.

Fondamentale è l’interazione ed un’interazione giocosa e gioiosa: fare domande, amplificare le risposte, seguire gli interessi del bambino, incoraggiare il bambino a riconoscere e nominare gli elementi o i personaggi raffigurati sono tutti passaggi essenziali.

Ala luce di queste considerazioni, la lettura ad alta voce (precoce, frequente e di qualità) si configura come un importante strumento che risponde a più esigenze:

  • Favorire il rapporto dedicato ed esclusivo tra genitore e bambino, quindi il rapporto affettivo e l’attaccamento sicuro, condizione essenziale per la crescita delle competenze in tutti i campi.
  • Contribuire a creare un ambiente, costituito dal libro e dal genitore, allettante per il bambino, in cui c’è piacere, scambio e partecipazione
  • Facilitare quello che sarà un compito faticoso (imparare a leggere) che è una condizione alla base del successo formativo globale di un individuo e che dipende sia dalle doti del bambino, sia dall’ambiente familiare, sia dall’epoca di inizio, dalla frequenza e regolarità della lettura stessa.
  • Stimolare e sviluppare la capacità di ascolto, nonché i circuiti neurali di comprensione della narrazione e di mental imagery, cioè della capacità di “vedere” quanto si sta ascoltando. Siamo nell’ambito della immaginazione, del gioco, della creatività, della capacità di astrazione, di tutta quell’area di competenze cioè che caratterizza specificatamente la mente umana.
  • Potenziare, attraverso l’esercizio alla comprensione narrativa in età precoce, l’attivazione di circuiti neurali situati nel lobo frontale che regolano funzioni quali pianificazione, controllo dell’attenzione, esecuzione, scelta delle strategie.

Da anni ormai è in piedi il progetto “Nati per Leggere”, a cui partecipano Aziende Ospedaliere, ASL, Biblioteche e che ha come scopo la sensibilizzazione, la stimolazione, l’esercitazione dei genitori  a leggere ai loro figli, con una funzione anche di contrasto sociale alle disparità, dal momento che

“Povero è soprattutto il bambino cui non vengono date opportunità di crescere: cognitivamente, emotivamente e socialmente prima ancora che fisicamente….  La vera povertà è la deprivazione di relazioni buone e di opportunità educative. Perché è questo, soprattutto, che tarpa le ali. È più “povero” un bambino i cui genitori dispongono di un buon reddito ma che viene lasciato solo davanti alla tv con le patatine che un bambino con genitori privi di mezzi ma amorevoli e attenti ………..”( G.Tamburlini, EPIGENETICA DELLA POVERTÀ (OVVERO: LE MOLECOLE DELLA SFIGA), Medico e Bambino 10/2014)

Bibliografia

P.Causa, LA LETTURA AD ALTA VOCE Lo sviluppo delle competenze che costituiscono la capacità di leggere, Oltre lo Specchio, Medico e Bambino 9/2002

  1. Panza, Nati per Leggere e lettura dialogica: a chi e come, Nati per Leggere n. 2 / 2015, Quaderni acp – www.quaderniacp.it
  2. Tamburlini, Interventi precoci per lo sviluppo del bambino: razionale, evidenze, buone pratiche, Medico e Bambino 4/2014

G.Tamburlini, EPIGENETICA DELLA POVERTÀ (OVVERO: LE MOLECOLE DELLA SFIGA), Medico e Bambino 10/2014

G.Tamburlini, Lettura condivisa in famiglia e sviluppo del cervello nel bambino, Medico e Bambino 8/2015

 

 

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dott.ssa Ilaria Berto
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici di Base, Agopuntori, Medici Estetici

    • Via Antonio Corradini 1 - Este
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Giovanni Arrichiello
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Ginecologi, Medici di Base

    • Corso Regina Margherita 260 - Torino
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Emanuela Costantino
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    • Via Gallinara 2/B - Cagliari
    telefono
  • Foto del profilo di Dott. Franco Cicerchia
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Oculisti, Agopuntori, Medici di Base

    • Via Alcide de Gasperi 39 - Palestrina
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Floriana Di Martino
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici Estetici, Medici di Base

    • Piazza della Rinascita 13 - Pescara
    telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Epatite D

L’epatite D è un’infiammazione acuta del fegato determinata dall’Hepatitis D virus (HDV): un virus “difettivo” che per poter infettare le cellule epatiche, moltiplicarsi e causare la malattia necessita della contemporanea

Malattia delle ossa di Paget

La malattia ossea di Paget rappresenta una anomalia nel processo fisiologico con il quale l’organismo nel tempo rimpiazza gradualmente il vecchio tessuto osseo con quello nuovo prodotto. Questo processo può

Anoressia

L’anoressia nervosa è un disturbo del comportamento alimentare che induce chi ne soffre a privarsi volontariamente del cibo o ad assumerne quantità estremamente limitate e non compatibili con le richieste

Gastroenterite

La gastroenterite è una malattia caratterizzata da un’infiammazione del tratto gastrointestinale che coinvolge sia lo stomaco che l’intestino tenue. Se viene coinvolto anche l’intestino crasso, si parla di gastroenterocolite. 

Cefalea tensiva

La cefalea tensiva è una forma primaria di mal di testa che si caratterizza per gli episodi di dolore diffuso a tutto il capo, di intensità lieve o moderata, che

Prostatite

La prostata è una ghiandola a forma di castagna, del diametro di alcuni centimetri, presente soltanto negli uomini; è posizionata davanti al retto, al di sotto della vescica e circonda

Tiroide di Hashimoto

La tiroidite di Hashimoto è una malattia autoimmune che colpisce la tiroide, facendola infiammare in modo cronico e causandone la graduale degenerazione e perdita di funzionalità, con conseguente sviluppo di

Alluce valgo

L’alluce valgo è una deformazione del piede costituita dall’allontanamento della testa del primo metatarso dalle altre. In questa condizione, si ha una deviazione laterale dell’alluce che si inclina verso le

Disturbo di personalità borderline

Il disturbo di personalità borderline è un disturbo psichiatrico caratterizzato da una percezione altalenante del proprio valore e della propria identità, con oscillazioni repentine che vanno da una visione molto

Laringite

Per laringite si indica l’infiammazione della laringe, il tratto anteriore della trachea, in cui hanno sede le corde vocali e che è l’organo fondamentale della fonazione. In caso di laringite,
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile