ARTICOLI CORRELATI

Diverticolite: cos’è?

La diverticolite del colon è una malattia del benessere, particolarmente diffusa nei Paesi industrializzati. All’origine della patologia diverticolare, oltre ad una certa predisposizione genetica, c’è quasi sempre una dieta squilibrata, troppo ricca

Bilancia bloccata? Ecco alcuni errori da evitare

Quanti errori si commettono quando si decide di seguire una dieta e perdere peso! Ma quali sono in particolare quelli che bloccano la bilancia e sono responsabili di non far buttare giù quei chili di troppo che compromettono forma fisica e salute?

A cosa servono le vitamine?

Le vitamine costituiscono un gruppo di sostanze molto eterogeneo, non apportano calorie, ma sono indispensabili per il funzionamento dell’organismo. Nel momento in cui per lunghi periodi non si assumano vitamine
Dispepsia

Disturbi alimentari: la dispepsia

La digestione è un processo essenziale per la vita dell’uomo e di molti altri organismi viventi. Nutrirsi non è solo un istinto, ma un piacere, un rito irrinunciabile finalizzato alla socializzazione

Caffè e Caffeina

Cosa sappiamo del caffè, una delle bevande più presenti nella nostra dieta quotidiana? Ne conosciamo gli effetti positivi sul nostro organismo? E in che misura possiamo berlo senza correre inutili rischi per il nostro organismo?

Apnee notturne, effetti sulla sessualità

Le persone che soffrono di apnee notturne cercano delle possibili soluzioni, logorate dalle conseguenze che ne derivano che vanno ad incidere in modo significativo sulla qualità della loro vita.

ADOLESCENTI: un eccessivo consumo di caffeina per oltre la metà di loro

Schermata-2018-03-12-alle-10.05.17-e1520880125594

Ritmi di vita troppo estenuanti, poco tempo dedicato al sonno e al riposo, studio e lavoro:

sono questi alcuni dei fattori che hanno determinato un aumento del consumo di caffeina in età adolescenziale, fino a raggiungere dei livelli dannosi per quasi la metà degli adolescenti. Gli effetti del caffè e – di conseguenza – della caffeina in esso contenuta, sono molto incisivi sul nostro organismo. Questa sostanza, infatti, stimola la funzione cardiaca e nervosa, diminuisce l’appetito e induce il dimagrimento, aumentando la quantità di calorie bruciate dall’organismo.

Tuttavia, anche la caffeina, come molte altre sostanze, può essere rischiosa per il nostro organismo se assunta in quantità elevate. Quando è eccessiva, infatti, l’azione stimolatoria del sistema gastrico può provocare danni al sistema digerente, mentre l’azione stimolatoria del sistema cardiaco e nervoso può rivelarsi pericolosa nei soggetti che soffrono di insonnia, vampate di calore e ipertensione. Pertanto, per la salvaguardia del nostro benessere è buona norma non eccedere nell’assunzione di caffeina.

Lo studio sugli adolescenti

Per le motivazioni appena elencate, l’Università di Foggia ha realizzato uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Acta Pediatrica, su circa 1200 adolescenti per verificare quale sia il loro effettivo consumo di caffè. Agli studenti di quattro scuole del foggiano è stato somministrato un questionario anonimo e dai risultati è emerso che quasi la metà dei soggetti esaminati, compresi dai 12 ai 19 anni di età, fa un eccessivo consumo di caffeina, spesso oltre i limiti consigliati. Il 76% dei ragazzi ha ammesso di assumere caffeina quotidianamente, con prevalenza di caffè, seguito da soft drink (34,3%) ed energy drink (2,3%).

Secondo lo studio, gli adolescenti consumano in media una quantità di caffeina pari a 125,2 milligrammi, che nelle ragazze arriva anche a picchi di 126,3 milligrammi. Da questi dati si evince che il 46% dei soggetti esaminati supera la dose di caffeina consigliata dall’Accademia dei pediatri Usa (AAP), individuata in 100 milligrammi. Tra i fattori che contribuiscono all’aumento dell’assunzione di caffeina, un ruolo cruciale svolgono il nervosismo e l’agitazione maggiori tipici dell’età adolescenziale.

Angelo Campanozzi, coordinatore dello studio, spiega: “Questi risultati potrebbero essere usati per mettere in piedi una campagna di sensibilizzazione diretta a ridurre il consumo della stessa tra gli adolescenti. Poiché è durante l’infanzia e l’adolescenza che si sviluppano le abitudini alimentari, l’educazione precoce a un consumo limitato di caffè è fondamentale per ridurre possibili comportamenti sbagliati in età adulta”.

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dr. Giandomenico Mascheroni
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Endocrinologi, Medici di Base, Medico Certificatore

    • Via Petrarca 53 - Carnago
    telefono
  • Foto del profilo di Dott. Franco Cicerchia
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Oculisti, Agopuntori, Medici di Base

    • Via Alcide de Gasperi 39 - Palestrina
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Tiziana Volpe
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Ginecologi, Medici di Base, Professional Counselor

    • Piazzale Jonio 50 - Roma
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Izabella Sylwia Bartosiewicz
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici di Base, Reumatologi

    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Domenico D'Angelo
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Otorinolaringoiatri, Medici di Base, Medico Competente

    • Via Pola 5 - San Prisco
    telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Aneurisma cerebrale

Un aneurisma cerebrale è una malformazione vascolare che si presenta come una piccola sporgenza o protuberanza sferica lungo la parete di un’arteria presente nel cervello. La sua presenza è rischiosa

Disturbo ossessivo compulsivo

Il disturbo ossessivo compulsivo è un disturbo psichiatrico caratterizzato da pensieri ricorrenti, accompagnati da paure e preoccupazioni del tutto irrazionali e immotivate, che portano chi ne soffre a ripetere continuamente,

Disturbo di personalità borderline

Il disturbo di personalità borderline è un disturbo psichiatrico caratterizzato da una percezione altalenante del proprio valore e della propria identità, con oscillazioni repentine che vanno da una visione molto
La Malattia di Peyronie o del Pene Curvo

Malattia di Peyronie o del pene curvo

La malattia di Peyronie è una patologia derivante da una anomalia del pene dovuta ad un tessuto cicatriziale fibroso che compare sul pene modificandone la forma in erezione, che diventa

Apnee ostruttive notturne

Durante il sonno possono verificarsi degli episodi ripetitivi di ostruzione delle vie aeree superiori, spesso accompagnati a riduzione della saturazione di ossigeno. Tali episodi si accompagnano nella quasi totalità dei

Declino cognitivo lieve

Il declino cognitivo lieve (Mild cognitive imparment, MDI) è una forma di decadimento delle prestazioni intellettive e delle capacità di memorizzazione e organizzazione delle attività intermedia tra il fisiologico calo

Bruxismo

Il bruxismo è una condizione in cui si digrignano i denti: può accadere, in maniera inconsapevole, in stato di veglia o, più spesso, durante il sonno. Le persone che stringono
L'anorgasmia

Anorgasmia

L’anorgasmia è la sindrome con la quale si indica la difficoltà ad avere orgasmi anche dopo una normale stimolazione sessuale. L’intensità e la frequenza di orgasmi nelle donne sono variabili

Sindrome delle gambe senza riposo

La sindrome delle gambe senza riposo è un disturbo cronico caratterizzato dall’insorgenza di una sensazione di generico disagio alle gambe, che si manifesta quando le gambe sono tenute ferme anche

Sincope

Con il termine sincope ci si riferisce a un episodio di svenimento, ossia a un’improvvisa perdita dei sensi, che può interessare persone di qualunque età e che può essere indotta
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile