ARTICOLI CORRELATI

Cranberry Harvest: la raccolta

La raccolta autunnale delle bacche mature nei campi di cranberry è un evento che lascia senza fiato, grazie all’impatto cromatico offerto dalle bacche che affiorano a pelo d’acqua. La raccolta

Nel 2022 i bambini obesi supereranno quelli sottopeso

Tutti sappiamo quanto sia importante, per il benessere dell’organismo, tenere un regime alimentare corretto. Questo aspetto risulta particolarmente fondamentale soprattutto quando si parla di bambini. I problemi alimentari sono purtroppo

Carbone vegetale: inutile, anzi dannoso

GwynethPaltrowByAndreaRaffin2011

Sul suo sito web, Gwyneth Paltrow ha affermato che la limonata al carbone vegetale attivo è uno dei “migliori succhi di frutta” e prodotti contenenti questa sostanza sono sempre più diffusi. Ma la sua supposta azione disintossicante è un altro caso in cui nutrizionisti dilettanti interpretano erroneamente le proprietà di un alimento.

Alcuni venditori di questi prodotti sostengono che il carbone vegetale può aumentare l’energia, rendere la pelle più luminosa e ridurre il gonfiore; tuttavia, la sua virtù principale sarebbe la capacità di disintossicare l’organismo.

È facile capire l’origine di questa convinzione: infatti il carbone attivo viene utilizzato nella medicina d’urgenza per ridurre il carico tossico quando qualcuno ha ingerito un veleno o ha assunto un’overdose di farmaci: il carbone si lega al veleno nel tratto gastrointestinale e impedisce che venga assorbito nel flusso sanguigno; le tossine vengono quindi espulse dal corpo attraverso le feci.

Tuttavia, secondo gli esperti, l’azione detossificante del carbone è un mito e ci sono anzi diverse ragioni per cui andrebbe evitato.

La prima è che il carbone attivo si lega con tutta una serie di sostanze benefiche presenti negli alimenti, tra cui alcune vitamine, minerali e antiossidanti; il carbone viene talvolta aggiunto ai succhi di frutta e di verdura, con la conseguenza che molte delle vitamine che vi sono contenute non vengono assorbite dall’organismo. Naturalmente, il carbone attivo agisce in modo analogo rispetto a certi farmaci, tra cui alcuni antidepressivi e antinfiammatori, riducendone l’efficacia: le conseguenze negative sulla salute sono facilmente intuibili.

Bisogna poi precisare che il carbone vegetale si lega solo con le sostanze che si trovano nello stomaco o nell’intestino nel momento in cui lo si assume, dato che funziona attraverso un contatto diretto: se l’intenzione è di disintossicarsi dall’alcol o da alimenti poco salutari consumati la sera prima, non avrà alcuna azione, perché questi saranno già stati assorbiti dall’organismo.

Infine, il carbone attivo rallenta le funzioni intestinali e può causare nausea e costipazione.

Si tratta insomma di una sostanza inutile, poco digeribile, che rende il cibo meno nutriente.

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dott.ssa Carmela Tizziani
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medico Legale, Medico Certificatore, Medici di Base

    • Via Gaetano Bruno 25 - Napoli
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Giandomenico Mascheroni
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Endocrinologi, Medici di Base, Medico Certificatore

    • Via Petrarca 53 - Carnago
    telefono
  • Foto del profilo di Dott. Flavio Della Croce
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Psicoterapeuti, Medici di Base

    • Via Sacconi 1 - Borgonovo Val Tidone
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Francesca Vittorelli
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Terapeuta, Agopuntori, Medici di Base

    • Corso Andrea Palladio 134 - Vicenza
    telefono
  • Foto del profilo di Dott. Massimo Carotenuto
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Chirurghi Generali, Medici di Base

    • Via Lepanto 95 - Pompei
    telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Tiroide di Hashimoto

La tiroidite di Hashimoto è una malattia autoimmune che colpisce la tiroide, facendola infiammare in modo cronico e causandone la graduale degenerazione e perdita di funzionalità, con conseguente sviluppo di

Sincope

Con il termine sincope ci si riferisce a un episodio di svenimento, ossia a un’improvvisa perdita dei sensi, che può interessare persone di qualunque età e che può essere indotta

Epatiti (generale)

Le epatiti sono infiammazioni del fegato che possono avere un livello di severità diverso, da lieve a estremamente grave, ed essere di tipo acuto o cronico, anche in funzione della

Sindrome delle gambe senza riposo

La sindrome delle gambe senza riposo è un disturbo cronico caratterizzato dall’insorgenza di una sensazione di generico disagio alle gambe, che si manifesta quando le gambe sono tenute ferme anche

Rosolia

La rosolia è una malattia causata da un virus che si trasmette da persona a persona con le goccioline delle secrezioni naso-faringee. La rosolia è endemica in tutto il mondo

Gonorrea

La gonorrea è una delle malattie a trasmissione sessuale (MST) più diffuse a livello mondiale, in entrambi i sessi, già a partire dall’adolescenza; se non riconosciuta e trattata adeguatamente in

Aritmie cardiache

Il gruppo delle aritmie cardiache comprende tutte le patologie caratterizzate da un’alterazione del ritmo di contrazione del cuore, in eccesso o in difetto oppure associato a irregolarità che rendono meno

Otiti

Le otiti sono processi infiammatori che possono colpire diverse parti dell’orecchio. Le due forme più diffuse sono l’otite esterna, che interessa il padiglione auricolare e la prima porzione del condotto

Strabismo

Lo strabismo è una condizione oculare caratterizzata dal disallineamento degli occhi e, quindi, dei campi visivi destro e sinistro, che può insorgere nei primi 6 mesi dopo la nascita (strabismo

Ipersalivazione

Se la saliva inizia ad accumularsi, potrebbe iniziare a gocciolare fuori dalla bocca involontariamente. Se questo può essere ritenuto normale nei neonati, nei bambini più grandi e negli adulti può
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile