ARTICOLI CORRELATI

Troppa Caffeina?

Presa in in piccole dosi migliora la concentrazione, mentre se presa in dosi eccessive causa la frequenza cardiaca, innalza i livelli pressori e induce uno stato di nervosismo.

Celiachia: caratteristiche e numeri in Italia

Celiachia: Cos’è La celiachia è una delle malattie ereditarie più frequenti dell’età pediatrica ma fortunatamente anche una delle condizioni curabili: il rimedio consiste infatti nell’eliminazione di tutti gli alimenti contenenti

Apnee notturne, effetti sulla sessualità

Le persone che soffrono di apnee notturne cercano delle possibili soluzioni, logorate dalle conseguenze che ne derivano che vanno ad incidere in modo significativo sulla qualità della loro vita.

Il Cranberry in cucina

Dopo la raccolta i frutti del cranberry possono essere consumati freschi, essiccati oppure trasformati in sciroppi o marmellate. I cranberry vengono utilizzati, quindi, sia per preparazioni dolci che salate e

L’empowerment del paziente diabetico

Quando si parla di empowerment si parla in pratica di un processo lento e progressivo di alfabetizzazione sanitaria, cioè un’azione di diffusione di un concetto sociale di salute, dove tutte le persone hanno il diritto, ma anche il dovere, di essere ben informati sui temi della salute e sulle patologie che li riguardano.
Infezioni batteriche e viaggi internazionali

Infezioni batteriche e viaggi internazionali

Dovendo intraprendere un viaggio, sia per lavoro che per svago, occorre raccogliere informazioni dettagliate sui luoghi che si intende visitare, considerando che la mappa dei paesi dove più alto è il rischio di esposizione alle “malattie del viaggiatore”.

Dieta mediterranea, i bambini svedesi la seguono più di quelli italiani

la-dieta-mediterranea

La dieta mediterranea è un modello nutrizionale ispirato ai modelli alimentari diffusi in alcuni paesi del Mediterraneo.

Negli anni ‘50 del novecento Ancel Keys, nutrizionista americano, si rese conto che le popolazioni del bacino mediterraneo erano meno suscettibili ad alcune patologie rispetto agli americani. Da ciò derivò l’ipotesi di una dieta che aumentasse la longevità. Lo studioso, una volta tornato in America, continuò le sue ricerche, fino alla stesura del libro “Eat well and stay well, The Mediterranean way”.

Keys pensava che la dieta mediterranea fosse ideale per ridurre l’incidenza delle “malattie del benessere”, infatti a partire dagli anni ’70 cercò di diffondere le abitudini alimentari mediterranee anche nel suo Paese.

La dieta prevede il consumo di tutti i prodotti, privilegiando frutta, cereali, verdura, semi e olio di oliva, rispetto al più raro uso di carni rosse e grassi animali. Essa non esclude alcun alimento, infatti si consuma anche pesce, carne bianca, legumi, uova, latticini, dolci e vino rosso. È stata creata, inoltre, una piramide alimentare, che riporta la distribuzione e la quantità degli alimenti nell’arco della giornata. Secondo la piramide la frutta può essere assunta 2-3 volte al giorno, insieme ad ortaggi e verdure, consigliate in abbondanza. Da consumare ogni giorno anche latte e yogurt. Al centro della piramide, invece, ci sono gli alimenti da consumare più volte alla settimana, ma non tutti i giorni: pesce, carni bianche, formaggi. Poi ci sono le uova e le carni rosse, che si consiglia consumare 1-2 volte a settimane ed infine al vertice della piramide ci sono gli alimenti da consumare con moderazione, ossia gli zuccheri, i dolci, le salse, il burro ed il vino.

I bambini italiani mangiano più “cibo spazzatura”

Nel maggio del 2018, al Congresso della Società Europea dell’Obesità, è stato presentato uno studio dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, che dimostra che la dieta mediterranea viene seguita maggiormente in Svezia, piuttosto che in Italia. Sembra, infatti, che pesce, verdura e frutta vengano consumati meno nei Paesi mediterranei rispetto ad altri paesi europei. In particolare, lo studio ha dimostrato che i bambini svedesi mangiano più pesce, olio di oliva e pomodori rispetto ai bambini del sud dell’Europa, i quali assumono spesso “cibo spazzatura” come merendine, bevande zuccherate e alimenti grassi. Ovviamente gli alimenti della tradizionale dieta mediterranea non sono prodotti della tradizione dei Paesi Nordici, ma sono diventati parte della loro dieta grazie agli importanti benefici salutari.

I dati riportano che in Italia il 42% dei bambini è in sovrappeso. Nelle nazioni del Nord, invece, l’eccesso di peso varia tra il 5% e il 9%. All’origine di questi dati non c’è solo l’alimentazione, ma anche l’attività fisica, in quanto in Italia e in tutti i Paesi del Mediterraneo è stata registrata un inattività fisica superiore rispetto ai Paesi del Nord.

Questi dati sembrano ribaltare quanto in realtà viene pensato, infatti vivere in un Paese del Mediterraneo non vuol dire avere abitudini mediterranee. Inoltre, è difficile pensare che in Svezia ci siano meno fast food che in Italia. Altra peculiarità è l’attività fisica, che i bambini del Nord Europa, riescono maggiormente a svolgere nonostante il cattivo tempo e le poche ore di luce. Le abitudini di vita, quindi, possono cambiare in senso più salutare a prescindere dai contesti sociali ed ambientali e dalle tradizioni di un Paese.

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dott.ssa Federica Filigheddu
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici di Base

    telefono
  • Foto del profilo di Studio Medico San Pellegrino
    attivo 3 anni, 5 mesi fa

    Medici dello Sport, Medici di Base

    Fai passa parola!

    Consiglia questo special

    doctor ad un amico

    messaggio telefono visita a
    domicilio
    video
    consulenza
    WhatsApp conferenze
    e webinar
  • Foto del profilo di Dott.ssa Emanuela Costantino
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    • Via Gallinara 2/B - Cagliari
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Maria Grazia Caruana
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici Estetici, Medici di Base

    • Viale Prassilla 41 - Roma
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Francesca Marceddu
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Anestesisti, Medici di Base

    • Via del Risorgimento 49 - Pirri
    telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Morbo di Kaposi

Il morbo o sindrome di Kaposi è una forma neoplastica maligna multifocale non molto frequente, che coinvolge principalmente la cute, i visceri  e le mucose. Morbo di Kaposi epidemico (correlato

Allergie e intolleranze alimentari

Le reazioni fisiche a certi alimenti sono comuni, ma per la maggior parte sono causate da un’intolleranza alimentare piuttosto che da un’allergia alimentare. Un’intolleranza alimentare può causare alcuni degli stessi

Verruche

Le verruche sono formazioni benigne che possono comparire sulla cute di qualunque punto del corpo in seguito all’infezione da parte di uno dei virus della famiglia dei papillomi umani o

Fibrillazione atriale

La fibrillazione atriale è il disturbo del ritmo cardiaco più diffuso nel mondo occidentale. Negli Stati Uniti colpisce circa tre milioni di persone; in Italia, secondo le stime, a esserne

Tumori cerebrali

I tumori cerebrali sono tumori rari che possono essere di tipo primitivo, ossia originare nel cervello, oppure formarsi come metastasi secondarie di neoplasie a carico di altri organi, come il
Dermatite atopica

Dermatite atopica

La dermatite atopica o “eczema atopico” è una malattia cutanea infiammatoria cronica, associata a prurito, che tipicamente esordisce nei primi anni di vita, persistendo poi per tutta l’età pediatrica e

Prostatite

La prostata è una ghiandola a forma di castagna, del diametro di alcuni centimetri, presente soltanto negli uomini; è posizionata davanti al retto, al di sotto della vescica e circonda

Insufficienza respiratoria

Si è in presenza di una condizione di “insufficienza respiratoria” quando l’apparato respiratorio non è in grado di assicurare efficienti scambi gassosi attraverso i polmoni, impedendo di mantenere un adeguato

Tumore del seno

Il tumore del seno è la neoplasia più diffusa nella popolazione femminile di ogni parte del mondo, seppur con prevalenza differente in funzione dell’area geografica, dell’etnia e delle abitudini di

Disturbo da attacco di panico

Il disturbo da attacchi di panico è una malattia psichiatrica caratterizzata da episodi di improvvisa e intensa paura, angoscia e sensazione di morte imminente o forte timore per la propria
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile