ARTICOLI CORRELATI

Udito ovattato? Controllare il cerume

Va detto che Il cerume, quella sostanza giallognola ed oleosa, costituita da sebo e cellule morte della pelle, ha una funzione protettiva per il benessere dell’orecchio.

Colica renale: come si manifesta?

La colica renale è un sintomo legato alla migrazione di un calcolo attraverso l’uretere. È possibile che in questo modo la parete uroteliale si irriti o vengano scatenate violente contrazioni

Pazienti candidati al training fisico riabilitativo

È possibile identificare le seguenti categorie di pazienti coronaropatici in cui il training fisico riabilitativo può fornire gli effetti desiderati: Pazienti a basso rischio dopo un evento cardiaco acuto, Pazienti

Lesioni addominali: come individuarle

Le lesioni addominali hanno due aspetti: quelle che si vedono e quelle che non si vedono. Se si tratta di un trauma addominale chiuso mettere la vittima sul lato sinistro

Il desiderio sessuale nelle varie età della vita

Può sembrare facile definirlo, ma nonostante i tanti studi condotti, non è ancora chiara la composizione della struttura del desiderio sessuale, quali elementi la compongono e in quale misura possono influenzarla.

Morbo di Basedow: cos’è?

Il morbo di Basedow-Graves è una malattia autoimmune, in cui il sistema immunitario riconosce come estranea all’organismo la tiroide e la attacca producendo degli anticorpi contro il recettore del TSH (TSH-receptor antibodies, TRAb) situati

Abitudini Sessuali: L’Outercourse, il sesso non penetrativo

I partners sessuali possono orientarsi verso l’ Outcourse per diverse ragioni di ordine pratico, ideologico, morale o religioso, per limitare il rischio di gravidanze, per una questione di preferenze sessuali , come alternativa al periodo mestruale, per impedimenti di ordine medico che sconsigliano la penetrazione in un dato periodo.

Arresto Cardiaco

arresto-cardiaco-web

DESCRIZIONE

L’arresto cardiaco consiste nella cessazione dell’attività cardiaca meccanica con conseguente blocco della circolazione del sangue.

La conseguente interruzione del flusso sanguigno agli organi vitali, in particolare cervello e cuore, determina il mancato apporto di ossigeno (ischemia). Per questa ragione, a meno di un trattamento tempestivo, l’arresto cardiaco provoca la morte.

LE CAUSE

L’arresto cardiaco improvviso nella maggior parte dei casi è legato a un infarto miocardico, ma può conseguire ad altre disfunzioni del cuore (per esempio artitmie) oppure a malattie cardiovascolari, respiratorie, traumatiche o metaboliche.

LE CONSEGUENZE

Ogni tessuto è caratterizzato da una differente sensibilità alla mancanza di ossigeno. Le cellule in assoluto più vulnerabili sono quelle nervose, che in carenza di ossigeno riescono a sopravvivere soltanto 2-3 minuti, intervallo entro il quale è essenziale ripristinare il flusso sanguigno, pena lo sviluppo di danni di gravità proporzionale alla durata dell’ischemia. Altre possibili conseguenze immediate dell’arresto cardiaco sono la comparsa di edemi, a seguito dello squilibrio elettrolitico, e l’insorgenza di fenomeni trombotici.

LE MANIFESTAZIONI

Le manifestazioni possono variare a seconda dei casi da improvvisa e grave difficoltà respiratoria a caduta a terra con eventuale comparsa di crisi convulsiva, incontinenza degli sfinteri, assunzione di colorito bluastro (cianosi) e possibili spasmi muscolari. Elemento caratteristico è ovviamente l’assenza di polso.

IL TRATTAMENTO

Importante la rapidità dell’intervento con avvio del massaggio cardiaco continuato e la defibrillazione immediata.

Il farmaco elettivo è l’adrenalina.

Se le manovre di rianimazione sono coronate da successo il paziente deve essere ricoverato e sottoposto agli opportuni accertamenti di laboratorio e strumentali con l’intento di identificare la causa dell’arresto cardiaco e intraprendere le necessarie strategie di prevenzione di nuovi episodi, da valutare caso per caso.

LE MANOVRE MEDICHE

  • Rianimazione cardiopolmonare
  • Uso del Defibrillatore

IL FOLLOW-UP

Dopo la dimissione il paziente dovrà essere sottoposto a un programma personalizzato di follow-up che può consistere nel controllo sistematico di parametri del sangue e/o ripetizione di accertamenti. sarà opportuno il monitoraggio delle condizioni cliniche con particolare riguardo all’eventuale comparsa di esiti tardivi o complicazioni (per esempio di carattere neurologico).

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dott. Massimo Carotenuto
    attivo 3 anni, 11 mesi fa

    Chirurghi Generali, Medici di Base

    • Via Lepanto 95 - Pompei
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Floriana Di Martino
    attivo 3 anni, 11 mesi fa

    Medici Estetici, Medici di Base

    • Piazza della Rinascita 13 - Pescara
    telefono
  • Foto del profilo di Dott. Giovanni Adamo
    attivo 3 anni, 11 mesi fa

    Angiologi, Medici di Base

    • Provincia di Ragusa - Ragusa
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Cinzia Maria Zurra
    attivo 3 anni, 11 mesi fa

    Medici di Base, Medici Estetici, Nutrizionisti

    • Viale Rimembranze 5 - Triuggio
    telefono
  • Foto del profilo di Studio Medico San Pellegrino
    attivo 3 anni, 7 mesi fa

    Medici dello Sport, Medici di Base

    Fai passa parola!

    Consiglia questo special

    doctor ad un amico

    messaggio telefono visita a
    domicilio
    video
    consulenza
    WhatsApp conferenze
    e webinar

PATOLOGIE CORRELATE

Shock, emergenza medica

Può accadere che la circolazione del sangue attraverso il corpo subisca una improvvisa modificazione dando luogo ad una condizione di shock fisiologico, con diminuzione del flusso e di crisi da

Insufficienza cardiaca

L’insufficienza cardiaca corrisponde a una condizione nella quale il cuore non è in grado di ricevere e/o pompare con forza sufficiente il sangue verso i polmoni e il resto dell’organismo,
Valvulopatia aortica

Valvulopatia aortica

Quando la valvola aortica non svolge correttamente la propria funzione di pompare il sangue nel cuore si verifica una condizione di malattia dell’aorta che coinvolge anche il ventricolo sinistro. La

Aneurisma aortico

Con aneurisma aortico si intende la dilatazione permanente di un segmento ben delimitato dell’aorta, la più grande arteria del corpo che riceve il sangue direttamente dal ventricolo sinistro e lo

Angina pectoris

Indicata con il nome latino della sua manifestazione principale, una stretta al petto simile a un peso o a una morsa, l’angina pectoris non è di per sé una malattia,

Riparazione della valvola mitrale

La riparazione di una valvola mitrale insufficiente/deteriorata può essere effettuata: asportando i segmenti malfunzionanti dei lembi valvolari; impiantando “corde sintetiche” (che sostituiscono quelle naturali rotte o “allungate” dei lembi valvolari);

Soffio al cuore

Il “soffio al cuore” non è di per sé una patologia, ma soltanto il segnale che il sangue all’interno del cuore fluisce troppo in fretta o in modo “disordinato”, producendo

Aritmie cardiache

Il gruppo delle aritmie cardiache comprende tutte le patologie caratterizzate da un’alterazione del ritmo di contrazione del cuore, in eccesso o in difetto oppure associato a irregolarità che rendono meno

Ipertrofia ventricolare

L’ipertrofia ventricolare è una condizione caratterizzata dall’ispessimento e da una perdita di elasticità delle pareti del ventricolo sinistro (ossia della camera inferiore sinistra del cuore), che vede così parzialmente compromessa
Ipertensione intracranica

Ipertensione intracranica

L’aumento della pressione all’interno della scatola cranica può essere legata ad un edema cerebrale o alla presenza di una lesione espansiva intracranica, ad un ostacolo alla circolazione liquorale o all’associazione
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile