ARTICOLI CORRELATI

Fibromialgia

Cos’è la fibromialgia? La fibromialgia è una condizione permanente che colpisce milioni di persone nel mondo. Le persone che ne soffrono hanno muscoli doloranti e rigidi, ma non si evidenziano

Privazione, abbandono e malattia

Quanto le esperienze di abbandono, privazione o traumi possono incidere sia sullo sviluppo psichico, sia sull’organizzazione e sullo sviluppo cerebrale?

Una visione di insieme

Il fitness cognitivo-emotivo risponde alle esigenza di favorire la crescita dei processi cognitivi ed emotivi, alla base della personalità matura. Se non si acquisisce uno stile di vita funzionale, nessun

Il dolce far niente: la stagione dell’ozio

il dolce far niente: la stagione dell'ozio

“Ozio padre di tutti i vizi” recita la massima cristiana, lasciando intravvedere in esso non propriamente un “peccato” ma il seme del peccato stesso.

Il mondo pagano aveva una visione completamente diversa, tanto che nel mondo classico c’era la contrapposizione tra otium e negotium. Il primo rappresentava il tempo dedicato alla riflessione ed all’introspezione, alla cura della conoscenza e delle arti, quindi alla cura di sé attraverso strumenti di contemplazione e studio. Il secondo si riferiva all’attività mercantile e commerciale, politica o professionale.

Inutile dire che l’otium era appannaggio delle classi abbienti (che se lo potevano permettere) e molte splendide ville latine sono chiamate anche ville d’otio, in quanto rappresentavano un buen retiro al riparo dalla frenesia dei commerci e degli affari.

Lo stesso concetto di vacanza è da far risalire a questa visione. Il termine infatti deriva dal latino vacans, participio presente del verbo vacare=essere vuoto (da impegni), libero. Il ferragosto, che rappresenta nella nostra cultura il culmine dell’estate e del periodo di vacanza, deriva anch’esso dal latino: Feriae Augusti (riposo di Augusto).

Il cristianesimo, con l’introduzione del concetto di peccato e di espiazione, sull’onda del principio benedettino “Ora et labora”, vede nell’ozio, nel tempo cioè “vuoto”, una trascuratezza dei propri doveri, a meno che non sia dedicato alla preghiera. L’accidia, cioè l’indolenza ad operare il bene, diventa uno dei sette vizi capitali. Con la riforma protestante poi viene ulteriormente enfatizzata la sacralità del lavoro.

La nostra cultura tecnologica, che ha in qualche modo abbattuto i limiti spaziali e temporali, perennemente proiettata verso un “..ancora..” e “..di più..” infiniti, non sembra avere assolutamente spazio per l’ozio ( e per quello che esso può rappresentare).

Le ferie, le vacanze, il tempo libero, diventate possibilità per tutte o quasi) le classi sociali, sono solo un altro spazio da riempire, da occupare in base ad un nuovo imperativo categorico che, a seconda delle situazioni o delle fasce d’età, può essere “devi divertirti”, “devi rilassarti”, “devi visitare e conoscere”. Eppure, citando il titolo di un articolo della rivista Riza “L’ozio è il padre di un cervello sano!” anche a livello cognitivo una mente satura, troppo e costantemente sottoposta ad iperstimolazione, può andare in tilt.

A livello psicopatologico lo psicologo Spagnolo Rafael Santandreu ha coniato il termine di “oziofobia” per indicare quella condizione, ben conosciuta nell’esperienza di molti clinici con i loro pazienti, di disagio, se non a volte di vero e proprio panico, connessa con la paura del “vuoto” (in termini di impegni e di cose da fare). Dietro questa paura c’è la continua ricerca della performance, della valutazione quantitativa, della misurazione e del confronto. C’è la difficoltà (in molti casi l’incapacità) di ascolto di sé, di attesa, di autostima. Il vuoto, il tempo vacante, diventa come un enorme buco nero in cui si teme di essere risucchiati.

L’esperienza del Covid ha rappresentato la possibilità di un fermo e, in molti casi, ha avuto, grazie all’aspetto collettivo e generalizzato di questo fermo, l’effetto di attenuare l’ansia sociale, di far sentirei cioè legittimati a pensare, riflettere, annoiarsi, fantasticare ecc.

Anche le ferie possono essere un periodo di ozio, socialmente e collettivamente legittimato e riconosciuto. Usiamolo!

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dr. Giovanni Arrichiello
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Ginecologi, Medici di Base

    • Corso Regina Margherita 260 - Torino
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Tiziana Volpe
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Ginecologi, Medici di Base, Professional Counselor

    • Piazzale Jonio 50 - Roma
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Ilaria Berto
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici di Base, Agopuntori, Medici Estetici

    • Via Antonio Corradini 1 - Este
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Antonio Varriale
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici Estetici, Dentisti, Medici di Base

    • Via Grotta dell Olmo 20 - Giugliano in Campania
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Federica Filigheddu
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici di Base

    telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Demenza vascolare senile

La demenza vascolare senile corrisponde a un processo di declino cognitivo che va al di là della fisiologica riduzione delle capacità intellettive associata all’invecchiamento. Nella maggioranza dei casi, la demenza

Disturbo di personalità borderline

Il disturbo di personalità borderline è un disturbo psichiatrico caratterizzato da una percezione altalenante del proprio valore e della propria identità, con oscillazioni repentine che vanno da una visione molto

Sincope

Con il termine sincope ci si riferisce a un episodio di svenimento, ossia a un’improvvisa perdita dei sensi, che può interessare persone di qualunque età e che può essere indotta

Disturbo ossessivo compulsivo

Il disturbo ossessivo compulsivo è un disturbo psichiatrico caratterizzato da pensieri ricorrenti, accompagnati da paure e preoccupazioni del tutto irrazionali e immotivate, che portano chi ne soffre a ripetere continuamente,

Sindrome da stanchezza cronica (CFS)

La sindrome da stanchezza o affaticamento cronico (CFS), oggi denominata anche associando l’acronimo ME/CFS (encefalomielite mialgica/sindrome da stanchezza cronica) è una patologia piuttosto complessa che si manifesta con una condizione

Ictus ischemico

Secondo la definizione ufficiale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), l’ictus corrisponde a un’«improvvisa comparsa di segni e/o sintomi riferibili a deficit locale e/o globale delle funzioni cerebrali, di durata superiore

Insonnia

L’insonnia è un disturbo del sonno estremamente comune che può interessare persone di tutte le età per ragioni differenti e presentarsi in varie forme e varianti, accomunate dal fatto di

Glaucoma

Il glaucoma è una grave malattia dell’occhio che può causare cecità, principalmente a causa di un aumento della pressione interna dell’occhio che danneggia il nervo ottico. La malattia può insorgere

Cefalea a grappolo

La cefalea a grappolo è una forma primaria di mal di testa che si caratterizza per la modalità con la quale si manifestano gli attacchi, che si concentrano appunto “a
L'anorgasmia

Anorgasmia

L’anorgasmia è la sindrome con la quale si indica la difficoltà ad avere orgasmi anche dopo una normale stimolazione sessuale. L’intensità e la frequenza di orgasmi nelle donne sono variabili
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile