ARTICOLI CORRELATI

Lo stress cronico danneggia anche la vista

Seconda una ricerca condotta da Bernhard Sabel, direttore dell’Istituto di Psicologia Medica presso l’Università tedesca di Magdeburg e pubblicata sulla rivista EPMA Journal, lo stress fa male anche alla vista.

Come proteggersi dal sole in estate

Con l’arrivo dell’estate e con le belle giornate ci si espone sempre di più al sole. Relax, vacanze e abbronzatura, ma anche eritemi, scottature e invecchiamento della pelle. A questo

I virus? Non sempre sono nocivi

Virus non è sempre sinonimo di “causa dannosa”, portatrice di effetti negativi. Almeno negli abissi marini, dove le infezioni virali del plancton costituiscono il motore della catena alimentare. La notizia

Mindfulness e Body Scan: mettersi in contatto con il proprio corpo

UID567913BA3F7B5_image

Ancora una volta ci ritroviamo a prestare attenzione al concetto di Mindfulness, già ampiamente discusso in un altro articolo presente sul nostro portale. Con il termine Mindfulness si indica tutta una serie di pratiche volte ad aumentare la consapevolezza di noi stessi, del nostro corpo e della nostra esistenza, prestando particolare attenzione ad ogni singola nostra azione, al presente che stiamo vivendo, non lasciandoci trasportare da pensieri e sensazioni che vadano oltre il momento presente. Gli esercizi previsti nel programma Mindfulness sono molteplici e di varia natura e cercheremo, nel corso dei prossimi articoli, di esaminarli tutti dettagliatamente. Dopo un primo step incentrato sulla pura e semplice meditazione, in questa sede ci concentreremo su un altro aspetto della metodologia Mindfulness: il Body Scan.

Body Scan

Questo esercizio, da svolgere almeno una volta al giorno se si ha la possibilità ed il tempo materiale per farlo, consiste in una fase meditativa molto particolare, durante la quale la nostra attenzione va indirizzata verso tutte le singole parti del nostro corpo, prese singolarmente e in momenti differenti, al fine di creare uno stretto legame tra il nostro senso interiore e il nostro organismo, ed effettuare una vera e propria “scansione” di ogni singola parte di noi. Naturalmente il Body Scan è applicato a scopo curativo nell’ambito del programma MBSRMindfulness-based stress reduction” (riduzione dello stress basata sulla consapevolezza).

Dal punto di vista pratico, l’esercizio del Body Scan è consigliato almeno una volta al giorno per una durata (nella migliore delle ipotesi) di circa 40-45 min. Particolarmente importante, per tutta la durata dell’esercizio, è l’attenzione che si deve dare al respiro, che ci deve accompagnare dall’inizio alla fine dell’esercizio. Oltre che sul respiro, la nostra attenzione deve essere indirizzata man mano verso tutte le parti del corpo, partendo dalle punte dei piedi, proseguendo per le ginocchia, le gambe, il torace, fino a giungere al nostro cuore e alla nostra testa, concentrandosi sia sulla muscolatura, ossa, articolazioni ma anche e soprattutto sui nostri organi interni (cuore, polmoni, stomaco, cervello ecc…).

Come già specificato in precedenza, la cosa fondamentale da tenere a mente per tutta la durata dell’esercizio sta nel fatto che qualsiasi altra sensazione proveniente dall’esterno (pensieri, emozioni, turbamenti) positiva o negativa che sia deve essere ignorata, e occorre rivolgere l’attenzione solo ed esclusivamente sull’esercizio di meditazione che si sta svolgendo nel momento presente, in modo da raggiungere uno stato di equilibrio fondamentale per diminuire le distanza che si interpone tra la nostra mente ed il nostro corpo.

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dott.ssa Carmela Tizziani
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medico Legale, Medico Certificatore, Medici di Base

    • Via Gaetano Bruno 25 - Napoli
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Giuseppe Lepore
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Dermatologi, Medici di Base, Chirurghi Generali

    • 19 Via Manzoni Alessandro - Garbagnate Milanese
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Roberto Zaffaroni
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici di Base, Terapeuta

    • Via San Francesco D' Assisi 5 - Varese
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa OLGA PETROVSKAIA
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Terapisti del Dolore, Medici di Base, Terapeuta

    • Via Giulio Romano 3 - Valle Martella
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Irene Pistis
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici Estetici, Medici di Base, Medico Certificatore

    • Via della Reoubblica 461/3 - Vergato
    telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Menopausa

La menopausa è un evento fisiologico che riguarda tutte le donne nella fascia d’età che va dai 46 ai 53 anni e corrisponde al graduale venir meno della funzionalità ovarica

Colica Renale

Un attacco di colica renale rappresenta una delle più incresciose esperienze cliniche per via del dolore intenso causato dai calcoli renali che possono essere presenti dal rene fino al condotto

Pancreatite

La pancreatite è l’infiammazione nel pancreas, la ghiandola lunga e piatta posta trasversalmente nella parte superiore e posteriore della cavità addominale. Il pancreas produce enzimi che aiutano la digestione e

Artrosi dell’anca

L’artrosi dell’anca è anche detta coxartrosi ed è una patologia cronico-degenerativa dell’articolazione dell’anca dovuta a una progressiva alterazione della cartilagine articolare. L’artrosi dell’anca può essere primaria o secondaria. La coxartrosi

Dispareunia

Si definisce dispareunia un dolore genitale persistente che si verifica nella donna poco tempo prima o durante il rapporto sessuale e talvolta ancora presente a rapporto terminato. Il rapporto doloroso

Distonia neurovegetativa

Se si ha la pazienza di intervistare un medico di famiglia il cui ambulatorio è sempre molto affollato, si scoprirà che una buona parte di pazienti sono afflitti da disturbi

Intolleranza al lattosio

Le persone con intolleranza al lattosio non sono in grado di digerire completamente lo zucchero contenuto nel latte. La condizione, che è anche chiamata malassorbimento del lattosio, è solitamente innocua,

Malattia delle ossa di Paget

La malattia ossea di Paget rappresenta una anomalia nel processo fisiologico con il quale l’organismo nel tempo rimpiazza gradualmente il vecchio tessuto osseo con quello nuovo prodotto. Questo processo può

Jet lag

Il jet-lag è un disturbo del sonno che interessa chi viaggia attraversando almeno 3-4 fusi orari, verso ovest o verso est, dovuto principalmente al temporaneo venir meno della sincronizzazione tra

Depressione maggiore

La depressione maggiore (o “disturbo depressivo maggiore”, come indicato nel “Manuale diagnostico statistico dei disturbi mentali – DSM 5”), è un disturbo dell’umore che si contraddistingue per la presenza di
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile