ARTICOLI CORRELATI

Tumore dell’ipofisi: come curarlo

L’ipofisi, o ghiandola pituitaria, è una ghiandola situata dentro il cranio, alla sua base. Pur essendo molto piccola, con dimensioni paragonabili a quelle di un pisello, ha un ruolo determinante poiché è

La scoperta sul cancro che fa ben sperare

Il cancro, in qualsiasi forma si presenti, è una terribile bestia. Nella medicina attuale, e nella scienza, le risorse per studiare la malattia e per trovare un rimedio sono tra
L'uso della pianta di cannabis per fini medicali

L’uso della pianta di cannabis per fini medicali

Per secoli e soprattutto in alcune latitudini la cannabis, intesa come erba medica e curativa ha rappresentato un rimedio efficace. In questi anni recenti molte persone la usano per ridurre i sintomi e curare molte malattie.

I casi di melanoma tra i giovani Usa sono diminuiti di quasi un quarto in dieci anni: le campagne informative funzionano

sun

 

Le campagne di salute pubblica che incoraggiano le persone a proteggersi dal sole negli Stati Uniti sembrano dare buoni frutti, anche se per il momento sono visibili solo nella popolazione più giovane. Una nuova analisi ha rilevato infatti che l’incidenza del melanoma invasivo negli Stati Uniti è diminuita negli adolescenti e nei giovani adulti nell’ultimo decennio, sebbene sia aumentata nelle fasce di età avanzata.
Per la verità, l’autrice senior dello studio, la dermatologa Jennifer Gardner dell’Università di Washington, Seattle, ha prudentemente dichiarato a Medscape Medical News che «non sappiamo perché si stia verificando questa tendenza alla riduzione di melanomi».
È però un fatto che negli Usa ci siano state, nel corso degli anni, campagne e numerosi messaggi di esperti rilanciati dai media volti a promuovere la protezione solare a partire dall’infanzia e pian piano si è prodotta una diffusa consapevolezza dei pericoli dell’eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti che ha certamente inciso sulle abitudini degli americani.
I dati statunitensi sono in linea con quanto già visto in Australia, dove si è documentata una riduzione dell’incidenza dei casi di melanoma rispetto agli anni ottanta, e anche in questo caso le campagne informative sono state numerose.
Il team di Jennifer Gardner ha analizzato i dati relativi a 988.103 casi di melanoma invasivo che erano stati registrati in due ampi database, riferiti ai primi quindici anni di questo secolo. In particolare, si è visto che tra il 2006 e il 2015 l’incidenza del melanoma è diminuita in modo significativo, di quasi un quarto, tra gli adolescenti (di età compresa tra 10 e 19 anni) e i giovani adulti (di età compresa tra 20 e 29 anni).  Al contrario, i tumori della pelle sono notevolmente aumentati negli adulti di età pari o superiore a 40 anni: mediamente dell’1,8% all’anno, sia negli uomini che nelle donne, con incrementi particolarmente pronunciati nelle fasce più anziane.
«Sappiamo che le scottature solari della prima infanzia e l’eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti nelle prime fasi della vita sono un fattore di rischio per lo sviluppo del melanoma in età avanzata. È quindi possibile – ha spiegato Gardner – che gli interventi sulla salute pubblica non abbiano influenzato l’incidenza del melanoma nelle persone di età superiore ai 40 anni, perché hanno subito gli effetti dell’esposizione pregressa. Può darsi che le persone anziane abbiano adottato comportamenti di protezione dai raggi UV più avanti nella vita e che non abbiamo ancora visto l’impatto di questo cambiamento. Tuttavia, per ridurre al minimo il rischio di sviluppare i tumori della pelle, sosteniamo ancora fortemente che la protezione debba essere adottata per tutta la vita».
Fonte: Paulson KG, Gupta D et al. Age-Specific Incidence of Melanoma in the United States. JAMA Dermatol. 2019 Nov 13.

SPECIALISTI IN EVIDENZA

  • Foto del profilo di Dr. Monica Gamba
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici Estetici, Chirurghi Plastici, Medici di Base

    • Viale Radich 21/N - Grugliasco
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Monica Calcagni
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Ginecologi, Medici Estetici, Medici di Base

    • Via Casilina 32 - Arce
    telefono
  • Foto del profilo di Dott.ssa Francesca Vittorelli
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Terapeuta, Agopuntori, Medici di Base

    • Corso Andrea Palladio 134 - Vicenza
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Fabio Fabi
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Medici dello Sport, Internista, Medici di Base

    • Via Sarsina 147 - Roma
    telefono
  • Foto del profilo di Dr. Lucia Catalano
    attivo 3 anni, 8 mesi fa

    Ginecologi, Senologi, Medici di Base

    • Via Belluno 1 - Roma
    telefono

PATOLOGIE CORRELATE

Herpes genitale

L’herpes genitale è la malattia infettiva a trasmissione sessuale caratterizzata da ulcerazioni più diffusa nella popolazione. Può interessare sia l’uomo sia la donna (più spesso), si trasmette per contatto diretto
Dermatite atopica

Dermatite atopica

La dermatite atopica o “eczema atopico” è una malattia cutanea infiammatoria cronica, associata a prurito, che tipicamente esordisce nei primi anni di vita, persistendo poi per tutta l’età pediatrica e

Gonorrea

La gonorrea è una delle malattie a trasmissione sessuale (MST) più diffuse a livello mondiale, in entrambi i sessi, già a partire dall’adolescenza; se non riconosciuta e trattata adeguatamente in

Emorroidi

Le emorroidi sono strutture vascolari dell’ano e del retto inferiore, che servono per mantenere la continenza fecale. Se si gonfiano o infiammano diventano patologiche e causano una sindrome nota come

Foruncolosi

La foruncolosi è una dermatite caratterizzata dalla presenza di agglomerati di foruncoli che tendono a svilupparsi sul collo, sui glutei, sul volto e sulle braccia. Generalmente è dovuta all’infezione cutanea

Micosi

Le micosi cutanee sono un gruppo abbastanza ampio e diversificato di affezioni dermatologiche determinate dalla colonizzazione dell’epidermide da parte di microrganismi come Malassezia furur (responsabile della pitiriasi versicolor), funghi dermatofiti
Dermatiti

Dermatiti

Il termine dermatite fa riferimento a un gruppo abbastanza eterogeneo di malattie della pelle, in gran parte caratterizzate da infiammazione più o meno accentuata e indotte dalle cause più disparate

Epidermolisi bollosa

L’epidermolisi bollosa (EB) corrisponde a un gruppo di malattie genetiche rare e invalidanti caratterizzate dalla comparsa di bolle e lesioni sulla pelle e nelle mucose interne, che possono svilupparsi spontaneamente

Morbo di Kaposi

Il morbo o sindrome di Kaposi è una forma neoplastica maligna multifocale non molto frequente, che coinvolge principalmente la cute, i visceri  e le mucose. Morbo di Kaposi epidemico (correlato

Allergie e intolleranze alimentari

Le reazioni fisiche a certi alimenti sono comuni, ma per la maggior parte sono causate da un’intolleranza alimentare piuttosto che da un’allergia alimentare. Un’intolleranza alimentare può causare alcuni degli stessi
CULTURA E SALUTE
 
AGGIORNAMENTI
 
PERCORSI
 

la tua pubblicità
in esclusiva SU
MY SPECIAL DOCTOR

completa il form e sarai ricontattato da un nostro responsabile